Il triangolo

Fino a poco tempo fa immaginavo il mondo della tecnologia diviso tra hardware e software e tutte le teorie sulla mercificazione dell’uno o dell’altro. In realtà da tempo ormai ci sono tre aspetti: software, hardware e “pubblicità”.

In questo post assumo semplicemente che software = Microsoft, hardware = Apple, pubblicità = Google. In un mondo connesso come quello attuale tutti e tre i fattori sono determinanti per il successo di un prodotto; la pubblicità forse un po’ meno ma se consideriamo che la pubblicità serve a finanziare la miriade di servizi online che usiamo tutti i giorni la questione quadra.

La cosa era poco chiara anche ai piani alti di Cupertino, visto che per anni hanno inciuciato con Google per far meglio concorrenza a Microsoft. Con il rilascio di Android, l’annuncio di ChromeOS e la commercializzazione di Nexus One, anche nel quartier generale di Apple devono aver messo il sale in zucca. E tutti a correre ai ripari: oggi compro quell’azienda specializzata nella vendita di pubblicità sui telefonini, l’altro ieri ho comprato quell’altra azienda specializzata in mappe, domani annuncio che sostituisco Google con Bing, ecc. Google è passata da amante a rivale nell’arco di pochissimi mesi (il che lascerebbe intendere che Apple è abbastanza bi… polare).

In tutto questo un altro paio di considerazioni, giusto per tirare in ballo anche Mozilla e preparare un bel caldo minestrone con brodo di guerra di browser (nessuno si fida più di nessuno: Apple con Safari ha dimostrato di non fidarsi di Microsoft; stessa cosa di Google vs. Mozilla e il rilascio di Chrome). Di solito diamo per scontato che utenti (chi usa) e clienti (chi paga) siano la stessa cosa, ma se guardiamo ai tre browser più popolari non è assolutamente così.

Mozilla è praticamente “pagato” da Google.
Chrome è praticamente “pagato” da chi commissiona pubblicità su Google.

Può capitare alcune volte che bisogna prendere decisioni che siano veri e propri conflitti di interesse tra cliente e utente. Qualsiasi decisione si prenda, a pagare in questi casi sono sempre gli utenti, anche se la decisione è quella che beneficia direttamente il cliente l’utente a discapito di chi paga (cliente). Il motivo è semplice: cliente insoddisfatto –> meno soldi per lo sviluppo –> meno possibilità di innovare.

Questo non vuol dire che chi è pagato dai propri utenti svilupperà un prodotto migliora, anzi… ma sicuramente in certe scelte è motivato più correttamente della concorrenza. E questo lo dice un utente di Chrome/Firefox che quasi sicuramente passerà ad IE9 (spera).

Da teamplayer di Microsoft però ho solo un grande rammarico: quando le altre due aziende sfornano prodotti in aree per loro secondarie, riescono a farsi percepire abbastanza bene (Chrome, Nexus One, iPhone OS, iPhone platform). Il viceversa purtroppo non è assolutamente valido (Bing AdSense? Inesistente; Zune? Praticamente un fiasco). Però considerando la storia passata, sono convinto di lavorare per l’azienda più promettente.

Due parole infine sull’iAssorbente. Non sono riuscito a leggere tutti i commenti, però stamattina pensavo che il nonno non ha tutti i torti. Tutti pensano all’iAssorbente come ad un terzo dispositivo da portarsi appresso insieme ad uno smartphone o ad un laptop. Molte critiche sono piovute perché in tanti si aspettavano che l’iAssorbente fosse il mix perfetto. In realtà è un prodotto diverso: conosco tante persone che non vogliono uno smartphone e che beneficerebbero di un dispositivo né troppo grande né troppo piccolo per navigare/leggere la posta/sfogliare il giornale. Se qualcuno sceglierebbe un netbook per farlo, allora ci dev’essere per forza qualcuno che sceglierebbe un dispositivo più semplice. Un netbook infatti ha gli stessi vantaggi/svantaggi di un PC: nella valutazione che ciascuno di noi fa quando pensa se valga la pena o meno c’è sempre la possibilità che qualcuno possa pensare che gli svantaggi di un netbook sono troppi per l’uso che se ne intende fare di dispositivo secondario per la navigazione periferale (leggasi: mentre si fa finta di vedere un programma poco interessante alla TV per tener contento il proprio partner, ecc.).
Altro punto: Apple si può permettere di sperimentare con i propri clienti, perché qualsiasi ca**ta faccia c’è sempre un numero consistente di unità vendute. È accaduto con l’iTelefono di prima generazione, anche se diciamolo come dispositivo l’iTelefono era molto meglio dell’iAssorbente. Però per il primo iTelefono non c’era nessun SDK: la gente ha cominciato a sbloccarlo, son venute fuori applicazioni interessanti, Steve Jobs ha visto che tutto ciò era buono e sono arrivati all’iTelefono di terza generazione. Però io mi ci vedrei sparapanzato sul divano a navigare periferalmente usando un iAssorbente di terza generazione e magari con le ali. Certo è che questo modello per ora non si può proprio vedere… e nemmeno sentire nominare

-quack

P.S. dimenticavo un fatto fondamentale. Come ha risolto Apple dal punto di vista del marketing il fatto che iPad non ha la potenza di un PC? Semplice, down-scalando (orribile termine) l’OS. I netbook sono lenti, iPad è velocissimo ma una applicazione per volta.

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (19):
1. RoBYCoNTe
giovedì 28 gennaio 2010 alle 7:48 PM - IE 8.0 Windows 7
   

Una solla applicazione per voltaa?

Ma negli articoli che leggo si parla sempre di "un tutto è niente", cioè questo simpaticissimo oggetto (per il nome che tu hai coniato), avevo capito fosse adibito a fare qualsiasi cosa, però che fosse predisposto per far girare un app per volta è un particolare tenuto ben nascosto o è colpa mia che non riesco ad informarmi bene!

   
2. 0verture
giovedì 28 gennaio 2010 alle 8:01 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

Se un giorno faranno una versione più piccola la chiameranno iPantyliner ?

In ogni caso rimango allibito di come il reparto marketing abbia potuto accettare un simile termine. Non stiamo parlando di italiani che scelgono un termine che risulta comico per gli inglesi o viceversa ma di inglesi che scelgono un termine ridicolo per gli stessi inglesi.

Ma un banale iTab faceva troppo schifo ? C'avrebbero guadagnato che uno subito non avrebbe immaginato il collegamento con l'iPod. bah... è sempre e solo grazie ai beoti che comprano da loro se possono permettersi certe cose.

   
3. Scevra
giovedì 28 gennaio 2010 alle 10:04 PM - chrome 4.0.249.78 Windows XP
   

Bell'intervento Papero

   
4. Blackstorm
giovedì 28 gennaio 2010 alle 11:25 PM - firefox 3.5.7 Windows Vista
   

I netbook sono lenti, iPad è velocissimo ma una applicazione per volta.

E poi si lamentavano di win7 starter edition.

 

A proposito, quanto costa l'assorbintelligente di apple? Perchè, per stessa ammissione di Jobs ("non siamo in grado di fare hardware che costi meno di 600 dollari e che non sia un cumulo di me**a"), se costa meno di 600 dollari fa schifo.

   
5. floo
giovedì 28 gennaio 2010 alle 11:25 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

A proposito, quanto costa l'assorbintelligente di apple? Perchè, per stessa ammissione di Jobs ("non siamo in grado di fare hardware che costi meno di 600 dollari e che non sia un cumulo di me**a"), se costa meno di 600 dollari fa schifo.

499 $ la versione da 16 GB solo Wi-Fi, fa schifo

   
6. TroUblE
giovedì 28 gennaio 2010 alle 11:26 PM - firefox 3.5.2 Windows 7
   

Secondo me lo Slate di HP-MS sarà molto meglio dell'#iFAIL (alla dovella :D)

 

ps: Papero potresti attivare l'opzione per la notifica di nuovi commenti? Bye!

   
7. Paperino
giovedì 28 gennaio 2010 alle 11:37 PM - chrome 4.0.302.3 Windows 7
   

ps: Papero potresti attivare l'opzione per la notifica di nuovi commenti? Bye

Che cosa intendi? Vuoi "abbonarti" via e-mail? L'RSS dei commenti non è granulare abbastanza? Grazie

   
8. Blackstorm
venerdì 29 gennaio 2010 alle 2:40 AM - firefox 3.5.7 Windows Vista
   

@floo:

In realtà mi sono sbagliato... erano 500$. In ogni caso l'idea sarebbe allettante. Il problema è che io con 500 dollari mi ci rifacico il fisso, oppure mi compro un netbook. Ed in entrambi i casi mi avanzano soldi per un'ottima cena ed una breve vacanza...

   
9. TroUblE
venerdì 29 gennaio 2010 alle 2:54 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

Si, intendevo proprio la sottoscrizione tramite email ma non fa niente

   
10. floo
venerdì 29 gennaio 2010 alle 2:57 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

In realtà mi sono sbagliato... erano 500$. In ogni caso l'idea sarebbe allettante. Il problema è che io con 500 dollari mi ci rifacico il fisso, oppure mi compro un netbook. Ed in entrambi i casi mi avanzano soldi per un'ottima cena ed una breve vacanza...

Questo è vero, ma non si rivolge a chi cerca un computer, l'iPad.

   
11. Blackstorm
venerdì 29 gennaio 2010 alle 3:54 PM - firefox 3.5.7 Windows Vista
   

Vero anche questo, floo. Il problema è che personalmente non mi dà nient edi più di un netbook. E allora preferisco il netbook.

   
12. floo
venerdì 29 gennaio 2010 alle 4:01 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

Vero anche questo, floo. Il problema è che personalmente non mi dà nient edi più di un netbook. E allora preferisco il netbook.

Anch'io. Visto e considerato che con 269 € bene o male faccio più di quanto mi consentirebbe di fare l'iPad. E chissenefrega del touchscreen. Ma siamo una categoria diversa, non quella che cerca Sua Eminenza Steve I

   
13. TheBitStreamer
domenica 31 gennaio 2010 alle 9:55 AM - firefox 3.0.10 Linux
   

Vi sto scrivendo da un netbook, ho 2 portatili (per motivi di spazio) in passato ho sempre avuto un fisso. Sono uno che viene spacciato per l'agente Microsoft nella mia azienda ma, ciò premesso, devo dirvi che iPad e Google OS segnano il passaggio dai computer alle appliance che permettono di fare, a fronte di qualche limite, rapidamente quello che uno desidera fare.

Credo che Apple abbia presentato un buon prodotto, che fa quello che serve alla gente (che se ne fotte del multitask...) contrariamente di quello che ha sempre fatto Microsoft spacciando il tablet per un altro PC (con tuttti i problemi che esser PC comporta).

La comodità di leggere l'email, guardare un film o navigare su Internet con un device che "just work" è impabile. Ho comprato una Xbox poi la 360 e non ho più giocato col PC.

L'Xbox 360 just work! Ed impiego il mio tempo con il computer non per il computer...

 

   
14. TheBitStreamer
domenica 31 gennaio 2010 alle 9:59 AM - firefox 3.0.10 Linux
   

Ah, aggiungo, del netbook la cosa che mi piace di piu' e' la possibilita' di usare Android per rapidissime capatine sui miei siti preferiti e Windows 7 se devo fare altro... Un netbook con Windows 7 sarebbe comunque abbastanza pesante per leggere qualche webpage...

PS: Flash non serve nearnche per le RIA

   
15. Blackstorm
domenica 31 gennaio 2010 alle 10:57 PM - firefox 3.0.17 Windows XP
   

Credo che Apple abbia presentato un buon prodotto, che fa quello che serve alla gente (che se ne fotte del multitask...) contrariamente di quello che ha sempre fatto Microsoft spacciando il tablet per un altro PC (con tuttti i problemi che esser PC comporta).

Stiamo parlando della stessa MS che è stata letteralmente lapidata per aver osato proporre win7 starter? "Perchè non fa il multitasking". Poi arriva Apple con il monotasking, e allora la apple è figa e ci pensa solo lei.

   
16. floo
domenica 31 gennaio 2010 alle 11:01 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

Stiamo parlando della stessa MS che è stata letteralmente lapidata per aver osato proporre win7 starter? "Perchè non fa il multitasking". Poi arriva Apple con il monotasking, e allora la apple è figa e ci pensa solo lei.

Eeeh, il pensiero cambia facilmente.

Ti ricordi il Copia/Incolla e gli MMS?

Fanboy Apple prima della 3.0: "Ma che cazzo ce ne facciamo? Non ci servono!"

Fanboy Apple dopo la 3.0: "Grandissima Apple! Il Copia/Incolla e gli MMS sono rivoluzionari!"

Lo stesso accadrà per il multitasking. Ora ingiuriato, domani osannato.

(Microsoft però è da lapidare lo stesso per 7 Starter. Non esiste mettere una limitazione sul wallpaper, proprio non esiste da mettercela.)

   
17. NickelGreen
domenica 31 gennaio 2010 alle 11:09 PM - IE 8.0 Windows 7
   

(Microsoft però è da lapidare lo stesso per 7 Starter. Non esiste mettere una limitazione sul wallpaper, proprio non esiste da mettercela.)

Infatti non se ne capisce il senso ed è una cosa che fa incazzare tutti. E oltretutto c'è già l'app che bypassa questo handicap.

   
18. floo
domenica 31 gennaio 2010 alle 11:20 PM - firefox 3.6 Windows 7
   

Appunto Hanno un reparto marketing che fa venire l'orticaria...

   
19. sting
mercoledì 3 febbraio 2010 alle 11:43 PM - firefox 2.0.0.20 Windows XP
   

e skyfire chi lo paga??

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)