Google sussidiaria di Microsoft

MSGOOGLE

Tempo fa, quasi un mese per l'esattezza, mi veniva riportato questo illuminante pezzo di informazione (sono masochista, lo ammetto):

Microsoft, attraverso una sua sussidiaria, avrebbe fatto causa a Linux(*) per violazione di brevetti.

Qualcuno l'aveva addirittura definita "SCO 2 la vendetta".

I fatti sono questi: Acacia, la summenzionata "sussidiaria" di Microsoft, avrebbe fatto causa ad un paio di vendor Linux (Red Hat, Novell) per il brevetto sui "Virtual Desktop". Apple, che nella nuova versione di MacOS include tale tecnologia, aveva a riguardo capitolato e raggiunto un accordo extra-giudiziario (fonte).

Il ragionamento fatto per stabilire che Acacia è sussidiaria di Microsoft è semplice. Alcuni pezzi grossi di Microsoft (tra cui Brad Brunnell, fonte) avrebbero lasciato l'azienda per andare a lavorare in Acacia giusto qualche giorno prima che Acacia intentasse causa ai vendor Linux (tra cui Novell; facilissimo immaginare il flaming seguito dal fatto che Novell avesse per di più firmato l'accordo brevettuale con MS). Quindi se il VIE (very important employee) "X" lascia di tronco l'azienda "Y" per passare all'azienda "Z", allora si può affermare con "certezza" che l'azienda "Z" è sussidiaria dell'azienda "Y".

Sostituendo "X" con Kai-Fu Lee, "Y" con Microsoft e "Z" con Google, si ottiene appunto che "Google è sussidiaria di Microsoft", cvd.

La realtà, come al solito, è molto diversa: le due aziende, a parte qualche VIP transfugo, non hanno niente tra cui spartirsi tant'è vero che Acacia ha fatto precedentemente causa a Microsoft per quanto riguarda SuperFetch e una non ben specifica feature di encryption (fonte, seconda fonte)

A dirla tutta il sillogismo (?) banale in tutti i sensi ha tratto in inganno tanti Giornalisti. Molti - correttamente - hanno poi rettificato. Dopo un mese qualcuno invece ha ritenuto lasciare le cose come stanno, vuoi mettere la spettacolarità di un titolo sul genere "Microsoft contro Linux"? Alla luce delle discussioni di questi giorni mi sembrerebbe corretto un buon uso della netiquette e notificare l'autore via commento. Trattandosi di un Savonarola, tra l'altro pure precedentemente ingrato, mi auto-confesso che non mi sento in colpa se stavolta passo: per l'autore un'ennesima occasione persa per stare zitto. E scusate se sono "cattivok"!

-quack


(*) Ci sarebbe da notare la sottigliezza dell'uso di Linux al posto del nome dei vendor per far sembrare la cosa ancora più cattiva.

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (8):
1. Scrooge McDuck
venerdì 16 novembre 2007 alle 3:47 AM - unknown unknown unknown
   

Lol, credo di aver trovato l'articolo a cui ti riferisci anche se più che parlare della vicenda mi pare sia un gigantesco spot delle alternative a Windows tra l'altro accompagnato da frasi illuminanti come

>OpenSolaris non ha nulla a che fare con Windows, è molto migliore di Windows stesso da molti punti di vista ed è Open Source.

Di fronte a tanta sapienza un normale essere umano come me proprio non sa cosa dire, può solo andare giù in cortile a giocare.

   
2. EnricoG
venerdì 16 novembre 2007 alle 11:15 AM - unknown unknown unknown
   

"molto migliore"... ah povera lingua ItaGliana!!!! :-/> </p>
<p>Bisognerebbe tassare i blog: un tot a minchiata scritta... questi presunti "autori" inizierebbero a contare almeno fino a 3 prima di far fiato alle trombe... <img src=

   
3. ViK
venerdì 16 novembre 2007 alle 11:46 AM - unknown unknown unknown
   

lol

1)Ma questa Acacia di lavoro fa causa alle altre aziende???

2)Ormai sono abituato a cose di questo genere, o del tipo "Vista distrugge le foto" (il post di Paperino è illuminante) o "MacOS cancella i file"  o "questo è meglio di quello" o "bla bla bla". Sinceramente non ci faccio più caso.

   
4. Paperino
venerdì 16 novembre 2007 alle 7:52 PM - unknown unknown unknown
   

1) sì. Si chiamano "patent trolls" sono aziende di avvocati che comprano brevetti in giro e minacciano cause a 360 gradi cercando accordi extra-giudiziari. Fanno soldi così perché un baco nel sistema lo permette.

2) magari non ci fai più caso, ma qualcuno un po' perplesso - se si ferma al primo articolo che incontra - magari si fa un'idea sbagliata. Se poi è idealista anziché pragmatico, finisce poi per fustigarsi con del software sbagliato (qualunque esso sia). Big Smile

   
5. zakk
sabato 17 novembre 2007 alle 12:35 AM - unknown unknown unknown
   

Avevo visto anch'io la notizia ma mi sembrava inverosimile per due motivi:

1) La Novell e Microsoft hanno recentemente firmato un accordo, alla Microsoft sarebbero cretini a far causa a un proprio partner commerciale.

2) Secondo me Ballmer parla tanto e sparge FUD a destra e a manca (del tipo "Linux viola mille-mila nostri brevetti") ma alla fine non ha niente di fondato su cui agire...

   
6. Di_ME
sabato 17 novembre 2007 alle 3:10 PM - unknown unknown unknown
   

Il brevetto MS e' del 91, ma ci sono prior art molto precedenti al loro brevetto, cito le interfaccie grafiche usate da SGI su irix gia' a meta' degli anni 80. Se facessero causa veramente a qualcuno perderebbero subito, in quanto il brevetto e' invalido. Sono solo meschini tentativi da parte di microsoft di rallentare un po' la crescita di Linux.

   
7. Paperino
sabato 17 novembre 2007 alle 6:11 PM - unknown unknown unknown
   

Di_ME:

perché parli di brevetto MS? Chi sta facendo causa è Acacia (è come parlare di "brevetto Apple" se il brevetto è di Google), quindi almeno "sulla carta" il brevetto è di Acacia.

Se non fosse chiaro MS e Acacia sono due aziende diverse e in causa tra di loro per altri brevetti. Vedi un po' tu...

sono solo meschini...

Anche questo weekend una cazzata è stata proferita; già mi sento meglio. Big Smile

   
8. ilSilente
sabato 17 novembre 2007 alle 9:08 PM - unknown unknown unknown
   

"molto migliore" si può dire, cito anche l'accademia (google-cached perché x qualche motivo il sito non va):

64.233.183.104/search

infatti è frequente sentir dire "decisamente migliore" che all'incirca ha lo stesso significato. Attenzione! :)

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)