DRM follie

Giorni fa ho comprato un piccolo lettore MP3 per la formichina di casa per poter avere la possibilitá di registrare le lezioni senza strapazzarsi con cassette, riversaggi, ecc. Pensavo che la tecnologia fosse arrivata ad un punto tale da permettere alla gente di fare quello che si faceva una volta - come appunto registrare una conversazione - solamente in maniera piú semplice. La mia prima impressione é stata peró estremamente negativa: a quanto pare l'unico modo di ascoltare la lezione é attraverso il dispositivo stesso: il sogno di un riversaggio al "drag-and-drop" é svanito in un attimo. Puó darsi sia solo l'impressione e quindi l'operazione magari é fattibile; ma se davvero questo dispositivo é stato pensato con tale limitazione, non mi resta altro che riportarlo indietro, qui in USA basta tenere la ricevuta per avere il rimborso totale. Quello che piú mi spaventa é il fatto che la tecnologia progredisce, ma contro gli utenti finali. A tal proposito é interessante questo articolo apparso proprio oggi su newsweek. Buona lettura.

Pubblicato mercoledì 31 maggio 2006 alle 2:37 PM - 2 commenti so far
Archiviato in: DRM, Privacy

Report del weekend

Ecco un paio di cosette che ho scoperto durante il weekend:

  1. Ado.Net 2.0 per Sqlite non funziona in "Medium Trust", in quanto fa uso di Interop. Perché Interop non funziona sotto medium trust? Spiegazione qui. C'é un'alternativa? Sembrerebbe di si, ma il fatto che SharpHsql non é pensato per il multi-threading rende l'alternativa valida. In attesa che qualcuno porti Sqlite in C# (completamente).
  2. Volendo implementare la MetaWebLog API mi son dovuto guardare lo standard XML-RPC. Ovviamente questo layer per .Net non funziona in medium trust (per via dell'uso di Reflection). Ho dovuto scrivere un piccolo stupido wrapper da solo (da pubblicare non appena sará completo) e nel far ció ho scoperto una piccola "omissione" di questo standard: perché le struct non hanno nome? (un baco nella spec immagino).

Ho avuto modo di guardarmi anche ADO.Net 2.0: quante migliorie soprattutto dal punto di vista dei providers. DbProviderFactory é davvero molto comoda. Notavo infine che di piattaforme blog scritte in .Net non c'é davvero niente (DasBlog non supporta medium trust e quindi non si puó definire funzionante, sugli altri listati qui stendiamo un velo pietoso)

Enjoy

Pubblicato mercoledì 31 maggio 2006 alle 9:26 AM - 0 commenti so far
Archiviato in: Blog-Tech, Link

Meritato riposo

Visto l'andazzo particolarmente convulso di queste due settimane sul lavoro, e dopo il contemporaneo

  1. rilascio della prima beta di Vista Upgrade Advisor
  2. rilascio della prima beta di Application Compatibility Toolkit 5

e considerando che si avvicina il Memorial Day (una delle poche feste comandate qui in USA) mi concederó un po' al meritato riposo. Voglio spendere un po' del mio weekend time giocando con questo giocattolino.

Nel frattempo, vista l'ultima mania online (quella dei video: google-video, youtube, etc.) lasciatemi passare - anche per mia futura memoria - un paio di link davvero interessanti:

  • keepvid.com per avere la possibilitá di salvare i filmati in locale
  • FLV Player, per avere la possibilitá di guardare i filmati nello strano formato FLV
  • Total Converter per convertire da un formato all'altro (incluso il suddetto FLV).

Enjoy!

Pubblicato sabato 27 maggio 2006 alle 8:40 AM - 0 commenti so far
Archiviato in: Link, Software

Il tuo PC é pronto per Vista?

Molti se lo chiedono, da oggi la risposta é online. Non senza un briciolo di orgoglio visto che a questo piccolo progetto ci ho lavorato anche io (lato server). Qui si puó vedere uno screenshot.

Pubblicato venerdì 19 maggio 2006 alle 9:49 AM - 1 commento so far
Archiviato in: Microsoft, Windows, Software

Per il prof

Capita nella vita di incontrare tante persone. Non per tutte ci sará posto nella nostra memoria. Alcune invece vi ci entreranno di prepotenza e non ne usciranno mai piú. Tra queste, il mio prof di lettere nei primi anni di liceo: nonostante la materia NON fosse tra le mie preferite, le lezioni del prof Tobia Granieri erano leggere come l'aria. Il tempo passava veloce perché non si trattava mai di una lezione impartita dall'alto: si aveva l'impressione di avere il privilegio di assistere ad uno show, con risvolti di comicitá talvolta irresistibile. Certi gesti, certe frasi, sono scolpite ormai indelebilmente nella mia memoria (mitica fu ad esempio la lezione su alcune religioni all'epoca in voga!): sono sicuro che sia cosí anche per tanti altri miei compagni, nonostante siano passati quasi vent'anni.

In cuor mio era ancora viva la speranza di un incontro fortuito per le vie del mio paese - quando ogni anno vi ci torno per la consueta vacanza -  ed intavolare cosí una conversazione o magari una partita a scacchi (memorabile il nostro scontro in quel torneo).

Buon viaggio, prof!

 

Pubblicato giovedì 18 maggio 2006 alle 5:02 AM - 0 commenti so far
Archiviato in: Aneddoti