Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Giu Mag Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

MWC 2012

Ma anziche' parlare solo di Nokia e delle sue fotocamere da 41 MP

www.engadget.com/.../

E ancora:

www.engadget.com/.../

(interessante)

Best of the show for now: www.engadget.com/.../

Tags: Microsoft, Google
Condividi su:  Twitter.
Repliche (coda): [ Pagina 1 di 3  - più vecchi ]

Il fatto che si scriva che "stavolta è diverso" dovrebbe aiutare a far capire che di diverso proprio non c'è niente

Quindi pensi che Windows stia li per diritto divino? A mio modo di vedere e' un po come adagiarsi. E' un pensiero da monopolista.

OPS, dimenticavo che MS si e' comportata da monopolista per 15 anni buoni!

Fai dei ragionamenti ad cazzonibus.

Ti sto dicendo che ogni qualvolta X doveva uccidere Windows si è scoperto che:

  • X non ha potuto uccidere windows per capacità intrinseca (Java ad esempio)
  • Che Windows ha cambiato il corso evolutivo per andare incontro alle nuove sfide vincendole (Internet Wave di Win95)
Nel tuo ragionamento ad cazzonibus non tieni ad esempio conto che Windows rilascia ogni 3 anni e l'unica volta che ha saltato il rilascio triennale è stato certamente non per motivi di adagiamento ma per eccesso di innovazione (longhorn).Se i tablet - intesi come form factor e non come tecnologie associate - saranno i PC del futuro Windows 8 sarà pronto (il mio sconcerto deriva dal fatto che il desktop tradizionale mi sembra troppo bistrattato). Nel momento in cui uscirà un tablet decente per Windows 8 sarò il primo a buttare via Android nel cesso (dove merita di essere). Può darsi che fino ad allora l'ecosistema Android sarà molto in vantaggio, ma non vedo qualità intrinseche nella piattaforma, se non l'essere arrivata prima per qualche anno, come decisive nella corsa. Linux era molto avanti coi netbook ed era gratis e si diceva allora che Windows non poteva batterlo in quanto costava "troppo" sul margine dei netbook, ora Linux sui netbook è storia. Tutto qua, nessun diritto divino.

@Papero

Nel tuo ragionamento ad cazzonibus non tieni ad esempio conto che Windows...

Nel tuo ragionamento non tieni conto pero' che Windows Vista e' stato un total #FAIL e che vi siete "salvati" per il rotto della cuffia grazie a Windows 7 che non e' altro che una versione rimodellata e corretta di Windows Vista.

Nel momento in cui uscirà un tablet decente per Windows 8 sarò il primo a buttare via Android nel cesso (dove merita di essere)

Sei chiaramente di parte.

Può darsi che fino ad allora l'ecosistema Android sarà molto in vantaggio

Ci puoi scommettere.

ma non vedo qualità intrinseche nella piattaforma

Tipo il fatto che sia free, opensource e che sia il risultato di un accordo fra i produttori? Che giri bene anche su terminali con risorse limitatissime? Che allo stesso tempo dia il massimo su terminali high end? Essere arrivata prima di qualche anno? Scusa allora perche' OS/2 e' morto?

Linux era molto avanti coi netbook

Linux non era molto avanti coi netbook. Come fai a dire una cosa del genere. Avanti in che senso, temporalmente?

e si diceva allora che Windows non poteva batterlo in quanto costava "troppo" sul margine dei netbook, ora Linux sui netbook è storia.

Beh, direi che sono piu' che altro i netbook in generale ad essere storia. Linux non era pronto per vincere sui netbook, aldila' del costo (che il piu' delle volte era alla pari con i terminali Windows) l'intero ecosistema non reggeva il confronto. I netbook sono un mini-PC, in un ecosistema del genere chi vuoi che sia in vantaggio? Chi da anni ha vinto la sfida sui PC, perche' l'ecosistema e' lo stesso. La sfida e' sullo stesso campo di battaglia.

Qui vedo Windows che vuole la botte piena e la moglie ubriaca. Vuole qualcosa che giri allo stesso modo su tutti i device, ma non vedo una sola ragione per cui l'utente dovrebbe preferire Windows 8 (da cui ti sto scrivendo) ad Android su un tablet. Pero' tranquillo perche' Google non sta a guardare, ecco perche' Jelly Bean uscira' in estate anticipando i tempi. Perche' sanno che tutto si decidera' nei prossimi 9 mesi e la tempistica e' fondamentale

Fra parentesi, la gestione del multitasking (app switching) su Windows 8 fa abbastanza pieta', su ICS e' migliore. Ci sono alcune cose apprezzabili nella vostra nuova piattaforma. Mi riservo di provarla almeno una settimana per giudicare, per adesso posso dirti che l'utilizzo su Desktop e' alquanto innaturale. Buono l'app store.

Impressione dopo alcune ore di utilizzo?

E il pattern si ripete. Windows 9 sara' quello buono, dai. Se qualcunaltro non ne prende il posto prima

X non ha potuto uccidere windows per capacità intrinseca (Java ad esempio)

A me veramente risulta che Java sia il linguaggio piu' diffuso oggi e adottato per tantissime tecnologie. Quindi la sua sfida l'ha vinta (chiedi a Oracle). Che dovesse in qualche modo "uccidere Windows" non so chi l'abbia detto ma e' una cazzata. Java e' solo uno strumento. Qualcuno che utilizza questo strumento potra' sicuramente fare concorrenza a Windows, e infatti la sta gia' facendo (se non te ne eri accorto). 

Lato consumer Java a perso, è difussissimo lato enterprice.

Android gira bene su device con hw non eccelso? Non dirlo alla mia ragazza che ti urlerebbe dietro lol

Un sistema che solo dalla 2.3 permette di installare le app sulla micro sd . . . Roba da dilettanti

Un sistema che solo dalla 2.3 permette di installare le app sulla micro sd . . . Roba da dilettanti

Roba da dilettanti? Vallo a dire a Windows Phone

Poi ragazzi state ancora alla preistoria, Android 4.0 e' praticamente un altro sistema operativo rispetto ad Android 2.3. Prima provate, poi parlate...

Roba da dilettanti? Vallo a dire a Windows Phone

senza voler far polemica, su WP la gestione della microSD e' una figata, nel senso che viene automaticamente usata per espandere lo storage interno in un unico pool di memoria, il problema e' che questo obbliga ad usare solo microSD certificate.

comunque parlando di MWC... e' evidente che a parte Nokia tutti gli altri sono in stand by riguardo WP.

aspettano Apollo? Mah...

di sicuro hanno tirato i remi in barca e per ora puntano tutto su Android.

saranno in grado/avranno voglia di ritornare a spingere WP in futuro?

io personalmente non ci scommetterei un euro, il futuro di WP si chiama Nokia e non vedo come qualcun'altro possa davvero pensare di poter farle concorrenza usando WP.

l'altro aspetto importante di questo MWC e' che "mamma scappa che stanno arrivando i cinesi!"

quanto ci metteranno per diventare i leader mondiali? riusciranno in un paio d'anni a relegare tutti gli altri a ruoli secondari?

temo di si.

Nonno è abbastanza chiaro che il vero WP sarà Apollo, per ora hanno solo scherzato e giocato. La fortuna di MS è che per ora anche RIM è in attesa e webOS (Se un domani verrà considerato per offrire un'alternativa ad Android) altrimenti sarebbe finita da un pezzo...

@EnricoC.

peccato che la preistoria sia quella più diffusa...se il 4.0 lo hanno 4 device è già tanto...visto il tasso di aggiornamento

per cui si è dilettantistico...dato che "io" che ho un cel col vecchio sistema che non verrà aggioranto...mi attacco e mi barcameno a gestire le nmilioni di app su 150MB di memoria telefono...avendo 2GB di microsim a prendere polvere...ma chi le decice certe cose? topo gigio? mah...

 

 

 

@il nonno:

senza voler far polemica, su WP la gestione della microSD e' una figata, nel senso che viene automaticamente usata per espandere lo storage interno in un unico pool di memoria, il problema e' che questo obbliga ad usare solo microSD certificate.

Dimentichi in ordine:

1) il dover squartare il device se intendi sostituirla (vedi HTC), l'unico al momento che prevede lo slot mi pare sia stato solo il Samsung Focus negli USA (che disponeva di 8GB built-in + quantità arbitraria fino a 32GB esterni, per un totale potenziale di ben 40GB con poco investimento).

2) L'appenderti al tram qualora il costruttore abbia optato per delle nand saldate (come LG, Samsung, Nokia nonostante all'inizio si fosse parlato di slot presente).

La cosa di non prevedere sin da subito uno slot microSD per permettere all'utente di espandere il pool a suo piacimento non mi è mai andata giù, sinceramente, quindi imho il vantaggio di avere lo storage pool viene perso nel momento in cui non si concede all'utente di "espanderlo" a proprio piacimento se non invalidando la garanzia del dispositivo, rendendo il tutto alla fine come se fosse della nand saldata e non sostituibile.

Dimentichi in ordine:

non ho dimenticato, dico solo che come approccio la gestione della microSD in WP mi piace, poi perche' gli OEM non abbiano messo a disposizione lo slot a parte il Samgung Focus e' una cosa che non ho mai capito.

@EnricoC:

Secondo me quello che ti sfugge è che android è un gigante con i piedi d'argilla.

La fragilità della posizione che attualmente google occupa sul mercato mobile deriva fondamentalmente da due punti:

  1. Anzitutto, chi oggi ha comprato uno smartphone android non ha nessun reale motivo per cui, al prossimo acquisto, non possa comprarne un altro.  Per motivo intendo che non esitono particolari ostacoli che possano trattenere l'utente da un cambio di piattaforma: questo sia perché la maggior parte delle vendite di android deriva da terminali di fascia bassa, che di fatto non vengono usati come degli smartphone ma piuttosto come dei dumbphone con schermo tattile, sia perché anche nella fascia medio-alta è ben noto che l'utente android è poco propenso a investire in app a pagamento: questo significa che per lui passare ad una nuova piattaforma non significa, come ad esempio per un utente apple, perdere decine di app a pagamento e i relativi soldi spesi, e quindi non gli costa quasi nulla.
  2. In secondo luogo, la questione brevetti: forse non sarà possibile, come auspicava Jobs, spazzare android via dalla terra, ma ciò non toglie che i suoi concorrenti possono a man bassa farsi pagare i diritti per ogni telefono android venduto, come d'altronde microsoft sta già facendo.

Questo significa che in realtà microsoft e windows possono ben permettersi nei confronti di android di arrivare in ritardo, e possono anche permettersi di sbagliare: dalla loro hanno una posizione nel mercato PC che gli permetterà di fatturare per molti anni a venire; hanno inoltre un costante flusso di denaro in entrata, derivante dalle royalty, che gli permette di continuare a competere con android anche in perdita; hanno, infine, un utente medio della concorrenza che, nel momento in cui riuscissero a offrirgli un'alternativa migliore, non avrebbe motivi per esitare a passare dalla loro parte.

Questo vuol dire che sì, oggi android ha un volume di vendite inarrivabile, ma questo non ne fa la sua forza e, nel momento in cui windows dovesse "evolversi" i giochi tornerebbero subito ad armi pari.

Fra y anni:

A me veramente risulta che Android sia il XYZ piu' diffuso oggi e adottato per tantissime tecnologie. Quindi la sua sfida l'ha vinta. Che dovesse in qualche modo "uccidere Windows" non so chi l'abbia detto ma e' una cazzata.

@Morlok

Questo vuol dire che sì, oggi android ha un volume di vendite inarrivabile, ma questo non ne fa la sua forza e, nel momento in cui windows dovesse "evolversi" i giochi tornerebbero subito ad armi pari.

Escludi che Android possa a sua volta evolversi?
A me ICS sembra già un significante passo in questa direzione.

per lui passare ad una nuova piattaforma non significa, come ad esempio per un utente apple, perdere decine di app a pagamento e i relativi soldi spesi

Che strano (e bello) come a volte si riesce a vedere la stessa cosa da due punti di osservazione diametralmente opposti.
Pensa che io sono convinto che non essere costretto a spendere una montagna di soldi per cose che altrove sono gratis possa essere un incentivo a cambiare piattaforma... 

@Folblog:

Senti: ho detto semplicemente che, a differenza del mercato PC, e a differenza di altre piattaforme per smartphone, l'utente android non è vincolato, o lo è in minima parte, al successivo acquisto di un prodotto android, da nulla che non sia la sua libera scelta.

È un vantaggio per il consumatore? Ovviamente, anzi: è la situazione più auspicabile.

È un vantaggio per google? No, è un enorme svantaggio rispetto agli altri, perché significa che quel 50% e oltre di vendite possono esserci oggi e per i prossimi cent'anni così come possono sparire di colpo domani.

E questo significa che il predominio di android è precario, che ogni passo falso da parte propria o scatto della concorrenza può costare caro.

Non mi sembra di aver detto chissà che...

 

 

@Morlok

Non mi sembra di aver detto chissà che...

Si infatti, hai detto cose condivisibili.

Volevo far notare come a volte gli stessi argomenti portati per avvalorare una tesi, possono anche essere utuilizzati per puntellare conclusioni diametralmente opposte.

Non capisco il tono stizzito (se lo era...).

Mi interessa la tua opinione, soprattutto, SOPRATTUTTO, perchè, per molte cose, non la pensi come me.

Un motivo per cui ritengo Android "forte", non così appeso ad un filo come sembri pensare tu, è un pregio che per me è enorme: quello che tu chiami "vantaggio per il consumatore".

Il motivo per cui sto alla larga da iOS/OSX (fatti salvi altrie motivazioni di carattere prettamente tecnico) è essenzialmente perchè entrare nel mondo Apple significa mettere i piedi in sabbie mobili dalle quali è difficile uscire.
Apple costruisce attorno ai propri clienti quella che ho chiamato gabbia dorata; dorata, ma sempre gabbia è.
Ciò che hai scritto mi pare, detta con altri termini, la conferma questa di mia visione.

 

@Folblog:

Ma voglio sperare che tu non ti illuda che il successo di android sia decretato dalla libertà del consumatore: chi compra un telefono android lo fa perché non può/non vuole spendere 700 euro per un iPhone, e le app a pagamento sono più gettonate su iOs ( ad esempio) per il semplice motivo che chi spende 700 euro per un iPhone è più probabile che abbia una conessione dati decente e la propensione a spendere altri soldi in app per poter sfruttare al più il telefono che ha comprato.

Viceversa, chi acquista android tende al risparmio, ed è quindi chiaro a qualunque sviluppatore che troverà ben pochi utenti disposti a sborsare per un'app.

Poi tu dirai << mai io... ma lui...>> ma tu sei una minoranza, la maggior parte delle persone compra android perché è un telefono con lo schermo touch "come l'ifòn" che costa dagli 80  ai 200 euro ( ma proprio massimo massimo) ed è pubblicizzato da Totti, non certo per il kernel linux. E i terminali di fascia alta,come i quad core appena presentati, raccolgono le briciole che apple gli lascia.

Così come voglio sperare tu non creda che questa situazione sia voluta da google: è un effetto collaterale dato dal fatto che, in quella che viene detta "fascia alta del mercato smartphone", iphone è stato fin'ora inattaccabile da chiunque. Cui poi si aggiunge la scelta opensource, anch'essa non certamente dettata da qualche simpatia di google per il software a sorgenti aperte e per la libertà dell'utente.

non mi sembra che il GSII abbia raccolto briciole( avevo letto che è arrivato sui 20-30 milioni di pezzi)...ed è di fascia alta...di certo il grosso delle vendite android è dato dalla fascia media-alta...

ps l'iphone non viene sclafito perchè il grosso viene venduto con contratti di 2 anni..e quindi paghi il cell a rate...cosa che con gli altri device gli operatori hanno cominciato a farlo molto dopo

@Folblog:

ah già dimenticavo la conclusione:

Tutto questo per dire che android è in una posizione precaria perché se un domani windows phone ( così come chiunque altro) dovesse maturare, perdere tutti quei problemi che ora lo affliggono e raggiungere android, e dovesse essere venduto su terminali a prezzi equivalenti, e dovessero iniziare a far palleggiare Totti con un WP invece che con un android, le mirabolanti vendite di android diverrebbero presto un ricordo.

Il che non vale per il verso opposto: se domani google presentasse il suo os desktop e decidesse di attaccare windows nel suo "regno" dovrebbe prepararsi ad una "guerra di trincea" ( scusa il termine pomposo) ben più lunga.

Il che significa che windows ha tempo per adattarsi e può ancora permettersi di sbagliare, mentre per android ogni errore può essere fatale: tu su chi scommetteresti?

@Morlok

Lo smartphone che è stato premiato come miglior smartphone del 2011 è il Samsung Galaxy S2, che costa ancora oggi tra i 400 ed i 500 Euro e che quando è uscito era più vicino ai 600.

Ne son stati venduti oltre 20 milioni, 2 milioni solo a dicembre (vado a memoria, potrei sbagliarmi).

Ce l'ha la mia ragazza che in termini di "qualità della connessione Internet" non vedo cosa abbia da invidiare ad un iPhone.

Il mio Note l'ho pagato 565 Euro (anche in questo caso qualche milione di pezzi venduti)... ecc ed è uno dei rari esempi di prodotto che, sottoposto alla libera concorrenza, non cala di prezzo (i prodotti Apple non sono in regime di concorrenza libera).

E non paghiamo alcuna tassa Apple.

Sicuro che faccio parte di una minoranza?

Questo per dirti che ciò che dai per scontato (si vendono solo smartphone da 200 Euro) forse così scontato non è.

l'iphone non viene sclafito perchè il grosso viene venduto con contratti di 2 anni..e quindi paghi il cell a rate...cosa che con gli altri device gli operatori hanno cominciato a farlo molto dopo

E con molto meno successo.

Perchè?

Perchè i contratti pluriennali sono contratti capestro (sono una forma di quelle sabbie mobili si cui parlo riferendomi ad Apple): sei fuori dal mercato (sia degli smartphone che dei contratti di fonia mobile) per tutto quel periodo.
Se vien fuori un nuovo smartphone, ci pensi due volte prima di cambiarlo (anche se hai un Android) perchè se recedi dal contratto prima dei 24/30 mesi hai una grossa penale.
idem se il tuo operatore tira fuori una tariffa che sarebbe più vantaggiosa per te. Se cambi, penale.

Il fatto che ogni operatore di fonia mobile proponga contratti di abbonamento Internet Mobile specifici per iPhone, con condizioni peggiori di quelli offerti a chi possiede uno smartphone X, non dice nulla?

infatti funziona bene con iphone che ha un tasso di aggiornamento di 1 anno e passa...mentre per gli altri è poco praticabile...salvo alcune forme strane di vodafone/tre

Magari tra quelli che hanno sottoscritto un contratto per 30 mesi pur di avere l'iCoso, c'è chi protesta per la difficoltà della portabilità dei mutui bancari...

@Folblog:

Ne son stati venduti oltre 20 milioni, 2 milioni solo a dicembre (vado a memoria, potrei sbagliarmi).

Si, ma quanto ci ha messo Apple a vendere 2 milioni di iphone? Pochi giorni? Una settimana?

E quanti iphone sono stati venduti in totale? Quanti ogni anno?

Poi voglio dire, ogni 3x2 salta fuori la notizia <<Apple maggior produttore di smartphone>>, cui segue la notizia <<samsung sorpassa Apple>>, e via con questo tira e molla.

Ne deduco che i volumi di vendita di smartphone delle due aziende sono pressoché simili, solo che Apple ha in listino un paio di modelli, tutti costosi e di fascia alta ( e il 3GS a 0 euro con contratto è una cosa recente), samsung divide quelle vendite tra centinaia di modelli di qualsivoglia prezzo, forma e dimensione, cui si aggiungono le versioni con bada os: il che già fa intuire che di quel totale delle vendite ben meno derivino da terminali di fascia medio-alta. E lo stesso vale per gli altri produttori, che in simili condizioni nemmeno si affiancano ai volumi di vendita di Apple.

Poi guardi le statistiche del traffico in internet, e vedi che safari tra i browser mobili colleziona, se non ricordo male, oltre il 60% dello share, o comunque una cospicua maggioranza: e poiché mi aspetto che se non tutti almeno la maggior parte dei terminali android di fascia medio-alta sia connesso a internet...

Poi vedi un altro grafico, che ti dice che nel settore degli smartphone apple si aggiudica la maggior parte dei ricavi: e considerando che i maggiori ricavi si fanno con i terminali di fascia medio alta ( i più costosi)...

Poi giri per le strade di Milano, e ad oggi i telefoni android di una certa importanza che ho potuto notare si contano sulle dita di una mano, mentre gli iPhone a momenti te li trovi persino nelle tazze del cesso.

E allora è evidente che nella fascia medio-alta la presenza di android non è minimamente paragonabile a quella di Apple: poi se anche in certi punti ho preso la cosa da un punto di vista un po' semplicistico, il quadro che esce dalla somma di tutti questi fattori, per quanto possano essere approssimati, è appunto pressoché quello.

ovvio che fa i maggiori ricavi, ha imposto dei modelli da seguire agli operatori, vende un solo prodotto a costi alti, spacciandolo come chissà che diavoleria di "lusso"...ormai è di moda....per cui ha grosse vendite...soprattutto perchè è l'unico con piani dati ad abbonamento migliore...basta vedere i vari siti degli operatori italiani...solo iphone in prima pagina....

ps normale che i volumi di vendita siano diversi...gli altri differenziano...e infatti si confrontano i numeri di vendita per fascia di prezzo...anche questa variabile per gli altri fissa per apple...ma nonostante questo i numeri diventida di cell fascia alta android non è tanto trascurabile

@Morlok

Mi son perso.
Non capisco cosa c'entri questa discussione su chi ha venduto più smartphone...ho portato quei dati solo perchè sembrano smentire che Android significa solo smartphone da 4 soldi.

Inoltre, il fatto che l'offerta di terminali con Android sia così faria, riesce ad accontentare esigenze/possibilità di più persone: chi non può permettersi iCosi, compra un Androidino e usufruisce di una parte delle funzioni. Non c'è solo il prendere o lasciare tipico di Apple.
Anche questo, a ben guardare, potrebbe essere scambiato come un punto di forza...

Insomma, a me sembra, lo ripeto, che le stesse motivazioni che tu vedi buone per restare in casa Apple, si possano sensatamente usare per argomentare conclusioni opposte e perciò non sono sicuro, a differenza di te, che il business attorno ad Android sia così precario.

in giro a milano trovi iphone perchè altrimenti sei un pezzente....frase sentita dai ragazzini di oggi...

ovvio che è solo una parte della questione...ma girando in metro ci sono nmila persone con device android...un buon numero con iphone, qualcuno come me con wp.. e la maggior parte con cell normali...

ps ormai l'iphone se lo riescono a prendere tutti, basta farsi il finanziamento e amen...chi vuole più libertà sceglie altro dato che i prezzi calano e variano

Non capisco cosa c'entri questa discussione su chi ha venduto più smartphone...

Perché Apple, con due modelli in croce di fascia alta, vende quanto samsung: la gamma di samsung è differenziata, appunto, comprende modelli da 80 euro e schermo da 3 pollici così come il galaxy note da 600 euro e schermo da 5 pollici.

Nel momento in cui le vendite di Apple, che sono pressoché tutte di fascia alta, sono numericamente equivalenti alla somma di quelle di samsung fascia bassa + samsung fascia media + samsung fascia alta + samsung bada os + samsung windows phone, appare evidente che, a meno di non pensare che vendano solo galaxy s e gli altri devices restino negli scaffali, le vendite di terminale di fascia alta sono di volume nettamente minore.

E visto che fa scalpore che il galaxy venda 30 milioni, evidentemente nel panorama degli smartphone android di fascia alta le vendite in genere sono ben minori.

Poi ok, la differenziazione è una bella cosa eccetera eccetera, e apple è cattiva cattiva, ma questo che c'entra? Qui si parla di volumi di vendita, non di chi sia il migliore né di chi sia buono e chi cattivo, tanto più che se la si sposta su questo tipo di discussione potrei ben dirti che trovo più stupido svendere la propria privacy piuttosto che <<prendere l'ifòn perché sennò sei un pezzente>>.

Replica:
Testo: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)