Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Lug Giu Mag Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Downgrading to Mac #2

[updated]

La seconda puntata della saga si è conclusa molto prima di quanto avessi potuto minimamente immaginare: sono riuscito a comprare un MacBook Pro 2,2 (così è indicato nella schermata "My Mac") dotato di 3GB di RAM, 120GB di HD e scheda ATI x1600 256MB che inconsciamente ho preferito alla "nuova" NVidia; il tutto per la cifra di $1250, affare che ho potuto concludere grazie alla sezione Seattle di Craigslist. Il tipo che me l'ha venduto era un po' "fatto" e si è dimenticato di darmi la password: poco male perché l'upgrade a Leopard era praticamente inevitabile. Le prime impressioni sono state un po' deludenti visto che mi ero preparato per un approccio it just works; Leopard si è installato senza problemi dopo qualche idiosincrasia iniziale: dopo aver inserito il DVD di installazione e aver premuto INSTALL mi veniva chiesta la password che non avevo. Scetticamente ho lanciato l'applet Startup Disk pensando che anche per quello sarebbe stata richiesta la password, ma niente. A quel punto un gran bel formattone e installazione flawless di Leopard: chi dice che i formattoni non sono richiesti per Mac?

Passo successivo Boot Camp: impressionantemente semplice, partiziono il disco, infilo il DVD di Vista SP1 fresco di MSDN/masterizzazione e anche Vista si installa senza grandi problemi. La prima cosa che ho fatto è stata quella di guardare l'indice delle prestazioni.

Il mio vecchio Dell:

DELL index

il mio "nuovo" Mac:

MAC index

La differenza tra la ATI x1300 e la ATI x1600 è notevole e tutto sommato per essere un downgrade non mi posso assolutamente lamentare.

Vista su Mac ha avuto qualche piccolo problema e credo che sia correlato con il fatto che il firmware sia EFI anziché il buon vecchio BIOS. L'esperimento successivo è stato quello di tentare il porting dei miei setting usando le capacità di backup/restore di WHS. L'EFI si è di nuovo messo tra i piedi ed è stato praticamente impossibile fare il boot da CD visto che il CD, in presenza di una installazione Windows, richiede la pressione di un tasto ma la tastiera non viene riconosciuta se non successivamente. Mistero. Poco male: ho cancellato la partizione Vista e riavviato via CD. Dopo un'ora tutto era quasi esattamente come prima: le icone del desktop però sono state letteralmente sconquassate dal fatto che, prima che Vista installasse i nuovi driver, la risoluzione video era stata settata temporaneamente a 800x600. Installati tutti i driver tutto ha ripreso a funzionare a meraviglia e la riduzione di risoluzione da 1680x1050 a 1440x900 non è stata così drammatica come avrei immaginato: tutto sommato i miei gadget sulla sidebar ci stanno ancora tutti. Successivamente mi son imbattuto con la WPA: anche qui niente di tragico considerando che ho legittimamente riattivato via telefono la licenza del desktop almeno una ventina di volte:

activation

phone activation

Note positive: le prestazioni del nuovo sistema sono niente male, la tastiera retroilluminata, il trackpad multitouch che ha lo scrolling più ergonomico di uno normale, il microfono e la webcam, l'alimentatore carino, l'uscita video DVI.

Note negative: il layout della tastiera assurdo (torna a casa DEL! trovato: fn+BACKSPACE) il sistema di caricamento del DVD, la quasi totale assenza di porte USB (2 sono meno del minimo!), l'expresscard da 34 mm anziché di una più classica da 54 mm che non mi permette di usare il mio lettore di smartcard e la totale assenza di lettore multimediale. A quest'ultimo si può ovviare tramite via expresscard, ma per le smartcard sono costretto ad usare il vecchio metodo del guinzaglio USB

Rimane qualche problemuccio da risolvere:

  1. passando da OSX a Windows e viceversa l'ora di sistema è sfasata. Questo è dovuto al fatto che Windows e OSX la memorizzano in maniera diversa nel RTC (Windows usa l'ora locale, OSX usa l'ora universale). Questa soluzione sembra migliorare le cose ma non troppo.
  2. ogni tanto il reboot non funziona e al riavvio vengo accolto da una schermata nera. Credo che anche questo sia collegato al firmware EFI.
  3. il mancato funzionamento della tastiera durante il boot di Windows. Questo è sicuramente il più antipatico dei tre problemi. Sembra che caricare i driver di bootcamp su Vista abbia in qualche modo risolto il problema.

Intanto le prime esperienze con OSX confermano in toto alcune mie teorie. Il prossimo passo è quello di sostituire l'hard disk poco capiente per reggere due OS: con un 160GB o un 250GB, resta ancora da decidere. Questo mi darà anche l'occasione di testare Time Machine da vicino. Qualcuno vuol comprare il mio DELL autografato?

To be continued...

-quack

Technorati tags: ,

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (34): [ più recenti-  Pagina 2 di 2 ]
1. NickelGreen
domenica 1 giugno 2008 alle 7:50 PM - unknown unknown unknown
   

Intanto le prime esperienze con OSX confermano in toto alcune mie teorie.

Me le dici in un'orecchio? Magari coincidono con le mie...

   
2. dovella
domenica 1 giugno 2008 alle 8:00 PM - unknown unknown unknown
   

IL mio XPS e 4,9

HAI BUTTATO I SOLDI

   
3. Franco
domenica 1 giugno 2008 alle 8:48 PM - unknown unknown unknown
   

Per il problema n.3 , non ho capito bene. Se premi "alt" all'avvio, appena senti il "booooong" iniziale, puoi scegliere da quale sistema partire. Ti appaiono tutti, anche un eventuale CD/DVD di installazione o altro per Windows. La tastiera, dopo questa fase, se appunto scegli un cd/dvd oppure la tua partizione Vista, funziona tranquillamente, a te no?

PS: benvenuto!!! ahahahahahah!!

   
4. Edward
domenica 1 giugno 2008 alle 11:14 PM - unknown unknown unknown
   

Be', bell'affare davvero: $1250 per un MacBook Pro di un anno / un anno e mezzo (almeno credo: secondo apple-history.com, il modello con la X1600 in grado di gestire fino a 3 Gb di ram e' uscito nell'ottobre 2006 [1]), praticamente il 50% del prezzo di listino a cui vanno aggiunte espansioni (la ram) e gli accessori. Sono curioso sul processore: dovrebbe essere un T7500 (2.2 GHz di frequenza, 667 MHz di fsb), installa un diagnostico sotto Vista (es SiSoft Sandra) per assicurartene.

Per lo spazio dipende: su mio convivono 4 os e una partizione dati in 120 GB. In questo caso il detto YMMV e' decisamente appropriato. Se vuoi cambiare disco, dai un'ochiata ai Samsung serie HJ e HM: consumano e scaldano poco, sono poco rumorosi anche con l'Acoustic management al minimo e le prestazioni sono nella media.

RTM Clock: be', sarebbe ora che Windows basasse il proprio orologio sull'Universal Time invece che sul'ora locale. In fondo, quest'ultima puo' essere immediatamente dedotta dall'UT conoscendo la time zone e lo scarto fra ora legale e solare, mentre il contrario e' molto piu' difficile. Purtroppo la chiave RealTimeIsUniversal abilita si' l'UT, ma alcune funzioni del kernel non la considerano e sbagliano l'ora [2]; meglio utilizzare un programma che, all'avvio del pc, si connette ad un server ntp e aggiorna l'ora. Per Windows c'e', oltre all'applet dell'orologio, Dimension4 [3].

Ultima nota: lo stacco fra la X1300 e la X1600 mi pare troppo elevato, sei sicuro che la versione dei driver non influisca sulle performance? Poiche' gli Omega Driver (driver Ati moddati) non sono ancora disponibili per Vista, scarica gli ultimi Catalysts [4] e integra i PCI id dei chip mobile con MobilityModder [5].

Edward

[1] apple-history.com/.../body.php

[2] www.cl.cam.ac.uk/.../ut-rtc.html

[3] www.thinkman.com/.../dimension4

[4] ati.amd.com/.../driver.html

[5] www.driverheaven.net/.../modtool.php

   
[ più recenti-  Pagina 2 di 2 ]
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)