Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen
Citando Raymond Chen

Riporto un paio frasi tratte dal blog di Raymond Chen (se non l'avete visitato ancora, fatelo):

"Writing specifications is like writing a novel. Writing code is like writing poetry."

When you're writing a specification, you need to start by setting the scene so people understand the problem you're trying to solve. You then explore the world you've created, elaborating on the details necessary to convey your intent, considering all the possibilities and addressing each one.

When you're writing code, you are focused on conciseness. Like a poet, you are thrilled when you find a single expression that covers all the nuances you're trying to convey. You are intent on writing only what is necessary, no more. Beauty is in the small.

E questa:

The inconvenience of office moves brought me to a realization. When you're young, you want to have as much stuff as possible. "The kid who dies with the most toys wins." As you grow older, you realize that material goods are a burden and you try to get rid of them in order to simplify your life. At my last office move, I was able to fit all my non-equipment stuff into four boxes. And of those boxes, most of them were dedicated to the stuff on the bookshelf. My goal is to get the contents of my office down to one box

Incredibile come queste frasi possano avere altri significati semplicemente metaforizzando. Smile
Quack!

Pubblicato giovedì 9 febbraio 2006 alle 2:15 AM - 1 commento so far
Archiviato in: Microsoft, Software

Software Problematico (3)
Qualche tempo fa, ho deciso di provare sul mio laptop di casa FireFox. Era il periodo peggiore della storia dal punto di vista di infezioni telematiche ed ero anche io convinto che FireFox, non avendo gli ActiveX, fosse intrinsecamente più sicuro. La disinstallazione è avvenuta dopo qualche settimana, quando mi son reso conto che anche FireFox soffriva di problemi di sicurezza (e tra l'altro non usufruiva della semplicità di autoaggiornamento di IE). Questo il confronto di Secunia per il 2005: FireFox 22 bachi di sicurezza, IE 17 bachi di sicurezza. È notizia fresca fresca quest'altro baco nuovo di zecca. Per essere un browser intrinsecamente più sicuro, si può dire che all'atto pratico i numeri non confermano.
Come se non bastasse, ci sarebbe pure qualche problema di memory leak: neanche l'upgrade alla 1.5, che tra l'altro rompe il funzionamento di alcuni plugin, sembra risolvere il problem. Il confronto con Maxthon, basato su IE, è semplicemente schiacciante: firefox con 6 tab aperti consuma qualcosa come 130 MB di ram, Maxthon solo 93 ma con ben 36 tab aperti!!
Il motivo della presenza di tali bachi (vedi baco "simile" in FileZilla) penso risieda nella mancanza di stress test (argomento su cui torno in un prossimo post)

Pubblicato venerdì 3 febbraio 2006 alle 10:35 AM - 0 commenti so far
Archiviato in: Software, Security

P2P cinese
Tra i blog che seguo tutti i giorni c'è quello di Beppe Grillo. Uno dei post più recenti parla di IPTV made in China e di sw P2P che permette appunto di scaricare e guardare le partite online (la polemica è nata sulla legalità o meno di tutto ciò, ma non voglio entrarne nel merito). Piuttosto, considerando che in passato - dietro diversi virus e worm - c'era addirittura l'esercito Cinese (leggi in Inglese qui e qui), mi chiedo: c'è da fidarsi? Penso infatti che iIl calcio gratis - per gli Italiani - sarebbe un cavallo di Troia perfetto; ma le mie sono solo teorie (allucinanti magari). Sicuramente mi è venuta voglia di informarmi di più!

Pubblicato venerdì 3 febbraio 2006 alle 4:03 AM - 0 commenti so far
Archiviato in: Pippe Mentali, Software, Security

Software Problematico (2)

Sarò paranoico, ma sul mio laptop - mitico EMachines M5410 a manovella - normalmente sono loggato come LUA (utente non privilegiato). Windows XP - purtroppo - non è il massimo della vita se si vuol provare tale ebbrezza. Comunque armato di tutti gli script e i suggerimenti di Aaron Margosis (uno dei pi grandi esperti sull'argomento LUA + XP), son capace di fare tutto quello che è necessario senza passare come admin.

Alcuni software ovviamente non sono neanche predisposti a girare come LUA. La cosa peggiore è quando i problemi causati sono asintomatici.
Un esempio lampante è FileZilla. Mi ostino ad usarlo nonostante tutto perché il rapporto qualit/prezzo èimbattibile. Smile Questo programma ha due problemi secondo me allucinanti, il primo dei quali strettamente connesso con LUA.

  1. A causa del fatto che un LUA non ha accesso in scrittura al folder"\Program Files", FileZilla non èin grado di salvare le impostazioni (e quello di salvare le impostazioni in "Program Files\SW" èun problema troppo comune! Ahiahiahi). Quello che manda in bestia è il fatto che il programma non notifica assolutamente niente. Al prossimo avvio di FileZilla, tutte le impostazioni sono semplicemente resettate
  2. Se si decide di editare un file sul server (cosa che io faccio normalmente per editare i file ASP), filezilla scarica una copia in locale del file, lancia l'editor, aspetta che l'editor chiuda, chiede una conferma ed infine passa all'upload. Peccato che ogni tanto qualcosa va storto e viene uploadata una vecchia versione del file. Ho preso l'abitudine ormai di copiare e incollare tutto il file in un'altra finestra. Questo baco èindipendente da LUA, ne ho verificato la presenza in più versioni ed èmolto antipatico.

Mi era venuta la tentazione (essendo Open-Source) di dare un'occhiata al codice e sistemarlo. Ma se avessi tempo, scriverei tutto il software del mondo Devil

Quack!

P.S. resto dell'opinione che FileZilla - nonostante tali pecche - sia un ottimo client&server FTP. Sui motivi del perché penso tali pecche siano presenti, ci torner in futuro

Pubblicato giovedì 2 febbraio 2006 alle 1:29 AM - 0 commenti so far
Archiviato in: Software

Internet Explorer 7 Beta 2

Si puó scaricare qui. Me gusta la possibilitá di avere la preview di tutti i tab. Smile

Enjoy!

P.S. coraggio é: installare Office Beta, IE Beta e MSN Messenger Beta sul PC su cui lavori Devil.

Pubblicato mercoledì 1 febbraio 2006 alle 4:24 AM - 3 commenti so far
Archiviato in: Microsoft, Software