Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Lug Giu Mag Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

2010 fuga da Google

Qualche giorno fa Google ha annunciato il ‘nuovissimo’ di zecca servizio chiamato Buzz. A differenza di Wave, che per provarlo ci voleva un invito di Sua Santità, Buzz è stato immediatamente aperto al pubblico. Quei genii di Mountain View hanno pensato che per fare il boot-strap dei contatti fosse simpatico che GrandeFratelloGoogle potesse scegliere per noi chi inserire nella lista di contatti. Hanno pensato poi che sarebbe stato interessante renderla pubblica. Ma non hanno pensato a chiedere il permesso di nessuno. Ciò ha creato alcune situazioni imbarazzanti, c’è qualcuno che ha visto mettere addirittura a repentaglio la propria incolumità fisica.

Fuck you, Google. My privacy concerns are not trite. They are linked to my actual physical safety, and I will now have to spend the next few days maintaining that safety by continually knocking down followers as they pop up. A few days is how long I expect it will take before you either knock this shit off, or I delete every Google account I have ever had and use Bing out of fucking spite. (fonte)

Dopo qualche giorno hanno deciso di sistemare un paio di cose, chiedendo scusa per non aver “testato a sufficienza” il servizio.

Buzz è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso:

  • con google reader sanno cosa leggo e cosa mi interessa (starred items)
  • con feedburner, a cui mi sono iscritto prima che venisse acquistato da google senza lunga ponderazione, sanno cosa pubblico e chi mi legge, anche se chi mi legge non usa google reader
  • con gmail sanno cosa scrivo privatamente e chi sono i miei contatti telefonici; conoscono anche i miei contatti facebook grazie all’integrazione della rubrica via telefonino
  • con google maps/location sanno spesso dove vado
  • con Analytics/Chrome conoscono vita morte e miracoli della mia navigazione

Invece quando si tratta di dirmi perché hanno bannato il mio account AdSense sono riuscito ad avere solo risposte automatiche.

Ora capisco che una persona può rinunciare volentieri a pezzi di privacy, ma fino a quando ogni servizio era un silos, mi stava benissimo così: ognuno di noi è liberissimo di creare account in Facebook/Twitter/Wordpress e decidere di pubblicare quello che vuole. La mossa di Google mi ha fatto capire che i silos sono un illusione e che loro si sentono liberi di mettere in comunicazione mondi che io ho deciso di tenere separati senza chiedere il permesso.

E allora fan***o Google.

  • Sto spostando il mio account Google Reader su Blogline
  • Feedburner è stato quasi completamente eliminato
  • GMail sta vedendo una drastica riduzione. Sto pensando di cancellare il mio vecchio account ed aprirne uno anonimo da usare con il Nexus One
  • Analytics è stato abbandonato già da un pezzo
  • Chrome sarà sostituito con Firefox. È un po’ più lento, ma chi se ne frega, ora che son riuscito a far funzionare l’extension Total Rechrome con la 3.6 sono felice come una pasqua

È ora di finire sotto il loro radar. Studierò un sistema per diventare invisibile a Google Analytics (magari via extension Firefox). Non mi avranno più.

(of course, se qualche collega mi fa la gentilezza di procurarmi un WP7 al più presto, metterò immediatamente in vendita il Nexus One)

-quack

UPDATE: L’arroganza di Eric Schmidt mi sta veramente sullo stomaco:

Think of it as an opportunity to instrument the world. These networks are now so pervasive that we can literally know everything if we want to. What people are doing, what people care about, information that’s monitored, we can literally know it if we want to, [pauses, lowers voice] and if people want us to know it. (fonte)

UPDATE 2: eh sì, mi hanno proprio fatto incazzare. Ho trovato un trucchetto banale (diciamo per chi non ha paura di editare un file di testo a mano) per bloccarli su tutti i miei PC. La manipolazione del file Hosts di windows.

Link 1, Link 2

Ovviamente non dimenticate di tirare lo scarico sulla cache del DNS tramite:

ipconfig /flushdns

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (221): [ Pagina 1 di 8  - più vecchi ]
192. floo
giovedì 11 marzo 2010 alle 7:57 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

"Questo è un piano nefasto per distruggere l'open source e la libertà dell'universo"

Sicuramente questa. Tuttavia, anch'io non sarei tanto d'accordo ad una incorporazione di Novell in Microsoft. Che se ne fa? A parte Mono e Moonlight, a cosa può servire? Sarebbe altamente improbabile che Microsoft si metta a fare il vendor Linux, SUSE sarebbe morta e sepolta.

L'ideale per Novell è la fusione con Red Hat. Peccato che si guardano come cani e gatti. Altro problema dell'Open Source, oltre ad andare troppo di proclami (la storia dell'anno di Linux ormai è vecchia, ci vogliono i fatti e non il blabla per avere un anno di Linux, full stop), al solito anti-Microsoftismo a prescindere (non anti-proprietario, perché guarda caso con Apple, con Adobe, non sorgono quasi mai problemi...), è proprio questa frammentazione e questa scarsa cooperazione. Ci sono voluti anni per ottenere una minima collaborazione tra i team di KDE e GNOME. Immagino tra i team di Fedora e di OpenSUSE quanto occorrerebbe.

   
193. Gabriele
giovedì 11 marzo 2010 alle 7:59 PM - chrome 5.0.342.1 Linux
   

@Courtaud

Magari usa il software che gli serve e che funziona, indipendentemente dalla source. Io faccio così. O magari gli tocca anche se non vorrebbe (lavoro!)

No, ho visto che usa Firefox.
Io non ho nulla in contrario, è solo incoerente. Insulta chi fa software open source ma poi lo usa, mi sembra un po' comodo.

Anche se è nel pieno rispetto della licenza. Le libertà garantite dal software libero si applicano pienamente anche a chi non se le merita.

Indipendentemente da ciò: secondo te, se Novell invece di finire sbranata dagli squali venisse comprata da MS, quale sarebbe la reazione? "Grazie Ballmer" o "Questo è un piano nefasto per distruggere l'open source e la libertà dell'universo"?

Bisogna definire bene "sbranata dagli squali" e "comprata da MS". E anche di cosa ci si preoccupa. Del marchio? Degli sviluppatori? Dei software attuali? Dei contributi di Novell all'open source?

A seconda di cosa ci si preoccupa, cambiano le opinioni riguardo a possibili (improbabili) acquisizioni da parte di MS.

   
194. el abuelo
giovedì 11 marzo 2010 alle 8:43 PM - IE 8.0 Windows 7
   

Le libertà garantite dal software libero si applicano pienamente anche a chi non se le merita.

buahauhauhauha!

   
195. 0verture
giovedì 11 marzo 2010 alle 8:59 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

Insulta chi fa software open source ma poi lo usa, mi sembra un po' comodo.

A dire il vero insulto il contorno di cacca che gli sta intorno e che spesso impesta anche quel poco che c'è di buono (tipo firefox)

   
196. Courtaud
giovedì 11 marzo 2010 alle 9:34 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

@Gabriele

Ma Firefox non è il caso tipico di open source con entrate assicurate?

 Bisogna definire bene "sbranata dagli squali" e "comprata da MS". E anche di cosa ci si preoccupa. Del marchio? Degli sviluppatori? Dei software attuali? Dei contributi di Novell all'open source?

Si stava parlando di Novell in relazione all'open source, e se MS sarebbe disposta a comprarla per tutelare appunto cose open source che le fanno comodo.

   
197. Gabriele
giovedì 11 marzo 2010 alle 11:23 PM - chrome 5.0.342.1 Linux
   

@Courtaud

Ma Firefox non è il caso tipico di open source con entrate assicurate?

Assicurate è una parola interessante, visto che in questo stesso thread se ne parla come se dovessero terminare dall'oggi al domani.

Si stava parlando di Novell in relazione all'open source, e se MS sarebbe disposta a comprarla per tutelare appunto cose open source che le fanno comodo.

Scusa sono un tantino scettico in materia. Fino a che non vedo non credo.

@Overture

A dire il vero insulto il contorno di cacca che gli sta intorno e che spesso impesta anche quel poco che c'è di buono (tipo firefox)

Sì sì, un certo stile nell'insultare ce l'hai, ti va riconosciuto.

Però rimani convinto delle tue idee anche contro l'evidenza. Semplicemente ignori l'evidenza.

 

   
198. floo
giovedì 11 marzo 2010 alle 11:42 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Assicurate è una parola interessante, visto che in questo stesso thread se ne parla come se dovessero terminare dall'oggi al domani.

Google è tenuta a rifornire Mozilla fino al 2011, dopodiché tanti saluti. Praticamente E' domani. Mozilla dovrà sapere riorganizzarsi.

   
199. Courtaud
giovedì 11 marzo 2010 alle 11:54 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Sì ma finora ha avuto entrate assicurate. Tra parentesi, da quando?

   
200. Daniele
venerdì 12 marzo 2010 alle 11:17 AM - firefox 3.5.8 Windows 7
   

@floo

Sicuramente questa. Tuttavia, anch'io non sarei tanto d'accordo ad una incorporazione di Novell in Microsoft. Che se ne fa? A parte Mono e Moonlight, a cosa può servire? Sarebbe altamente improbabile che Microsoft si metta a fare il vendor Linux, SUSE sarebbe morta e sepolta.

Come ho già scritto qualche messaggio addietro, Novell è ben più di Suse

I migliori software business per l'IDM, per dirne una, li fa Novell, e sono spettacolari.

   
201. Courtaud
venerdì 12 marzo 2010 alle 12:45 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Volendo fare il proprio interesse, MS potrebbe aspettare lo squartamento e scegliersi i pezzi che le interessano. Voi che fareste?

   
202. floo
venerdì 12 marzo 2010 alle 5:56 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

I migliori software business per l'IDM, per dirne una, li fa Novell, e sono spettacolari.

Ok, ma non penso li renderebbe più disponibili per Linux. E poi vai tu a sentirli i fanboy dell'Open Source.

Voi che fareste?

Farei probabilmente così, aspetterei lo squartamento. Il fatto è quanto convenga a Microsoft acquisire eventualmente pezzi di Novell. Al massimo potrebbero rientrare i team di Mono e Moonlight, e diventerebbero dei porting ufficiali e completi di .NET e Silverlight con tanto di nome ufficiale.

   
203. Courtaud
venerdì 12 marzo 2010 alle 6:19 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Al massimo potrebbero rientrare i team di Mono e Moonlight, e diventerebbero dei porting ufficiali e completi di .NET e Silverlight con tanto di nome ufficiale.

"You also have to look at technology acquisition versus home brewed R&D. ***** is a great collage artist, buying up strategic brain trusts, letting smaller companies develop new ideas and then coming in later on."

Perché MS non viene definita 'a great collage artist' ma casomai un Borg?

 

   
204. floo
venerdì 12 marzo 2010 alle 6:22 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Perché MS non viene definita 'a great collage artist' ma casomai un Borg?

La risposta è dentro alla domanda: perché è Microsoft. E ai fanboy anti-Microsoft la sua esistenza non va bene.

   
205. Gabriele
venerdì 12 marzo 2010 alle 7:26 PM - firefox 3.5.8 Ubuntu 9.10
   

@floo

Ok, ma non penso li renderebbe più disponibili per Linux. E poi vai tu a sentirli i fanboy dell'Open Source.

Ah. E da quando sono Open Source?

Non è che si tirano un po' troppo per la giacchetta questi (fantomatici) fanboy dell'Open Source, che odiano MS e che sembrano materializzarsi poco o nulla in questo blog e parecchio nelle menti di chi li evoca?

Mette conto continuare a combattere nemici immaginari invece di confrontarsi con persone reali, magari con opinioni diverse?

Dico per dire, eh! Se invece fosse un mantra anti-stress contro la chiesa di emacs, a me va bene anche così, basta dirlo con chiarezza.

   
206. Gabriele
venerdì 12 marzo 2010 alle 7:37 PM - firefox 3.5.8 Ubuntu 9.10
   

@floo

Al massimo potrebbero rientrare i team di Mono e Moonlight, e diventerebbero dei porting ufficiali e completi di .NET e Silverlight con tanto di nome ufficiale.

Nulla impedisce a MS di aiutare Mono e Moonlight anche adesso.

Il problema è la volontà, che secondo me non c'è.

È funzionale per MS che su piattaforme diverse da Windows Mono esista ma non goda delle caratteristiche avanzate di .Net che non sono standard.

Interoperabilità ma pieno controllo sulle specifiche delle funzionalità avanzate.

E anche se alcune funzionalità potranno essere standardizzate, ci sarà sempre un'implementazione di riferimento (quella di MS) che standard o no sarà quella "giusta".

Magari mi ricrederò in futuro, ma per ora non sono entusiasta di tali progetti.

Basta vedere come funziona il plugin di moonlight per Firefox. Peggio addirittura di Flash (che pure consuma assai CPU, non sempre è stabile e soprattutto, migliora con una lentezza disarmante).

   
207. floo
venerdì 12 marzo 2010 alle 8:09 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

 E da quando sono Open Source?

Da quando in ogni angolo remoto della Rete fanno pubblicità a Linux come i testimoni di Geova la domenica mattina, dicendo che questo sarà l'anno di Linux (e puntualmente non lo è).

Da quando in ogni angolo remoto della Rete riescono a trovare del marcio su qualsiasi mossa commerciale di Microsoft (anche se magari ha rilasciato un file a specifiche aperte ratificato da un ente, no, c'è del marcio, abbasso Microsoft).

Da quando in ogni angolo remoto della Rete continuano a sognare il mondo Linux-only per sconfiggere il cattivo monopolio Microsoft (tralasciando che è posizione dominante, sarebbe una mossa saggia sostituire un monopolio con un altro, e che sia a sorgente aperto poco cambia, poi qualcuno lo chiuderebbe una volta fiutato l'affare...).

Si manifestano in nome della diffusione dell'Open Source, e hanno valori completamente opposti. Se voi enthusiast non vi riuscite a liberare di queste palle al piede che saranno buone solo ad affossare del tutto Linux ripetendo a pappagallo le solite cose invece che dare supporto per migliorarlo, io non posso farci nulla. Il fatto che non si manifestano su questo blog è solo di guadagnato. Nel resto della Rete non è lo stesso.

Probabilmente sono più Open io di loro, visto che quando muovo una osservazione su Linux o su un prodotto Open non la muovo perché mi piace scrivere a cavolo, ma perché trovo che quel dettaglio debba essere migliorato se si vuole una maggiore penetrazione nel settore desktop. Programmare non so, ahimè, dunque un contributo pratico non posso darlo.

 Il problema è la volontà, che secondo me non c'è.

Beh, c'è da dire che Icaza e soci comunque riescono a cavare sangue anche dalle rape. Microsoft si limita a fornire il supporto basilare, dopodiché dà alla community il compito di procedere.

Che poi si smuova o meno, poteva anche non muoversi nemmeno. Come si dice, chi si accontenta gode. Che poi, non mi ricordo dove, ma avevo letto che in alcuni ambiti le prestazioni di Mono superano quelle del .NET originale.

Su una cosa hai ragione:

È funzionale per MS che su piattaforme diverse da Windows Mono esista ma non goda delle caratteristiche avanzate di .Net che non sono standard.

Ma appunto perché la Microsoft è diretta concorrente di Linux. Non può favorire direttamente la concorrenza, e nella logica di mercato ciò ha senso. Secondo te, tanto per porre un esempio, Apple non potrebbe un giorno rendere delle caratteristiche di CUPS solo per OS X? Quando ci sono soldi in ballo, non esistono benefattori, e questo credo lo sai meglio di me.

Basta vedere come funziona il plugin di moonlight per Firefox.

Sarà anche Moonlight, ma non è proprio un mistero che Firefox su Linux funziona peggio che su Windows. In generale, direi che Firefox sta cominciando a perdere colpi e a diventare bloated, urge una ripulita.

Per quanto riguarda Moonlight, sono al lavoro sulla versione 3, probabilmente riusciranno a migliorarlo.

   
208. Gabriele
venerdì 12 marzo 2010 alle 8:54 PM - chrome 5.0.342.1 Linux
   

@floo

Da quando in ogni angolo remoto della Rete fanno pubblicità a Linux ...

Scusa, forse non mi ero spiegato. E da quando i prodotti Novell in ambito enterprise sono Open Source? Non lo sono. Quindi non vedo fanboy che si possano lamentare, non credi?

Se voi enthusiast non vi riuscite a liberare di queste palle al piede che saranno buone solo ad affossare del tutto Linux ripetendo a pappagallo le solite cose invece che dare supporto per migliorarlo, io non posso farci nulla. Il fatto che non si manifestano su questo blog è solo di guadagnato. Nel resto della Rete non è lo stesso.

Scusa ma gli onesti utenti Windows si "liberano" dei loro fanboy? E gli onesti utenti Mac?

Le responsabilità sono personali e ognuno può avere le sue opinioni, anche molto infondate.

Solo che continuare ad attaccare ipotetici fanboy al grido di "voi dell'Open Source che odiate MS" che qui non esistono non mi sembra costruttivo (e anche un po' facile... perché scegliersi un deficiente come controparte del proprio ragionamento? Ti piace vincere facile?) 

Peraltro pensa a qualcosa di cretino e sul Web trovi qualcuno che la sostiene con passione. Pensare di ricondurre alla ragione gli stupidi non è impresa umana.

Oltretutto alla base dell'intera impostazione di pensiero del software libero ci sono delle libertà, quindi come sostieni anche te, ad alcuni piace insultare a destra e a manca, magari anche in nome dell'Open Source, ma senza averci capito nulla.

Non direi che sia il caso di confondercisi e nemmeno di infangare la comunità come se loro ne fossero i portavoce. Non lo sono affatto.

Programmare non so, ahimè, dunque un contributo pratico non posso darlo.

Mica vero. Puoi segnalare bug, proporre migliorie, occuparti delle traduzioni o semplicemente continuare ad usare e a parlare dei software liberi che ti piacciono (o non ti piacciono).

 Secondo te, tanto per porre un esempio, Apple non potrebbe un giorno rendere delle caratteristiche di CUPS solo per OS X?

Immagino che ci siano già. Il codice come lo conosciamo adesso è rilasciato sotto GPL2 e LGPL2 ma con un'eccezione per Apple che si riserva il diritto di non rilasciare le modifiche fatte per i propri OS.

Questo rende il software meno utile? Non direi.

Ma è una cosa diversa da Silverlight/Moonlight perché le stampanti si possono utilizzare anche senza CUPS, mentre prova a vedere un video fatto in Silverlight senza appunto Silverlight (o Moonlight).

Ad esempio certi video del sito della Rai non sono visibili su Linux perché il plugin Moonlight non li supporta.

Ti sembra una soluzione accettabile per il contenuto di un sito pubblico porre delle limitazioni alla fruibilità dei contenuti favorendo o tagliando fuori certe piattaforme? Magari mi dirai che l'alternativa è Flash che ha gli stessi problemi, anzi peggio, e su questo sono d'accordo, ma è chiaro che a lungo termine la soluzione deve essere utilizzare un formato e degli strumenti di libera implementazione. Dove per libera si intende pure dal punto di vista della proprietà intellettuale. E dovrà ovviamente essere anche competitiva dal punto di vista tecnico.

Per ora tale soluzione non c'è. Ma come dal formato GIF nacque quello PNG (migliore E libero), mai dire mai.

Peraltro io non sono contrario a priori a Silverlight, visto che una parte è standard. Quella parte mi va benissimo, il resto no, proprio perché nessuno fa beneficienza e la storia del formato GIF dovrebbe insegnare a non fare due volte gli stessi errori.

   
209. floo
venerdì 12 marzo 2010 alle 9:13 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Quindi non vedo fanboy che si possano lamentare, non credi?

Se Microsoft acquisisse Novell, credi che sarebbero contenti a sapere che potenzialmente OpenSUSE sarebbe sotto controllo Microsoft? Io mi riferisco a Novell nella sua interessa, non solo alla parte enterprise.

Scusa ma gli onesti utenti Windows si "liberano" dei loro fanboy? E gli onesti utenti Mac?

E qui hai ragione.

Solo che continuare ad attaccare ipotetici fanboy al grido di "voi dell'Open Source che odiate MS" che qui non esistono non mi sembra costruttivo (e anche un po' facile... perché scegliersi un deficiente come controparte del proprio ragionamento? Ti piace vincere facile?)

Parlo in generale della Rete.

Oltretutto alla base dell'intera impostazione di pensiero del software libero ci sono delle libertà, quindi come sostieni anche te, ad alcuni piace insultare a destra e a manca, magari anche in nome dell'Open Source, ma senza averci capito nulla.

Non direi che sia il caso di confondercisi e nemmeno di infangare la comunità come se loro ne fossero i portavoce. Non lo sono affatto.

Ci mancherebbe altro che loro siano i portavoce. Solo che rovinano il resto della comunità.

Io sono perfettamente aperto alle opinioni altrui, sono disposto a difendere il diritto di dirle queste opinioni, ma ci vuole il rispetto. Se uno mi dice i pregi e i difetti di Linux e Windows senza la solita tiritera che Microsoft deve fallire o che chi usa Windows è da prendere a ceffoni (sto continuando a prendere esempi esterni a questo sito), allora si può parlare tranquillamente. Se invece inizia con i soliti argomenti, è inutile parlarci, non c'è rispetto.

perché le stampanti si possono utilizzare anche senza CUPS

Se fanno il driver specifico. Su Linux si contano sulle dita di una mano.

Ti sembra una soluzione accettabile per il contenuto di un sito pubblico porre delle limitazioni alla fruibilità dei contenuti favorendo o tagliando fuori certe piattaforme?

Questo no. Però la colpa lì è tutta della Rai, non di Microsoft che fa semplicemente il suo lavoro di vendor.

Il problema è che Flash, come già hai detto, ha problemi  attualmente. La speranza è HTML5, ma è ancora troppo acerbo. E pure lì ci sono contrasti intestini, vedi H.264 vs Theora.

Quella parte mi va benissimo, il resto no, proprio perché nessuno fa beneficienza e la storia del formato GIF dovrebbe insegnare a non fare due volte gli stessi errori.

E' già successo l'errore, e non è stato Silverlight, ma Flash. Il problema è che le associazioni e i consorzi stanno anni a litigare su uno standard pubblico, poi qualcuno spunta con una soluzione proprietaria e tanti saluti. Anche Flash, in fondo, negli anni scorsi si è sviluppato pesantemente visto che si stava ancora a litigare sugli standard di base (e, bisogna ammetterlo, nel periodo pre-IE8 Microsoft non era certamente di aiuto).

   
210. floo
venerdì 12 marzo 2010 alle 9:18 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Sapevo di aver dimenticato qualcosa:

Puoi segnalare bug, proporre migliorie, occuparti delle traduzioni o semplicemente continuare ad usare e a parlare dei software liberi che ti piacciono (o non ti piacciono).

L'ultima cosa è ciò che faccio, uso e parlo di ciò che mi piace e non mi piace, nel primo caso Firefox, nel secondo OpenOffice. Nella prossima installazione di Ubuntu cercherò poi di dare più spazio a programmi minori e veramente alternativi, anche ai più famosi nel mondo Open.

   
211. Courtaud
sabato 13 marzo 2010 alle 10:04 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Tornando (gasp) on topo:

gawker.com/.../six-delusions-of-googles-arrogan...

I capi Google sono andati fino ad Abu Dhabi a dar fuori di matto, in modo abbastanza sinistro. Chi vuole perdere, Dio gli toglie il senno...

   
212. Paperino
sabato 13 marzo 2010 alle 10:08 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

Fortune wonders if Schmidt's comments are a sign of "a dangerous culture of self-righteousness." They are.

Eric Schmidt è in preda ad un delirio di onnipotenza. Deve essere stata davvero dura per lui sedere nella board di Apple.

   
213. 0verture
sabato 13 marzo 2010 alle 10:14 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

(e, bisogna ammetterlo, nel periodo pre-IE8 Microsoft non era certamente di aiuto)

Perchè netscape e tutti gli altri produttori no ? In principio javascript te lo scordavi con IE e tutti gli altri ma lì nessuno si lamentava di netscape monopolista.

La verità unica ed incontestabile è che quando si vuole realizzare qualcosa che devono usare tutti è necessaria la presenza di un ente superiore che stabilisca, realizzi, faccia rispettare un ben determinato standard e che, soprattutto, faccia tutto questo rispettando i tempi dettati dal mercato.

Se il mercato si sveglia cercando una particolare funzionalità, un particolare supporto, l'ente non può mettersi comodo e dire "spetta e spera" perchè così perde di utilità nei confronti del mercato stesso e spiana la strada alla società privata che ha tutto l'interesse di inserire e far eleggere a standard di fatto un suo formato possibilmente proprietario.

Dopo ci vuole una bella faccia tosta a venirsi a lamentare ed ad invocare interventi risolutivi dall'antitrust di turno.

 

   
214. Courtaud
sabato 13 marzo 2010 alle 10:18 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Eric Schmidt è in preda ad un delirio di onnipotenza. Deve essere stata davvero dura per lui sedere nella board di Apple.

Ha imparato il delirio di onnipotenza da un maestro, altroché.

   
215. 0verture
sabato 13 marzo 2010 alle 10:21 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

Eric Schmidt è in preda ad un delirio di onnipotenza. Deve essere stata davvero dura per lui sedere nella board di Apple.

O forse ha imparato tutto lì

   
216. Courtaud
sabato 13 marzo 2010 alle 10:45 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Stereo

   
217. 0verture
sabato 13 marzo 2010 alle 10:54 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

A prop di audio ne vuoi sentire una assurda sui G4 di Apple ?

A quanto pare esisteva una versione dedicata al digital audio con l'incredibile problema che a causa di difetti di progettazione creava del rumore di fondo proprio negli apparati professionali di registrazione audio

Le macchine professionali...

   
218. Pippolo
domenica 14 marzo 2010 alle 6:13 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Perché con opera i controlli di youtube si vedono scoloriti? O_O

   
219. Courtaud
domenica 14 marzo 2010 alle 6:32 PM - Opera 10.50 Windows 7
   

Effetto collaterale della trasparenza.

   
220. Daniele
venerdì 2 aprile 2010 alle 11:44 AM - firefox 3.5.9 Windows 7
   

Quanto mi posso fidare di blogger?

   
221. floo
venerdì 2 aprile 2010 alle 3:44 PM - firefox 20100315 Windows 7
   

Quanto mi posso fidare di blogger?

Ogni tanto una frecciata a Google la tiro sul mio blog, ma finora non è stato chiuso... Penso che a meno che non ti metti a insultare pesantemente Google non ci siano problemi

   
[ Pagina 1 di 8  - più vecchi ]
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)