Svendo link – Giugno 2009

Un po’ di link interessanti che ho accumulato in questi giorni mesi.vendesi

  1. Mastering IIS FTP – Redirecting Users; pensavo fosse più semplice ed invece… dedicato a tutti quelli che ci hanno buttato diverse ore. (IIS 6, col 7 le cose potrebbero essere migliorate di molto)
  2. iPhone users angry over AT&T upgrade policy: di solito le upgrade policy sono pensate per far risparmiare soldi a chi è un cliente fedele e non si vuol perdere una release. Per AT&T la mandria iPhone è tutta da mungere (staremo a vedere cosa succederà con i nuovi HTC e T-Mobile)
  3. Apple remove nearly all reference to ZFS: sposto ZFS dalla 10.5 alla 10.6, dalla client alla server, dov’è ZFS in Leopard? Sembrerebbe vaporizzato…
  4. Linux Kernel 2.6.30 released: blah blah blah, blah blah blah …. DRM support for the Radeon R6xx/R7xx graphic cards … blah blah blah. Defective by design? No, it’s not made in Redmond (corretto per segnalazione di Edward & DiPassaggio)
  5. Google Chrome FFMpeg vs. LGPL: Big Open Source of Headaches
  6. Google’s Android to Challenge Windows? Quando qualcuno non riesce a capire i pregi di un’ottima piattaforma per piccoli dispositivi. gFart per tutti?
  7. Come aggiungere un Search Provider personalizzato su Windows 7: occhio che i tip di Scott sono pericolosissimi
  8. Un developer realizza un mio sogno segreto: sviluppare una CPU da zero usando i chip logici 74xx
  9. Thoughts about trusted computing? Quanto è facile inserire una backdoor in una CPU? Fin troppo…
  10. [BONUS] Come si installa il software su Ubuntu vs. Windows. A parte la cazzata di imbastire un discorso filosofico sui massimi sistemi partendo dalla premessa sbagliata che su Windows XP Hearts va installato, perché non un confronto realistico su come si installa Premiere Elements vs. Cinelerra? O meglio Tor vs. Tor?

Occhio al trollometro (virtuale per ora!)

-enjoy

Pubblicato mercoledì 10 giugno 2009 alle 9:11 PM - 77 commenti so far
Archiviato in: Link

99 canzoni…

…per quando girano velocemente i…

relaxing

Al bassissimo prezzo di 99 centesimi per tutto l’album non si può sbagliare.
Da evitare accuratamente di ascoltare mentre si è alla guida di un veicolo a motore.

-quack

Pubblicato giovedì 26 marzo 2009 alle 10:36 PM - 11 commenti so far
Archiviato in: Link, Cazzate

Pernicioso

A volte anche Windows Update, in ambiente corporate, può essere una gran rottura di pelotas:

forced restart Notare l’impossibilità di posticipare il riavvio.

In questi casi tornano utili post come questo o quest’altro. Il primo è più pratico in quanto meno invadente.

-quack

P.S. è chiaro che riavvierò il PC ma solamente dopo aver finito quello che sto facendo, diamine!

Pubblicato lunedì 23 marzo 2009 alle 8:19 PM - 34 commenti so far
Archiviato in: Link

ManicTime

Piccolo spazio pubblicità.

Sarà che sto diventando un maniaco ma nel mio nuovo ruolo da caporale mi rendo conto che le cose da fare sono aumentate ed il tempo sembra essersi notevolmente ristretto. Ho deciso di cercare una applicazione che mi aiutasse a capire un po’ meglio come venisse distribuito il mio tempo sui tre schermi anche per la mia morbosa curiosità sull’argomento (vedasi the myth of multitasking).

Via lifehacker ho scoperto l’esistenza di questa comoda utility che fa il suo lavoro in maniera egregia. I risultati di ieri, giornata dedicata allo spulciamento di ACT 5.5, sono stati molto indicativi:

image

Il tool è gratuito, fa esattamente quello che ci si aspetta da un time-tracker ed entra quindi a far parte della famigghia del “software consigliato”. Se in questi giorni sono stato molto avido di commenti, credo che la ragione sia evidente: il classico baco “sì,  bastano 5 minuti” conosciuto anche in gergo tecnico come “il sesto quinto”.

-quack

Pubblicato martedì 24 febbraio 2009 alle 8:46 PM - 16 commenti so far
Archiviato in: Link, Cazzate

Creare una partizione per il restore via WHS

Avevo promesso di creare uno script che rendesse la vita più facile ed eccolo in calce a questo post. Le istruzioni sono semplici. Il post è certificato “works on my machine”

  1. Creare una partizione dedicata da 250MB circa per il restore ed assegnare una lettera qualsiasi (per esempio R:); le istruzioni sono indicate qui.
  2. Copiarvici integralmente il contenuto del Windows Home Server Restore CD. Una versione aggiornata la si può trovare a questo link.
    Una versione ancora migliore arricchita di driver che funzionano al primo colpo la si trova qui. Non è ‘originale’ Microsoft ma funziona benissimo.
  3. Aprire un prompt dei comandi elevato (tasto destro su CMD e poi run as administratore) e lanciare lo script in calce a questo post passando come parametro la lettera assegnata alla nuova partizione.
    Esempio:   bootwhs R:

Lo script si preoccuperà di creare una entry di boot e di settare tutti i parametri necessari al perfetto funzionamento. Lo script può essere usato per aggiungere una boot entry per qualsiasi partizione basata su WinPE/BartPE/etc.
Attenzione: usare versioni di WinPE basate su Windows XP può portare alla cancellazione degli snapshot di Vista. Il Windows Home Server Restore CD è basato su Vista quindi questo rischio non esiste.

-enjoy

Clicca qui per scaricare bootwhs.zip

Pubblicato martedì 10 febbraio 2009 alle 5:32 PM - 12 commenti so far
Archiviato in: Link, Cazzate