64-bit parte terza

Un paio di mesi fa lamentavo il supporto ancora imperfetto per i 64-bit. Citavo il fatto che 3 periferiche collegate alla mia workstation non avrebbero mai supportato i 64-bit e finalmente mi son deciso a trovare una soluzione più o meno drastica a seconda dei casi:

  1. Webcam: si tratta di una antichissima webcam Intel. Per 20$ e per sbaglio ho comprato una webcam 1.3MP per laptop con microfono incorportato che ho dovuto attaccare al monitor con del bi-adesivo (mi sembrava di aver letto che fosse per desktop, ma poco importa). La nuova ovviamente supporta i 64-bit al 100%
  2. Lettore di impronte MS: di gran lunga più irritante della webcam in quanto ci si aspetterebbe che visto il supporto per Vista sarebbe costato poco supportare anche i 64-bit. Chissà cosa c’è dietro visto che lettori equivalenti e marchiati diversamente hanno visto i loro driver essere aggiornati. Visto che è disponibile un’offerta interessante tramite DigitalPersona (DigitalPersona Personal 4.0 + lettore a 30$) ho fatto l’upgrade.
  3. Scanner: l’ho collegato al server (WHS supporta solo i 32-bit per ora e sul server i 64-bit mi interesserebbero davvero poco) ma restava da risolvere il problema della condivisione dello scanner; ho provato e comprato BlindScanner Pro che emula un’interfaccia TWAIN e gira meravigliosamente a 64-bit. In questo modo posso accedere allo scanner da qualsiasi PC

Le prime impressioni sono davvero ottime: ho testato PE7 su entrambe le piattaforme e su 64-bit mi sembrava andare un po’ meglio, ma potrebbe benissimo essere dovuto anche all’effetto placebo.

Non c’entra davvero un tubo ma ho avuto modo di riprovare con più pazienza MP3Tag, software per il tagging di MP3/altro freeware. Con qualche accorgimento nella configurazione tipo la creazione di “macro” ad-hoc è diventato più comodo da usare di tag&rename. I prossimi esperimenti avranno a che fare con un sintonizzatore TV di rete. È il caso di dire stay tuned.

-pp

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (32): [ Pagina 1 di 2  - più vecchi ]
3. il nonno
martedì 13 gennaio 2009 alle 8:49 PM - unknown unknown unknown
   

Per il sintonizzatore TV: con Vista x64 il supporto e' scadente almeno per il mio Pinnacle PCTV USB, mentre lo stesso funziona benissimo su 7 con driver scaricato da Windows Update.

Ma non ho capito cosa intendi con "sintonizzatore TV di rete"?

   
4. Paperino
martedì 13 gennaio 2009 alle 11:30 PM - unknown unknown unknown
   

@nonno:

Parlavo di questo: http://www.silicondust.com/products/hdhomerun
Ho scoperto che quei pochi programmi TV che guardiamo non dovrebbero essere criptati. Immagino che questo coso + un piccolo ATOM possa diventare un mediacenter piccolo e silenziosissimo.

   
5. Jack
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 2:30 PM - unknown unknown unknown
   

Per gli mp3 io ho trovato una soluzione molto buona.

 

Si chiama auto-tag ed è una funzione integrata in winamp. Provatelo, almeno una volta, poi mi saprete dire. Per quanto riguarda me ha risolto i miei problemi di renaming, definitivamente.

 

P.S: opera mini per dispositivi mobile non riesce ad editare la casella di testo del commento, si può fare qualcosa?

 

Ciao.

   
6. 0verture
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 2:38 PM - unknown unknown unknown
   

Vista a 64 bit fa schifo!

Il test dell'encoding mostra semplicemente che un quad core è una cpu che i più non si meritano. Vorrei però trovare un test simile basato sul playback multiplo di filmati e audio vari possibilmente stressando wmp e non un signor programma, uno dei pochi a venire ancora scritto in larga parte in assembly.

   
7. Scrooge McDuck
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 2:54 PM - unknown unknown unknown
   

Vorrei però trovare un test simile basato sul playback multiplo di filmati e audio vari possibilmente stressando wmp e non un signor programma, uno dei pochi a venire ancora scritto in larga parte in assembly.

Wmp non mi pare permetta di avere più di una finestra aperta (per lo meno non con le opzioni di default).
Ho provato a tenere aperti 4 filmati 720p su un dual core (riproduzione senza aiuto hardware della GPU) e non ho avuto il minimo problema (ma lo davo per scontato in realtà) a parte l'utilizzo al 70% della CPU.
Anche trovando un player che permetta di avere istanze multiple faticherei a capire l'utilità di un test del genere, può capitare di fare più encoding contemporaneamente, di guardarsi una decina di filmati contemporaneamente no, è una prova che non modellizza alcun possibile comportamento dell'utente.

   
8. il nonno
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 3:02 PM - unknown unknown unknown
   

Qualcuno mi spieghi il senso di avere piu' file audio in playback in contemporanea! Ma farsi meno seghe mentali no?

   
9. 0verture
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 3:50 PM - unknown unknown unknown
   

Beh il senso non sta nell'utilità ma nel capire la bontà delle librerie multimediali sulle quali si appoggia Vista che spesso e volentieri vengono anche usate dai vg (dove se il numero di sample supera un certo tetto c'è il rischio di vedere piantato tutto).

Tanti playback audio aiutano a capire ad esempio come si comporta il mixer interno, se pur di suonare tutto, opta per una cacofonia o se ammutolisce alcune tracce dopo un certo limite.

Stesso discorso per il video: dopo quanti si comincia a scattare o ad avere artefatti pur di non rallentare (segando quindi i filtri).

Questi sono veri test, non spacciare per buono Vista chiedendo aiuto a VirtualDub (quasi quasi provo a fare lo stesso test del video con xp ed un dual core e vediamo che succede).

   
10. Paperino
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 6:48 PM - unknown unknown unknown
   

@Jack:

opera mini per dispositivi mobile non riesce ad editare la casella di testo del commento, si può fare qualcosa?

Ho problemi con tutti i browser mobile. La questione è dovuta al supporto javascript e ho già una soluzione mi manca il tempo di implementarla e testarla. Su che dispositivo usi Opera Mini? Symbian, WinMO, altro?

   
11. Paperino
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 8:12 PM - unknown unknown unknown
   

@il nonno:

simpatico il Virtual Desktop nel video che somiglia a Spaces. Qualcuno sa qual è?

   
12. il nonno
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 8:14 PM - unknown unknown unknown
   

Overture,

mi sa che stai facendo piu' confusione di 4 tracce audio sovrapposte.

Quello che fanno 4 programmi audio attivi contemporaneamente e quello che fa un programma di mix audio che utilizza il nuovo modello di gestione audio presente in Vista sono cose simili quanto 4 bambini che mescolano ingredienti a casaccio e uno chef che cucina...

   
13. 0verture
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 8:20 PM - unknown unknown unknown
   

Vista come tutti gli os di sto mondo ha al suo interno un mixer software perchè in fase di progettazione delle schede audio se ne mettono 4 è già un miracolo.

Il mixer gestito dal sistema si occupa proprio si superare questo limite mescolando le tracce e facendole risultare alla scheda audio sempre e solo come 4 al massimo.

Ma che succede se sono troppe anche per il mixer interno ?

Crasha qualcosa ? Si perdono prestazioni e fluidità ? Gracchia ?

Di certo non è un video con virtualdub che risponde a queste domande, ma un po' di tempo fa venne pubblicato un programmino che calcolava le latenze in ms e vista ne usciva decisamente male

   
14. Jack
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 8:41 PM - unknown unknown unknown
   

@Paperino

Symbian s60 3rd

Ho qualche problemuccio pure con il browser di default, avevo usato opera perchè mi sembra molto molto più leggero, ma per quanto riguarda i javascript... non se ne parla proprio!

Ciao.

   
15. Paperino
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 8:46 PM - unknown unknown unknown
   

@0verture:

questa è una domanda per Larry Osterman. Gliela pongo...

   
16. Enrico FOLBlog
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 9:54 PM - unknown unknown unknown
   

@Paperino

simpatico il Virtual Desktop nel video che somiglia a Spaces. Qualcuno sa qual è?

Vista/XP Virtual Desktops

   
17. Paperino
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 10:07 PM - unknown unknown unknown
   

@FOLBlog:

l'avevo scoperto anche io; inizialmente l'avevo scartato in quanto le vecchie versioni erano orribili. Su Win7 dà qualche problema estetico ma potrebbe essere dovuto anche alla mia configurazione multi monitor. Qualcuno può confermare?

   
18. il nonno
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 10:40 PM - unknown unknown unknown
   

0verture,

se devi continuare a polemizzare facendo queste uscite:

Di certo non è un video con virtualdub che risponde a queste domande

facciamo prima a chiarirci (magari privatamente) su qual è il tuo problema nei miei confronti, understood?

Paperino: si è il virtual desktop indicato da Enrico FOLBlog, ha qualche bachetto qua e là ma almeno sul monitor singolo fa il suo dovere più che onestamente e riesco ad usarlo anche in remoto e anche con la CPU al 100%... con il permesso 0verture

   
19. 0verture
mercoledì 14 gennaio 2009 alle 11:59 PM - unknown unknown unknown
   

Nonno, lo chiedo io a te che problema hai...

Vuoi che uno a tutti costi ti dica che vista è ok ? Anche se l'esempio che hai portato non dimostra assolutamente niente perchè:

-concettualmente sbagliato

-mancante di fior di informazioni (quali operazioni di encoding fa fare alle varie istanze di vdub ? conversione grezza ? cambio dei colori ? filtri ? l'audio è direttamente copiato o convertito ?)

Il tuo esempio dimostra solo la potenza bruta di un quad core top di gamma con un corredo ram di tutto rispetto ed un os finalmente a 64bit (ma di fatto avesse usato linux non sarebbe cambiato molto)

   
20. Enrico FOLBlog
giovedì 15 gennaio 2009 alle 7:50 AM - unknown unknown unknown
   

@0verture, il nonno

Scusate se mi intrometto, ma sbaglio o state perdendo di vista il fatto che si tratta di uno stress test?

@0uverture

Che cos'ha che non va lo stress test fatto dal nonno rispetto a tanti altri che si vedono in rete?
Perchè vuoi che si dica che Vista non va bene quando secondo il nonno (e secondo me) va benissimo?
Vista è il miglior sistema operativo desktop che Microsoft abbia rilasciato fino ad ora (in versione RTM ).

@ Il nonno
Anche lo stress test proposto da 0verture, a mio parere, ha senso, perchè si tratta non di un test di usabilità, ma di uno...stress test che, come tutti i test analoghi, ha come obiettivo quello di testare la macchina sotto stress.
Non credo che la codifica contemporanea di 20 video, anche se più plausibile di qualcuno che vuol guardare più video contemporanemanete, sia tanto più diffusa.
Comunque complimenti per il video e per il test.

P.S.

Controlla la casella di posta Facebook.

   
21. Edward
giovedì 15 gennaio 2009 alle 10:21 AM - unknown unknown unknown
   

@ Enrico FOLBlog:

Vista è il miglior sistema operativo desktop che Microsoft abbia rilasciato fino ad ora (in versione RTM ).

[flame retardant mode] Ed OS/2? [/flame retardant mode]

 

Edward

   
22. 0verture
giovedì 15 gennaio 2009 alle 1:57 PM - unknown unknown unknown
   

Che cos'ha che non va lo stress test fatto dal nonno rispetto a tanti altri che si vedono in rete?
Perchè vuoi che si dica che Vista non va bene quando secondo il nonno (e secondo me) va benissimo?
Vista è il miglior sistema operativo desktop che Microsoft abbia rilasciato fino ad ora (in versione RTM ).

 

Quello è solo uno stress test della cpu e non del sistema.

Prendi la stessa macchina e ci metti un qualunque altro sistema operativo a 64bit ed ottieni lo stesso identico risultato.

Cosa c'è di fantascientifico in quel test ? Forse che il sistema sembra leggero anche se segna 100% di uso cpu ?

Ma ci credi veramente che la cpu in quel video viene usata al massimo ?

Se una cpu è veramente tirata al massimo, non c'è santo che tenga, non clicchi più da nessuna parte, altro che "carico e ascolto mp3".

Lì è facile che il task manager faccia i conti male e indichi uno sfruttamento maggiore della cpu.

   
23. il nonno
giovedì 15 gennaio 2009 alle 2:24 PM - unknown unknown unknown
   

Siamo alle comiche... se il livello di discussione e' questo ti do' ragione: Vista e' uno schifo immondo, il peggiore sistema operativo che si sia visto sulla faccia della terra. Contento ora? LOL

   
24. Stefano
giovedì 15 gennaio 2009 alle 2:54 PM - unknown unknown unknown
   

Se una cpu è veramente tirata al massimo, non c'è santo che tenga, non clicchi più da nessuna parte, altro che "carico e ascolto mp3".

Ti sbagli... quando una CPU è tirata al massimo vuol semplicemente dire che sta lavorando al 100% delle sue possibilità (IPC è al massimo)... non che ha esaurito le risorse e che non può far funzionare altro!

In un sistema operativo con mutitasking a time-sharing  il solo fatto che la CPU sia al 100% non vuol assolutamente dire che non possano essere aperte altre applicazioni...

lo scheduler, una volta che la nuova applicazione verrà caricata, semplicemente assegnerà la CPU anche alla nuova applicazione a seconda della politica di scheduling adottata... questo ovviamente ridurrà la frequenza con la quale l'applicazione che sta facendo uso intensivo della CPU accede alla CPU (per il suo quanto di tempo)... con un conseguente allungamento dei tempi d'esecuzione; 

   
25. Scrooge McDuck
giovedì 15 gennaio 2009 alle 3:05 PM - unknown unknown unknown
   

Però se lo scopo era

Questo video l'ho fatto per una persona che usa il Mac e mi ha chiesto di farli vedere se su Vista si possono far girare piu' processi di encoding video in parallelo e continuare a usare il PC per altri task.

20 encoding paralleli non bastano (se single threaded) visto che 1/21 di un Q9450 probabilmente non si discosta molto dalla prestazione di un vecchio PIII a 1Ghz (quasi il triplo della frequenza, quattro core, IPC nettamente superiore, all'incirca ci siamo), e su un pIII a 600Mhz ci guardavo i divx a 640X480 e ci facevo girare Windows XP senza grossissimi problemi.
Per vedere la bontà del sistema operativo ognuno degli encoding imho dovrebbe utilizzare 4 thread o giù di lì.
Non sono neanche tanto convinto sul segnalare l'utilizzo di uno stesso disco, hai detto che il tempo totale è circa di un'ora e mezza, quindi parliamo di 350MBX20X2 in 90 minuti, ovvero non più di 15GB, ovvero meno di 170MB al minuto da leggere e scrivere, a meno di non avere un HDD dell'anteguerra non credo si possano percepire grandi penalty prestazionali.
Se vuoi stressare anche l'hard disk ti consiglio di inserire anche qualche encoding loseless, ad esempio con Huffyuv o qualche altro codec simile.

   
26. Enrico FOLBlog
giovedì 15 gennaio 2009 alle 4:01 PM - unknown unknown unknown
   

@0verture

Prendi la stessa macchina e ci metti un qualunque altro sistema operativo a 64bit ed ottieni lo stesso identico risultato.

Ma l'intento del nonno mi pare fosse smentire le dicerie su Vista che alimentano le discussioni degli Apple-fan, non quello di dimostrare che Vista è il migliore in assoluto, il più veloce o l'unico s/o in grado di ottenere risultati simili.
Dimostrare che Vista non è quel orrore inutilizzabile che in molti continuano a descrivere, non significa necessariamente affermare che Vista è sicuramente meglio di qualunque altra cosa.

Sulla CPU mi pare che sbagli e sottoscrivo l'analisi di Stefano.

 

@Edward

[flame retardant mode] Ed OS/2? [/flame retardant mode]

OS/2 lo considero dell'IBM, anche se inizialmente credo ci abbia lavorato anche Bill...
Poi non lo conosco quasi per nulla.

   
27. Edward
giovedì 15 gennaio 2009 alle 6:29 PM - unknown unknown unknown
   

@ Enrico FOLBlog:

OS/2 lo considero dell'IBM, anche se inizialmente credo ci abbia lavorato anche Bill...
Poi non lo conosco quasi per nulla.

In breve: OS/2 era un os multitasking progettato congiuntamente fra IBM e Microsoft nei tardi anni '80 per la linea di computer IBM PS/2. Nel 1990 vari motivi, fra cui i ricavi delle vendite di Windows e dissapori fra le due aziende, portarono MS ad abbandonare OS/2, lasciando lo sviluppo ad IBM.

 

In dettaglio: OS/2 era un os multitasking progettato congiuntamente fra IBM e Microsoft nei tardi anni '80 per la linea di computer IBM PS/2. L'accordo per un successore multitasking del Dos avvenne nel 1985, quando ormai era chiaro che un altro os monotasking avrebbe fatto poca strada: esistevano i TSR per espandere il Dos ma la loro configurazione era una pena (giocare con memoria espansa ed estesa per limare qualche kB di ram convenzionale, incompatibilita' piu' o meno evidenti fra diversi software, ecc.), Quarterdeck stava vendendo il suo DESQview e Borland il SideKick, entrambi estensioni multitasking.

OS/2 1.0, pensato per il 286, era inizialmente a linea di comando, un "super-dos", mentre la versione 1.1 introdusse l'interfaccia grafica Presentation Manager e la 1.2 l'HPFS. Gates era scetttico sul 286, lo riteneva complicato da programmare ed inadatto ad un OS multitasking (lo defini' brain dead); inoltre Microsoft stava lavorando ad un'interfaccia grafica multitasking per il Dos nota come Windows (che nelle prime due versioni convinceva ancor meno della stessa Dosshell, del Visi On, del GEM e di altre primitive interfacce), e vendeva il Dos a tutti gli altri concorrenti di IBM mentre OS/2 sarebbe stato disponibile solo per i computer di Big Blue, quindi il progetto era semplicemente un peso.

Il punto di rottura fra le due aziende fu il successo di vendite di Windows 3.0 (10 milioni di copie vendute fra 1990 e 92, in maggioranza vendute agli OEM assieme al Dos) che spinse MS a concentrarsi su Windows e a sviluppare in proprio la famiglia NT (all'epoca chiamato NT OS/2 perche' era pensato come un successore di OS/2 per la futura linea professionale di Windows; qui entra un'altra storia con Cutler, il progetto Prism, la Digital Equipment Corporation, accuse di aver copiato features di VMS in NT e viceversa, infine un accordo fra MS e DEC ed un sostanzioso indennizzo alla seconda: tutto questo comunque tocca OS/2 solo di striscio, rimando ad un vecchio articolo di Russinovich per approfondimenti).

Nel 1990 IBM e MS si accordarono per continuare lo sviluppo di OS/2: MS avrebbe sviluppato OS/3 (iniziato nel 1989) ed IBM avrebbe rilasciato da sola la release 1.3, praticamente l'ultimo bug fix della linea 1.x, e la release 2.0, pensata per ii 32 bit del 386 ed il Virtual Mode. Quello che IBM ignorava e' che lo sviluppo di NT OS/2 era iniziato nel tardo 1988: incoraggiata dalle vendite di Windows, MS tronco' progressivamente i rapporti e trasferi' i programmatori da OS/2 3.0 a NT. Per Microsoft la manovra aveva senso: OS/2 era un os dalle vendite limitate rispetto a Windows, abbinato ad una sola linea di computer e di cui non poteva gestirne completamente lo sviluppo; IBM prese la decisione come un tradimento.

Poi il resto: OS/2 2.0 fu il primo os grafico a 32 bit per i processori X86, il 3.0 Warp precedette Windows 95 di pochi mesi ed i 4.0 Warp usci' nel 1996. IBM lo vendette fino al 2005 e supporto' fino al 2006; nel frattempo Serenity System affianco' IBM per sviluppare eComStation, dapprima un client per e-businnes e poi, di fatto, l'unico porting autorizzato di OS/2.

 

Edward

   
28. Luigi Bruno
domenica 18 gennaio 2009 alle 7:16 PM - unknown unknown unknown
   

Domandina: una periferica che dichiara di funzionare solo con un sistema operativo a 32 bit, non potrà mai essere utilizzata con uno a 64 bit? Esempio: un macchina fotografica digitale potrà funzionare comunque, essendo vista (suppongo) solo come un dispositivo di memorizzazione di massa?

   
29. Paperino
domenica 18 gennaio 2009 alle 11:08 PM - unknown unknown unknown
   

Purtroppo win64 -> kernel64 -> driver64. Però pochi giorni fa è stata rilasciata un'altra soluzione di virtualizzazione desktop che varrebbe la pena provare.

   
30. Luigi Bruno
lunedì 19 gennaio 2009 alle 8:41 PM - unknown unknown unknown
   

Grazie Paperino.

Se puoi, dammi qualche altro dettaglio relativo alla soluzione di virtualizzazione di cui sopra, magari può essere utile.

   
31. Paperino
lunedì 19 gennaio 2009 alle 9:28 PM - unknown unknown unknown
   

windowsteamblog.com/.../...top-virtualization.aspx

MED-V sembra il nome di un medicinale. Occhio agli effetti collaterali.

   
32. Luigi Bruno
lunedì 19 gennaio 2009 alle 10:42 PM - unknown unknown unknown
   

Grazie Paperino.

Chissà se è possibile ottenere qualche risultato installando un hypervisor tipo Virtual PC o VMware?

   
[ Pagina 1 di 2  - più vecchi ]
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)