Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Guarigione

Il mio laptop è finalmente guarito da tutti i mali: come ultimo test tombale ho reinstallato il sistema, applicato tutte le patch, aggiornato tutti i driver e configurato tutto il configurabile (2 setting delle schede di rete).

Qualche male l’avevo attribuito a cause sbagliate, per cui riassumo qui un po’ tutto.

Sonnolenza: tutti i problemi di sonnolenza compresa l’insonnia ed il coma sono stati risolti dai driver aggiornati sul sito Dell. Sembrerebbe che la root cause sia più dipendente dai setting di “Wake-up mode” di entrambe le schede di rete. Ho impostato il Wake-up mode della scheda wireless a “Magic Packet” e quello della scheda wired a “None” ed il portatile si addormenta e si risveglia perfettamente a mio comando.

Click audio: si è rivelata un’interferenza con la “banda a” della scheda audio, come correttamente diagnosticato in precedenza.

64-bit vs 32-bit: 64, definitivamente 64.

Crash di mobsync.exe: scomparsi, credo a causa di alcune patch di sistema distribuite da Dell a fine dicembre.SickPC

Unregmp2: sul laptop non è più apparso ma credo di averlo visto apparire su un altro PC, ma non ricordo assolutamente quale. Credo abbia a che fare con il fatto che in qualche modo i setting di default di Media Player non sono “registrati” correttamente.

Bluescreen: scomparsi; il nuovo driver della webcam, del lettore di impronte e le ultime patch li hanno messi a posto.

BIOS lento: non credo di averne parlato in precedenza ma alcune volte il PO ST era estremamente lento. Ho scoperto poi essere una feature: se si interrompe un POST quello successivo diventa “full” anziché “quick” per scoprire se l’interruzione è voluta (leggasi: utente) o problematica. Il setting è disabilitabile via BIOS.

Giacché c’ero ho installato anche i driver di dicembre di ATI. Non so quanto questo abbia influito ma valeva la pena citarlo.

Chiaramente il DELL Studio 1535 non era completamente pronto per i 64 bit al momento del rilascio. Non posso parlare di quanto sia potuto essere stabile con il S.O. a 32-bit preinstallato e presettato da Dell visto che ho voluto immediatamente sostituirlo: magari alcuni dei setting erano già impostati correttamente e la reinstallazione ha azzerato tutto anche se non ci giurerei.

-quack

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (7):
1. Edward
giovedì 15 gennaio 2009 alle 10:41 PM - unknown unknown unknown
   

Tutto e' bene quel che finisce bene.

Il Catalyst 8.12 e' sufficientemente stabile: noto meno imprecazioni nei forum dei videogiocatori rispetto ai 8.08-8.10 che avevano destabilizzato un sacco di vecchie schede. Un bel regalo sotto l'albero

 

Edward

   
2. Enrico FOLBlog
venerdì 16 gennaio 2009 alle 8:51 AM - unknown unknown unknown
   

@Edward

Il Catalyst 8.12 e' sufficientemente stabile

Su Vista x64, con XGB di RAM (con X >4), in moltissimi casi non c'è verso di installarlo.
Il forum è pieno di segnalazioni al riguardo.
Attenderò la versione 8.13...

   
3. Scrooge McDuck
venerdì 16 gennaio 2009 alle 11:32 AM - unknown unknown unknown
   

Attenderò la versione 8.13...

9.1 semmai

   
4. Enrico FOLBlog
venerdì 16 gennaio 2009 alle 4:55 PM - unknown unknown unknown
   

@Scrooge McDuck

Confesso di non aver mai capito che le versioni dei driver ATI riffletessero anno e mese di rilascio (come per Ubuntu)...

   
5. Agente Mangiariano
venerdì 16 gennaio 2009 alle 4:58 PM - unknown unknown unknown
   

In più post dichiari che, nonostante sei al soldo di MS, non cerchi di dimostrare la superiorità di Vista sugli altri OS per vantaggi personali, ma perchè il tuo percorso di crescita informatica ti ha spinto in quella direzione dialetticamente.

Se questo è vero, perchè ti ostini a cancellare le mie critiche ragionate alle tue argomentazioni di più basso spessore logico?

Se è davvero la Verità quella a cui miri (non pretendendo di possederla, ma credendo, o facendo credere, di incamminarti verso a suon di stringenti argomentazioni) perché non conservi traccia delle tue sconfitte per poter meglio ricalibrare le tue idee?

   
6. Paperino
venerdì 16 gennaio 2009 alle 6:33 PM - unknown unknown unknown
   

@Agente:

perchè ti ostini a cancellare le mie critiche ragionate alle tue argomentazioni di più basso spessore logico?

Potresti chiarire meglio cosa vuol dire cancellare? 

   
7. Edward
venerdì 16 gennaio 2009 alle 6:51 PM - unknown unknown unknown
   

@ Enrico FOLBlog:

Su Vista x64, con XGB di RAM (con X >4), in moltissimi casi non c'è verso di installarlo.

Chiedo venia, e' vero: e' un bug noto.

Confesso di non aver mai capito che le versioni dei driver ATI riffletessero anno e mese di rilascio (come per Ubuntu)...

La politica del rilascio mensile e' iniziata nel 2002 per migliorare quello che all'epoca (ed in parte ancora oggi) era il tallone d'Achille dell'Ati: la bassa qualita' dei driver. Per il resto: numero piu' grande -> driver piu' recente

 

@ Agente Mangiariano:

A cosa ti riferisci?

 

Edward

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)