Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Giu Mag Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Lo stack ranking è morto, viva lo stack ranking

L’odiosa pratica di distribuire lodi e compensi secondo una rigida curva statistica è stata finalmente abolita.

Pensare che fino a ieri, nel senso letterale del significato di ‘ieri’, c’era chi diceva che è impossibile avere un budget per salari e bonus senza avere necessariamente una curva di distribuzione da forzare giù a colpi di martello. E chi, come me, sosteneva che il budget deve essere dato in totale discrezione al manager e quest’ultimo può distribuirlo come crede, compreso in parti perfettamente uguali a tutti i sottoposti.

C’era chi fino a ieri faceva l’esempio che anche in una mano c’è il medio e il mignolo (deve essere un esempio classico che fanno in questi meeting per formare i manager automi). E chi come me contestava il fatto che sì, tutti (o quasi) abbiamo un mignolo, ma che le proporzioni tra le dita della mano non sono le stesse e questo ha fatto la fortuna di chi vende guanti elastici.

Implementazione del nuovo processo a parte le parole di Lisa Brummel non lasciano alcun dubbio:

No more curve. […] Managers and leaders will have flexibility to allocate rewards in the manner that best reflects the performance of their teams and individuals, as long as they stay within their compensation budget.

Ci hanno messo del tempo ma alla fine si sono accorti che in assenza di una metrica applicabile in maniera globale e imparziale, lo stack ranking è stata un’idea del piffero.

Insomma, avevo ragione io.

-quack

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (3):
1. bondocks
mercoledì 13 novembre 2013 alle 7:41 AM - chrome 30.0.1599.101 Windows 7
   

Altro che curva..da ma è una linea piatta

 

   
2. Paperino
mercoledì 13 novembre 2013 alle 6:16 PM - IE 10.0 Windows 8
   

A leggere certi commenti mi rendo conto che non tutti quelli che sono rimasti si meritano questo cambiamento. Certe capre sono così abituate a brucare l'erba, che se le porti al ristorante si lamentano!!

   
3. Dome
giovedì 14 novembre 2013 alle 11:12 AM - firefox 25.0 Windows XP
   

Quando ho letto la notizia dell'abolizione dello stack ranking su WPCentral ti ho pensato!!! E ringraziato dato che prima non sapevo nemmeno cosa fosse.

Per fortuna ci sono arrivati a mettere un pò di sale in zucca...

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)