Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen
Percezione percezione percezione

L'agente Smith diceva che ignorance is a bliss. Come non dargli torto visto che anche io vivrei molto meglio se non sapessi alcune cose (delusione da conoscenza).

Leggendo qua' e la' mi rendo conto di quanto la percezione possa stravolgere la realta' delle cose:

il 40% del malware testato è capace di attaccare con successo Windows Vista

Puo' un sistema operativo impedire che il 100% del malware "attacchi con successo"? Certamente, soprattutto se integra il modulo di lettura del pensiero gia' di serie sui vari Linux/OSX.

Mi verrebbe da chiedere: la vogliamo smettere di prenderci in giro? Da cosa si capisce se un "FORMAT C:" e' malevolo o no? E' semplice: dipende se e' intenzione dell'utente formattare o meno.

Su XP si e' amministratori di default e operazioni di questo genere di solito "funzionano e basta". Su Vista - come su Linux - anche se si e' amministratori il sistema operativo chiede un'ulteriore conferma (con una dialog box molto esplicita su quello che sta per succedere). Detto questo se l'utente clicca "si" e si ritrova con l'HD formattato non e' che solamente colpa sua. C'e' percio' da sorprendersi se il 40% del malware testato e' ancora capace di "attaccare con successo" Vista? Non tanto, lo sarebbe su qualsiasi OS che non integra moduli di lettura del pensiero (quindi OSX e Linux sono praticamente immuni).

Il vero problema da risolvere e' di quando il malware gira senza che l'utente lo voglia a causa di buchi di sistema. Questo accadeva abbastanza spesso con XP (diciamo pure che il 99.9% del malware su XP si e' diffuso tramite "buchi" e senza l'intervento esplicito dell'utente). Viste tutte le misure di sicurezza messe in atto in Vista (qualcosa qui) penso di poter affermare che tali attacchi non saranno impossibili ma almeno estremamente difficili da portare a compimento. Tra l'altro l'articolo stesso dice che:

Le uniche novità saranno Pc mostruosi e la "menomazione a distanza".

Bene. L'unica novita' (come a dire di pochissimo conto) sara' la menomazione a distanza (e cioe' quel 99.9% di casi di cui parlavo sopra). <sarcasmo>Sicuramente c'e' da convenire che cio' e' pochissimo e si poteva benissimo implementare il modulo "lettura del pensiero".</sarcasmo>

Infine due parole su quel "Pc mostruosi". Siamo stati criticati per il fatto che ci abbiamo messo 5 anni a rilasciare un nuovo OS consumer (in realta' SP2 era un nuovo OS mascherato da service pack, ma sorvoliamo). Visto che ci metteremo altri cinque anni per rilasciare il prossimo OS (sempre citando i nostri detrattori) ha piu' senso disegnare l'OS pensando a PC che saranno la "media" fra 2 anni (e che gia' sono in vendita da un paio di mesi) o pensando a PC che erano la "media" 2 anni fa? D'altra parte se si fa girare Vista Upgrade Advisor su un apple x86 di qualche mese fa, vien fuori che Vista non solo vi ci gira, ma vi ci gira pure alla grande. In tal senso il nuovo sfotto' di Apple e' quanto di piu' ipocrita ci possa essere in quanto proveniente da un'azienda che ad ogni major release dell'OS ha quasi sempre obbligato i suoi utenti al cambio forzato totale di tutto il PC (altro che balle su scheda grafica-memoria-processore: se gli effetti speciali non sono richiesti Vista gira bene pure su un pc "normale"(*)).

Bottom line: inutile persino tentare di fare sugli OS discorsi che abbiano un minimo di oggettivita'. In tale ambito il fanatismo tende ad andare alle stelle ed il risultato e' che vengon fuori solamente guerre di religione (come spessissimo accade in ambito informatico). Per questo motivo penso che questo sia il mio ultimo post sull'argomento: visto che Linux e' gratis i detrattori non dovrebbero avere nessuna difficolta' a starne alla larga Smile

-quack

(*) normale = almeno 1GB di RAM e processore di terzultima generazione (P4 o meglio). Per quelli che ovviamente diranno che qualche distro di Linux gira pure sui Pentium 2, vorrei far notare l'equazione

Distro : Linux = versione/SKU : Windows

e quindi c'e' una versione/SKU di Windows che gira benissimo su PC datati (penso a Windows 2000 o similari)

 

Technorati tags: , , , , ,

Pubblicato giovedì 11 gennaio 2007 alle 9:36 PM - 6 commenti so far
Archiviato in: Windows, Cazzate, Apple, Software, Security

Home sweet sweet sweet home again

Tempo di bufera e nonostante sia fuggito alle prime avvisaglie non ho potuto fare a meno di evitare 3 o 4 situazioni di panico completo e totale.

Ha cominciato a nevicare di quella neve che sembra polistirolo ma che si trasforma in ghiaccio a contatto con l'asfalto (qui la chiamano snow pellets a quanto ho afferrato). Per evitare la discesa ripida della 40TH street, ho deciso un percorso alternativo piu' lungo ma meno ripido e cioe' la Bel-Red.

Peccato che, all'altezza dell'incrocio con la 40TH st (per l'ultimo tratto obbligatorio prima di arrivare a casa) la strada presenti una parabolica.

Ovviamente la quantita' di macchine aggrovigliate in pochi mq era paragonabile solo a quello che si vede nei film di fantascienza quando i mostri attaccano la terra (Superman, Godzilla, King Kong, ecc.)

Io stesso sono quasi stato intrappolato tra due macchine che hanno dovuto arrendersi alla inesorabilita' della gravita'.

Ecco alcune foto del disastro giusto per rendere l'idea:

 
   

Anche io ho per un attimo rischiato di finire nella cunetta come la macchina in foto. Mi ha salvato una dose insolita di culo. Ovviamente chiamare il 911 (dopo decine e decine di tentativi a vuoto a causa del sovraccarico delle celle) e' stato totalmente inutile visto che la situazione era simile un po' ovunque. Va aggiunto che la capacita' di guida media e' generalmente molto scarsa: ho visto auto tentare di andare in salita piuttosto ripida senza catene ne trazione integrale ed e' inutile precisare che l'inesorabilita' della forza gravitazionale ha avuto sempre la meglio. Per un po' ho avuto l'impressione di essere su un set cinematografico e sono stato tentato piu' volte di abbandonare l'auto a due isolati da casa. Ma per fortuna sono arrivato sano e salvo: mi merito una buona cioccolata calda e al diavolo la maggioranza.

Update. Altre foto scattate il day after (da casa - e chi si muove oggi?):

-quack

Technorati tags:

Pubblicato giovedì 11 gennaio 2007 alle 3:37 AM - 2 commenti so far
Archiviato in: Cazzate

Cingular mon amour

Poche ore fa Steve Jobs ha presentato il nuovo Apple iPhone, davvero molto bello. Steve Jobs ha pero' innata una grande capacita`: riuscire ad aggiungere (o togliere) quel qualcosa ai nuovi prodotti che possa scoraggiare i miei acquisti. In questo caso il contratto di esclusiva negli USA con Cingular. A proposito il mio telefono non e' mai arrivato (e a sentire varie storie dell'orrore mi sento molto fortunato).

Pero' devo ammettere che e' molto bello: sei mesi son lunghi, chissa' che non cambi idea (sul telefono, su Cingular o sul concetto di bello in se Smile)

-quack

Technorati tags: , , ,

Pubblicato martedì 9 gennaio 2007 alle 9:14 PM - 0 commenti so far
Archiviato in: Cazzate, Apple, Software

La valigia dell'emigrante

Quest'anno, anche in virtu' del fatto che si spera di tornare in vacanza in estate, la valigia dell'import era decisamente piu' leggera.

  • formaggi (tra cui le due stracciatelle sequestrate)
  • la serie quasi completa di montalbano (coincidenza delle coincidenze, siccome la raccolta e' cominciata in ritardo mi mancano solo gli unici due film che non ho ancora visto)
  • la raccolta della smorfia (era uscita tempo fa in videocassetta, ma in DVD e' un'altra cosa)
  • un libro ("il maiale che vuole essere mangiato")

Quest'ultimo e' un libro molto interessante, scritto da un filosofo tale Julian Baggini, che parla di 100 pippe esperimenti mentali. Finora ne ho letti e ponderati superficialmente 52. Tra questi il mio preferito e' l'esperimento numero 25 (quell'asino di Buridano) da cui traggo il pensiero del giorno anno.

Buridano sembra avere elaborato qualcosa che suona altrettanto paradossale: a volte e' razionale fare qualcosa di irrazionale.

[...]

Accettare che possa essere razionale essere irrazionali non significa spalancare le porte all'irrazionalita'.

Decisamente molto bello.

-quack

Pubblicato martedì 9 gennaio 2007 alle 6:53 PM - 0 commenti so far
Archiviato in: Pippe Mentali

Vita di paese

Manifesto funebre per James Brown Mentre riordinavo le foto delle vacanze, mi e' passata questa fra le mani scattata alcuni giorni dopo la morte di James Brown (lo scorso 26 dicembre). Giuro che non e' un fotomontaggio bensi realta' al 100%.

Qualcuno vi ci puo' pure leggere un riferimento a Ligabue (nella firma "un tuo fans"... e se si tratta di personalita' multipla...).

Enjoy

Pubblicato sabato 6 gennaio 2007 alle 10:52 PM - 2 commenti so far
Archiviato in: Cazzate