Installare un server Mercurial su WHS

Dopo l’upgrade del serverozzo ho dovuto reinstallare il server Mercurial. Ho deciso di farlo da zero per segnarmi tutti i passi nel caso debba rifarlo su un altro (virtual) PC.

La procedura che ho usato è quella indicata in questo post che spiega come installare e configurare Python, dove prelevare i file e come configurare IIS in modo tale che il server sia accessibile via HTTP.

Dopo di che ci sono da notare un paio di cose: con la versione 1.3.1 di Mercurial va usata la versione 2.5.x di Python in quanto alcuni file binari sono compilati(*) con tale versione ed incompatibili con le successive.

La seconda cosa importante da notare è il fatto che il client mercurial per Windows supporta solo la basic authentication, per cui la coppia utente/password viaggia in rete in chiaro. Per i paranoici ci sono due possibili soluzioni:

  1. creare un utente ad hoc su WHS solo per Mercurial
  2. installare un certificato SSL

Io, avendo anche un’utenza DynDNS, ho voluto intraprendere la seconda strada. Se non ci si vuole procurare un certificato ufficiale che di solito costa un certo ammontare di $$ l’anno, si può usare un tool chiamato SelfSSL e che serve a generare un certificato SSL auto-certificante; il certificato va poi esportato su due file, uno contenente anche la chiave privata per future reinstallazioni del server, uno da installare su tutti i client in modo da evitare l’errore di “trusted root certificate authority” non riconosciuta.

Allego un paio di schermate come promemoria di dove sono tutti i setting da cambiare:

IIS management, right click sulle proprietà del sito, tab Directory Security:

image

Edit su Authentication and access control per abilitare la Basic Authentication e disabilitare l’accesso anonimo:

image

Cliccando “View Certificate” per esportare il certificato:

image

Il checkin completo di una nuova feature ha garantito che il tutto funziona a dovere come dovrebbe

-quack

(*) whatever it means.

Pubblicato venerdì 30 ottobre 2009 alle 12:03 AM - 8 commenti so far
Archiviato in: Codice

What is your CRASH plan?

Uno dei pensieri che sempre più spesso mi logora è quello del CRASH totale del server. Il sistema di pseudo-raid mi protegge dall’eventuale logorio meccanico di uno degli Hard Disk ma non ho nessuna polizza incendio&furto sul valore affettivo di certe foto o certe riprese video.

Ci sono ottime soluzioni a pagamento per il backup in da cloud ma mi piacciono molto  poco in quanto:

  1. GB e banda hanno costi estremamente irrisori rispetto al pCrashiù economico backup online
  2. l’idea di avere le mie foto in da cloud non mi rallegra ed oltretutto l’eventuale operazione di restore risulterebbe molto dispendiosa in termini di tempo

Ho cercato in vano a lungo un prodotto che funzionasse in maniera distribuita via p2p o similare ed ho trovato solamente un servizio dal nome evocativo di Crashplan. Pensavo ad una soluzione con un harddisk esterno da collegare al mio PC dell’ufficio ma purtroppo l’applicazione ha seri problemi con il firewall aziendale. Per il resto Crashplan permette il backup p2p criptato e sarebbe stato altresì perfetto.

In questi giorni sto invece ripiegando su una soluzione più “artigianale”: installare un servizio RSync sul server casalingo ed un client su una workstation in ufficio che spari i file sull’HD esterno crittografato con TrueCrypt.

Ora sono nella fase, quella della raccolta dei “componenti”. Pubblicherò i dettagli qualora il mio crash plan dovesse entrare in funzione.

-quack

Pubblicato martedì 27 ottobre 2009 alle 12:10 AM - 11 commenti so far
Archiviato in: Software, Backup

Regole dello Sconcorso versione bozza

Visto che per istituire un concorso ed elargire premi bisogna contattare i monopoli di stato, ci tengo a precisare che questo sarà tutto fuorché un concorso a premi e perciò d’ora in poi semplicemente sconcorso.

Per partecipare bisogna preparare un tema grafico che possa sostituire per qualche periodo di tempo quello corrente (i temi grafici sono piezz’ ‘e core ). Il tema può essere disegnato graficamente (Photoshop, Paint.Net, ecc.) o via CSS tenendo presente un paio di limitazioni:

  1. possibilmente niente Javascript e se necessario compatibile con JQuery
  2. la colonna del contenuto deve essere larga circa 500px (meglio ancora se 495px esatti)
  3. il tema deve essere inerente agli argomenti trattati (informatica, cazzate, America, ecc.)
  4. deve possibilmente includere la pagina 404 (esempio) e la pagina “the world is falling” (esempio)

I vincitori li decido io e sicuramente in maniera poco obiettiva: nel senso che il tema deve per prima cosa risultare gradevole al sottoscritto . Ci sarebbe spazio anche per un secondo posto ma solo se c’è abbastanza partecipazione.

Si può inviare sottoporre più di un tema a testa o variazione di ma si può vincere tuttalpiù un premio solo. Le regole possono cambiare ovviamente in base al feedback dei partecipanti e dei tifosi, ma saranno congelate entro una settimana ed il giorno prima (30 Ottobre PST) l’apertura dello sconcorso (31). Lo sconcorso rimarrà aperto per due settimane ed i vincitori dichiarati qualche giorno dopo per dare il tempo di pensarci.

Se si vuole usare qualche avatar nel tema c’è a disposizione l’intero campionario Paperino-Paperinik oltre ovviamente a quelli postati qui in precedenza: è importante notare che di questi tempi ho i capelli con i riflessi blu notte.

In bocca al lupo e che vinca il migliore.

-quack

Pubblicato sabato 24 ottobre 2009 alle 6:14 AM - 13 commenti so far
Archiviato in: Cazzate

Apple style

Per ogni party c’è sempre un rovina-feste.

Ho installato Win7 sul vecchio Sony e funziona tutto molto bene tranne la webcam, il cui driver non ne vuole sapere di installarsi (l’installazione è per Windows Vista e tra Vista e Win 7 dal punto di vista di driver della Webcam non è cambiato niente).

Windows 7 Upgrade Advisor riporta che i driver “sono disponibili sul sito del produttore”. Sul sito del produttore, per il VAIO VGN-SZ381P ieri era scritto che sarebbero stati disponibili con il rilascio al pubblico di Windows 7.

Oggi c’è scritto:

image

Più sotto:

AppleStyle

Sì, certo, come no! Apro subito il portafogli. La cosa più irritante è il fatto che questi ca**ony abbiano speso tempo e pecunia per fare un sito in cui dare un annuncio “a mezzanotte” pur di non eliminare il blocco del driver della webcam. Vorrà dire che mi toccherà installare Vista, installare il driver e creare un installer a mano per bypassare il problema. (*)

Cosa buffa anche per la scheda grafica, una normalissima NVidia Go 7400, c’è bisogno dei driver “Sony” in quanto il PnPID è “taroccato”: Apple Style per l’appunto.

-quack

(*) Ho poi risolto installando i driver per XP, che hanno funzionato senza menarsela tanto.

Pubblicato venerdì 23 ottobre 2009 alle 9:05 PM - 113 commenti so far
Archiviato in: Windows

G.A. is coming

È un piacere bestiale vedere che qualche volta qualcosa va secondo i piani. Dovevamo essere pronti per domani e lo siamo: Windows Compatibility Center e Windows 7 Upgrade Advisor sono RTM.

Del Windows Compatibility Center (aka WEC) ho coordinato lo sviluppo, anche se verso la fine – quando tutto sembrava andare già per il verso giusto – mi son dato latitante. Per W7UA ci ho lasciato lo zampino in due modi: il primo, molto poco rilevante, è stato quello di giocherellare con la traduzione italiana e segnalare un paio di ‘chicche’. Il secondo contributo, quello più importante, è stato di fare in modo che la quantità di dati disponibile per WEC fosse mappata anche in W7UA con un progetto dal nome in codice PIMS: problema che si è rivelato molto più insidioso di quanto potesse apparire. PIMS è un sistema che utilizzando un meccanismo di feedback migliora i risultati con il passare del tempo. Un progetto abbastanza divertente se non fosse per l’interazione con il test team, che è stato uno dei tanti motivi che mi ha spinto ad abbandonare la via vecchia… Quindi visto che tutto funziona, sto facendo in modo che Venerdì sia l’ultimo giorno, quello di addio ai vecchi compagni e di ben trovati a quelli nuovi.

A proposito di G.A. (general availability ovvero disponibilità al pubblico) mi è venuto in mente un modo per mettere in palio un paio di licenze retail di Windows 7: uno pseudo-concorso grafico/CSS possibilmente inter-nos per rifare quasi ex-novo il tema di questo blog. Al vincitore una licenza di W7 Ultimate, al secondo posto W7 Home premium. I due stili verranno usati come look di default in due fasi separate ed ovviamente devono rispondere ai temi di questo blog: informatica, cazzate, Seattle e…. Paperino.

Prima di lanciare però il concorso ufficialmente, ho bisogno del parere dei possibili partecipanti sulla bontà dell’idea (la cosa deve essere divertente e non vuole essere un tentativo di procurarmi della ‘consulenza grafica’ a poco prezzo). Lasciate un commento in coda a questo post.

-quack

Pubblicato mercoledì 21 ottobre 2009 alle 7:01 PM - 27 commenti so far
Archiviato in: Windows, Cazzate