Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Il farfa sgalbedrato

Qualcuno ha insegnato ad una mia amica americana che ha tanta passione per l’Italia a giocare a scopa; costei un giorno mi ha addirittura confessato di aver trovato una versione online del gioco e di esserne diventata dipendente.carte_snapoletane

Le ho spiegato che la scopa, confrontata con la versione più seria dello Scopone Scientifico, è considerato da noi purosangue un gioco “semplice”. L’ho perciò introdotta alla Briscola Chiamata, secondo me insieme al Tressette, il gioco più bello che si possa giocare con le carte Napoletane e affascinante anche nel ruolo dell’amico del Giaguaro che fa tanto romanzo Giallo sceneggiato in TV degli anni ‘70.

Mentre spiegavo le già complicate regole del gioco ad una persona che non ha mai sentito parlare neanche di Briscola Semplice, si è intromesso un mio amico (il Maestro di Gioco di cui sotto) e ha dirottato la conversazione su quest’ultimo argomento con tanta frustrazione da parte nostra. È stato allora che mi è venuto in mente il racconto del Farfa Sgalbedrato che girava in Rete già da circa dieci anni fa. Ci ho messo un po’ per rintracciarlo perché non si tratta di termini che restano facilmente impressi nella memoria; ma con la chiave di ricerca opportuna (“Guccini gioco di carte inventato”) ce l’ho fatta. Lo ripropongo qui sotto come l’ho letto io allora, anche e soprattutto a mia futura memoria.

Enjoy!

In un racconto sulla popolazione del Bar, si parla della figura del Maestro di Gioco, presente in ogni bar, quello che sa tutto su ogni gioco di carte, assiste ad ogni partita e critica sonoramente, apertamente e senza pietà qualunque azione dei giocatori. Un giorno la comitiva di Guccini decide di porre rimedio al nefando agire del Maestro di Gioco del loro bar, tale Argo, con un espediente quantomeno originale.

"Un giorno, particolarmente provati da tali esperienze, quando lo vedemmo arrivare durante una partita nacque l'idea: "Inventiamo un gioco!", ci dicemmo. "Un gioco di assoluta fantasia. Vedremo se avrà il coraggio di commentare anche questo". Ci preparammo alla bisogna. Argo arrivò, salutò, e assunse la classica posizione angolare, pronto all'intervento. Ma noi eravamo pronti. Il cartaio mescolò, fece alzare, e cominciò a distribuire le carte secondo l'estro: diede due carte al primo di mano, tre al secondo di cui una scoperta, tre scoperte al terzo e si diede due carte. Una, dopo averla vistosamente guardata, se la mise in tasca. Argo non resistette.
"Perché ti sei messo in tasca una carta?", chiese.
"È per l'eventuale promizio", rispose il cartaio.
Argo tacque, pensoso.
"Ma che gioco è?", chiese timidamente.
"Il farfa sgalbedrato", rispose il cartaio.
"Si', sgalbedrato le palle, con le cartacce che mi hai dato!", urlò uno.
Gli altri guardavano meditabondi.
Si cominciò. Il primo calò un re.
"Mingolo il re di sette", gridò il secondo gioioso "segna tre punti!".
Si commentò ampiamente del suo culo, e solo alla prima mano, anche se, notò il mingolatore, in fondo trattavasi di un mingolo semplice e non sgalbedrato. Il secondo calò un asso:
"Cavallo!", disse.
Il cartaio calò un cavallo:
"Ripuffo", osservò e diede di nuovo una mano alle carte, in maniera ancora assolutamente fantasiosa. Si calarono alcune carte a casaccio, senza commenti. Quando il secondo di mano calò un re di denari, il terzo lo copri' con una carta e gridò:
"Castrono il re".
E allora il cartaio estrasse la carta che aveva in tasca e disse:
"Controcastrono".
Gli avversari fecero il gesto di gettare le carte in tavola, che un culo cosi' non l'avevano mai visto.
"Dai dai, giocate, che la partita non è finita!", commentò benevolo il cartaio.
Altra mano di carte e ci furono alcuni spunti degni di nota, tra cui un marzapicchio rusticanò gridato ferocemente da quello che era stato controcastronato pigliando su tutte le carte in tavola, che stupì anche noi. Argo, visibilmente colpito, taceva. È che noi contavamo, alla vista di un gioco assolutamente sconosciuto, sulla sua rapida dipartita, che ci avrebbe permesso di continuare in una sana briscola o in un normale tressette, ma non avevamo fatto i conti sulla ferrea determinazione del perfetto angolare. Argo non si muoveva e noi, alla quarta partita inventata, cominciammo a perdere di lucidità e a reiterare le invenzioni, cosicché i 'ripuffo', gli 'sgalbedrato', i 'mingolo', tolto un apprezzabile 'ti sbavo il quattro' e un 'prepuzio la regina' cominciarono penosamente a ripetersi e a farsi ciclici. Fu all'ennesimo 'castrono il tuo rè', che avvenne il capolavoro. Argo, fino a quel momento in pensoso silenzio, mise una mano sul petto del castronatore e gli urlò:
"Ma come si fa a giocare cosi'? Non aveva appena sgalbedrato la regina, lui? Allora?! Allora se aspettavi il sette, che non era ancora sceso, potevi ripuffare il suo asso e facevi venti punti di mingolo e sette di sgnaffo, cosi' fai solo i tre del castrono e van fuori loro. Capito, apprendisti dilettanti?!".
Si alzò, e se ne andò, inseguito dalla sempiterna ammirazione di tutti quelli del bar".

(fonte)

-quack

P.S. una versione scaricabile della Briscola Chiamata è disponibile a questo indirizzo. Ne garantisco la compatibilità con Windows 7. E ho detto tutto.

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (17):
1. Giuseppe
mercoledì 29 aprile 2009 alle 8:00 AM - IE 8.0 Windows 7
   

è bellissima!!!

"Ma come si fa a giocare cosi'? Non aveva appena sgalbedrato la regina, lui? Allora?! Allora se aspettavi il sette, che non era ancora sceso, potevi ripuffare il suo asso e facevi venti punti di mingolo e sette di sgnaffo, cosi' fai solo i tre del castrono e van fuori loro. Capito, apprendisti dilettanti?!".

Cioè capito????

   
2. Snake
mercoledì 29 aprile 2009 alle 8:30 AM - unknown unknown Windows XP
   

@Giuseppe

Se l'avesse detta il conte Mascetti sarebbe stata una perfetta supercazzola

   
3. Daniele
mercoledì 29 aprile 2009 alle 9:51 AM - firefox 3.0.10 Windows XP
   

Mi ricorda il racconto della donna che assisteva a una partita a D&D

"Sgnaccolo la fivola, arroccio il barigonzolo, faccio tre whops con scappellamento a destra in 3 aka virgola 2"

   
4. Giuseppe
mercoledì 29 aprile 2009 alle 10:44 AM - IE 8.0 Windows 7
   

@Snake

C'hai ragione XDXDXD

   
5. Daniele
mercoledì 29 aprile 2009 alle 10:57 AM - firefox 3.0.10 Windows XP
   

Ecco il documento completo di quanto riferivo prima

www.geocities.com/capecanaveral/lab/9942/kaos.html

   
6. Filippo
mercoledì 29 aprile 2009 alle 11:31 AM - safari 528.16 OS X 10.5.6
   

Durante il mio soggiorno in America ho insegnato Scopa, Briscola e Scopone scientifico ad un po' di gente... perfino ad un Cinese a cui ho regalato un pacchetto di carte Trevigiane.
E dire che le uniche cose a cui sapevano giocare erano Poker e Scala 40... 

   
7. Snake
mercoledì 29 aprile 2009 alle 4:59 PM - unknown unknown Windows XP
   

Ah, approposito, ma è accaduto veramente?

   
8. Paperino
mercoledì 29 aprile 2009 alle 5:49 PM - firefox 3.0.9 Windows Vista
   

Domanda: qualcuno ha visto in giro le carte Napoletane mostrate nell'immagine? Le voglio.... Datemi un indizio.

TROVATO: Il Mazzo di carte personalizzate Jaffa style potrete comprarlo da EP2 Sistemi, in Via degli Aranci a Sorrento.Prezzo da definire.

Dovellaaaah dove sei???

   
9. 0verture
mercoledì 29 aprile 2009 alle 9:41 PM - firefox 3.0.10 Windows XP
   

Papero chiedi a MS di farti passare alla sezione giochini così ci liberi di quel morto che cammina di prato fiorito e lo sostituisci con la briscola ed una versione giocabile del farfa sgalbedrato con tanto di commenti da parte di Argo

   
10. 0verture
mercoledì 29 aprile 2009 alle 9:43 PM - firefox 3.0.10 Windows XP
   

E dimenticavo voglio le carte con la faccia di ballmer.

   
11. Daniele
mercoledì 29 aprile 2009 alle 9:48 PM - firefox 3.0.10 Windows Vista
   

Non mi toccate prato fiorito... anzi, io rivorrei la versione di xp, questa è lenta per fare i record

   
12. Edward
giovedì 30 aprile 2009 alle 12:42 AM - firefox 3.0.9 Windows XP
   

@ Daniele:

Non hai ancora provato Otello (reversi.exe) del vecchio Win 3.0

 

Edward

   
13. Edward
giovedì 30 aprile 2009 alle 12:45 AM - firefox 3.0.9 Windows XP
   

Dimenticavo il link.

 

Edward

   
14. Paperino
giovedì 30 aprile 2009 alle 1:15 AM - firefox 3.0.10 Windows 7
   

Gira su Win 7 via Virtual XP.

Spettacolo: img300.imageshack.us/img300/4840/reversi.png

   
15. Jack
giovedì 30 aprile 2009 alle 1:38 AM - firefox 3.6 Windows Vista
   

Mi-ti-co il farfa sgalbedrato! Mi era passato di mente, ci avrò riso un pomeriggio.

 

OT: Domanda tu hai già windows 7 con virtual xp, se io ho una licenza che attualmente mi fa girare, in virtualbox, un windows 7 build 7000, quando scadrà la demo ela mia licenza resterà valida, dovrò reinstallare? Oppure potrò installare tanti tanti aggiornamenti e diventerà la final version?

 

Solo perchè mi scoccia reinstallare. Ho trovato una licenza da MSDN e ti dico che 7 viaggia, sotto virtual box pensavo peggio ma viaggia, siamo ai livelli di debian con kde.

 

Ciao.

   
16. Blackstorm
giovedì 30 aprile 2009 alle 4:24 AM - firefox 3.0.9 Windows Vista
   

Secondo me, Argo ha capito tutto... si è accorto che il farfa sbaldegrato era solo fuffa e dopo un minimo di riflessione se ne è uscito con un commento che in ogni caso non avrebbe voluto dire nulla.... uscendosene fra sguardi ammirati degli altri e basiti della banda guccini... Gli inc****ori sono rimasti inc***ti

   
17. Kull
domenica 1 novembre 2009 alle 12:37 PM - firefox 3.5.4 Windows XP
   

Guccini aveva già usato alcuni di quei termini quando scriveva le scenegiature per "storie dello spazio profondo" (disegnate nientemeno che da Bonvi); nella storia introduttiva alla serie il contrabbandiere e 'puttaniere spaziale' protagonista della stessa (immaginate un Han Solo degli anni '60 che non solo 'spara per primo', ma impreca, rutta e beve vodka a canna) perdeva la sua astronave a una mano di un improbabile gioco di carte spaziale in una bettola di "New Sodoma", puntando tutto sul suo tris di 're farfa' (appunto), che venivano battuti dai quattro 'assi sgalbedrati' giocati dal piccolo e saccente androide che sarebbe poi diventato suo compagno d'avventure!

Se trovate quelle storie leggetele, sono un vero spasso!

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)