Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Giu Mag Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen
Design Patterns: il singleton

Tra i vantaggi offerti dalla mia azienda, ci sono corsi interni di aggiornamento: uno dei piú interessanti che ho seguito é stato quello sui design pattern diviso in 2 moduli. Ho scoperto che, per quanto ci si doti di buona volontá, i pattern non si possono "capire" semplicemente leggendo un libro. La veritá intrinseca dei pattern puó essere trasmessa efficacemente solo tramite uno scambio docente-alunno. Provate a cercare in giro ad esempio l'implementazione di un singleton in C#. Scoprirete che molte implementazioni non considerano uno degli aspetti fondamentali del pattern stesso, la thread-safety. Ed un singleton che non sia thread-safe ha la sua utilitá ridotta al 20%. In questa pagina, ho trovato la migliore implementazione del pattern (e pensare che é considerato il pattern piú semplice: da sbagliare Smile): versione numero 5 (in alcuni casi overkill, ma ce ne sono altre 4 da studiare).

Pubblicato lunedì 10 aprile 2006 alle 6:14 AM - 1 commento so far
Archiviato in: Pippe Mentali, Microsoft, Codice, Software

Pop quiz (1)

Cosa c'è di sbagliato nel codice qui sotto (in C#)?

try 
{ 
    .... 
} 
catch(XYZException e) 
{ 
    if(e.Message.StartsWith("The server is offline")) 
    { 
        // do something 
    } 
    else 
    { 
        // do something else 
    } 
}

 

Pubblicato domenica 12 marzo 2006 alle 5:39 AM - 3 commenti so far
Archiviato in: Codice