Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Maggiordomi

L'altro giorno ho usato la metafora della casa e del maggiordomo. Devo ammettere che non è farina del mio sacco in quanto l'ho letteralmente copiata dal libro Showstopper di cui ho già parlato in precedenza: non mi sento in colpa perché parafrasando Troisi penso che «la metafora non è di chi la scrive ma di chi gli serve». La metafora mi ha fatto riflettere un po' in virtù anche delle varie prove che ho fatto; sono arrivato quindi ad un confronto potenzialmente umoristico fra «maggiordomi»: mi raccomando a prendere questo post per quello che è, e cioé un post poco serio.

IamaPC
I am a PC 

 

Windows il maggiordomo boring
Windows è un maggiordomo flessibile: si adatta a lavorare in quasi tutte le case, comprese quelle «virtuali»[1] e non ha problemi a lavorare con quasi tutta gli altri «collaboratori». Qualche volta l'upgrade del maggiordomo richiede un'estensione della casa, ma in un mercato delle case aggressivo le estensioni diventano sempre meno costose e più convenienti. Dotato di troppa fiducia ha avuto spesso problemi con qualche collaboratore disonesto a volte grazie anche alla complicità maldestra del proprietario della casa: corre voce che l'ultima versione di Windows abbia fatto un corso pratico di difesa domestica. Windows ha un costo di «assunzione» variabile (dagli 80$ ai 400$) ma per il resto ha un costo di gestione veramente basso. Non ha nessun problema di sorta con l'impiego degli elettrodomestici di casa. Nonostante Windows sia una scelta molto popolare, chi lo «assume» tende generalmente a lamentarsene.

IamaMac
I'm a Mac 

MacOS il maggiordomo snob
MacOS è il meno flessibile dei maggiordomi: infatti per assumerlo bisogna comprare una nuova casa con tutti gli elettrodomestici; di lavorare in una casa virtuale - senza violare un accordo sindacale - manco a parlarne. Le case con MacOS sono peraltro di fascia alta e decisamente costose. Anche per MacOS, anche se meno raramente di Windows, qualche volta è richiesto un upgrade della casa: solo che siccome le case in cui lavora MacOS sono poco flessibili a loro volta, tocca seriamente traslocare: in alcune occasioni la tecnologia della casa «migliora», passando da «migliore tecnologia (terracotta modello 68000)» a «tecnologia più migliore ancora (legno tipo PPC)» a «tecnologia più migliore assai (mattoni marca x86)»[2]. Ci sono inoltre serie ripercussioni sui collaboratori, già abbastanza difficili da trovarne compatibili con la personalità estrosa di Mac, costretti ad imparare nuove skill o a fare il doppio lavoro. Anche per gli elettrodomestici ci sono problemi di compatibilità, accentuati soprattutto con gli elettrodomestici «interni». Una casa MacOS è generalmente meno violata di una casa Windows: questo soprattutto per la penuria di collaboratori compatibili, inclusi quelli «disonesti» nonostante una certa «sciatteria» del maggiordomo. Chi compra una casa con MacOS (assumere Mac è impossibile) è tendenzialmente molto felice anche se di solito rimane una casa poco «vissuta»

IamLinux
I am Linux 

Linux il maggiordomo cibernetico
Già definire Linux un maggiordomo, potrebbe ferire la sensibilità di qualcuno. Perché il maggiordomo è in realtà un Robot e Linux è il nome del «processore» che usa. In realtà il maggiordomo è disponibile in diverse scatole di montaggio (più di 200 variazioni!) di solito incluse di alcuni elettrodomestici. È il maggiordomo più flessibile di tutti in quanto alcune variazioni sono in grado di «lavorare» anche in case modeste e senza stipendio, anche se quasi mai questo avviene senza una buona dose di riprogrammazione! Linux è anche il maggiordomo più divertente per chi ha spirito da geek: il divertimento non è vederlo all'opera, ma di programmarlo per vederlo forse all'opera. Ha problemi gravi di compatibilità con collaboratori ed elettrodomestici, ma il divertimento più grande è cambiare il programma per risolvere tali ostacoli. Alcune attività di intrattenimento - tipo realizzare un filmino amatoriale - sono poi quasi completamente incompatibili con l'assunzione di Linux. In quanto a sicurezza, vale lo stesso discorso per MacOS anche se Linux è meno «sciatto»
Chi «assume» Linux vive nella casa più disordinata e meno vissuta di tutte, ma vuoi mettere il fascino della programmazione? È per questo che chi lo assume non fa che parlarne assolutamente bene (anche perché in alcune piccole faccende domestiche se la cava davvero egregiamente).

Enjoy!

Technorati tags:

[1] Parebbe che qualche variante dell'ultima versione di Windows abbia problemi sindacali con le case virtuali, anche se un accordo produttore sindacato è stato più volte paventato

[2] Questo ha lasciato un po' perplesso chi da tempo viveva in una casa di mattoni con Windows.

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (15):
1. wisher
venerdì 29 giugno 2007 alle 5:33 PM - unknown unknown unknown
   

Bello questo articolo!

Il mio maggiordomo ha fatto il "corso pratico di difesa domestica" senza neppure il bisogni di allargare la casa per gli allenamenti, non mi posso proprio lamentare.

   
2. ViK
venerdì 29 giugno 2007 alle 8:02 PM - unknown unknown unknown
   

Aggiungo solo una cosa... di sicuro Windows è il maggiordomo più "comodo" (semplice, flessibile, max compatibilità) ma è anche il maggiordomo che va "cacciato" più volte, per esser "ripreso" in casa tutto rimesso a nuovo per magari una cavolata...

Faccio un esempio: sul fisso avevo XP Professional SP1. Non so per quale motivo ho deciso dopo secoli di installare SP2. Improvvisamente tutte le periferiche integrate nella scheda madre hanno smesso di funzionare (audio e rete). Alla fine... format C:/

   
3. Marco
venerdì 29 giugno 2007 alle 9:45 PM - unknown unknown unknown
   

Vik, probabilmente il tuo maggiordomo "aggiornato" aveva semplicemente bisogno di nuovi elettrodomestici (drivers) per gestire la vecchia casa, da esperienza personale il SP2 è quasi sempre la cosa piu opportuna da installare sull'xp

   
4. Paperino
venerdì 29 giugno 2007 alle 10:10 PM - unknown unknown unknown
   

Mmm, non credo che il passaggio da SP1 a SP2 abbia richiesto nuovi drivers. Forse c'è stato qualche problema con la cache dei drivers.

Una possibilità interessante è quella di fare "slipstream" ovvero creare un CD di installazione che contiene sia i SP sia tutte le fix aggiornate. Così da evitare di passare via Windows-Update al momento dell'installazione di un nuovo PC (metodo usato per rimuovere ogni traccia di crapware). Smile

   
5. Marco
sabato 30 giugno 2007 alle 5:18 AM - unknown unknown unknown
   

giusta osservazione, purtroppo una simile operazione non è alla portata di tutti e comporta la necessità di reinstallare il SO (anche se è vero che è possibile farlo senza perdere i propri dati o prog installati) cosa un po lunghetta...quello che trovi strano è che moltissime persone sembrano aver demonizzato il SP2, tenendosi stretto il SP1 perchè le aggiunte successive ( a parer loro ) rallentano e fanno solo danni al sistema....mah!

   
6. Philip J. Fry
sabato 30 giugno 2007 alle 6:22 PM - unknown unknown unknown
   

P.S: il maggiordomo Windows esplode senza preavviso dopo 5 minuti...

   
7. Paperino
sabato 30 giugno 2007 alle 6:26 PM - unknown unknown unknown
   

Tutti i maggiordomi esplodono e spesso senza preavviso Smile Il maggiordomo nel mio router ad esempio ha bisogno di un elettroshock ogni 3 settimane.

Gli unici maggiordomi che non esplodono quasi mai sono quelli "mission critical" usati dalla NASA. Ripeto: _QUASI_ mai.

   
8. wisher
sabato 30 giugno 2007 alle 7:23 PM - unknown unknown unknown
   

Comunque vorrei vedere cosa fate al povero maggiordomo Windows per farlo esplodere...

Solo io ormai gli sono diventato così amico che non esplode mai con me?

   
9. Pr3d
sabato 30 giugno 2007 alle 9:09 PM - unknown unknown unknown
   

La casa MacOS e quella Linux sono meno violate perchè il padrone di casa Windows non ha ancora imparato a sostituire la porta d'entrata amministrativa con una limitata.

Con la porta limitata ora c'è anche un tale Uac che fa da occhiello se bussa qualcuno! :D

   
10. Philip J. Fry
sabato 30 giugno 2007 alle 10:56 PM - unknown unknown unknown
   

Lol, anche i server di Tele2 avrebbero bisogno di un bell'elettro-shock...

   
11. ViK
domenica 1 luglio 2007 alle 2:18 PM - unknown unknown unknown
   

@Marco,Paperino

Io sono di questa idea: molto più veloce formattare. Zero problemi.

A breve proverò Vista su quella stessa scheda madre. Sono curioso di vedere che succede.

   
12. ViK
lunedì 2 luglio 2007 alle 12:45 PM - unknown unknown unknown
   

@Philip J. Fry

Ho ubuntu 7.04 sul portatile. Esplode molto spesso. Molto spesso...

Non sono ancora riusciuto a capire perché.

   
13. Blackstorm
martedì 3 luglio 2007 alle 12:48 AM - unknown unknown unknown
   

@Pr3d:

"La casa MacOS e quella Linux sono meno violate perchè il padrone di casa Windows non ha ancora imparato a sostituire la porta d'entrata amministrativa con una limitata."

Veramente Vista fornisce un sistema di accesso con l'utente di default non amministratore. Esattamente come Ubuntu, quindi non mi pare che stia qui il problema. Inoltre, parlando fuor di metafora, se devo scrivere software malizioso preferisco farlo per chi ha il mercato maggiore. E Windows ha un mercato molto maggiore di Linux e Mac messi insieme... Per cui è chiaro che viene attaccato più spesso. La security through minority paga solo fino ad un certo mpunto. Che poi win possa o meno avere falle è un altro discorso: come tutti gli os, anche win ne avrà di più o meno gravi.

"Con la porta limitata ora c'è anche un tale Uac che fa da occhiello se bussa qualcuno! :D"

Ehm... veramente sarebbe la sostituzione dell'entrata amministrativa... Non credere sempre ai filmati di youtube. Io sono una persona estremamente pigra e non ho voglia di settare l'UAC in maniera meno invasiva, ma ti assicuro che come è messo di default non è più o meno invasivo di quello di linux...

   
14. Philip J. Fry
venerdì 6 luglio 2007 alle 11:45 PM - unknown unknown unknown
   

@ ViK: anch'io quando ho iniziato con Linux ho fatto spesso dei disastri, dovuto essenzialmente alle prime difficoltà ad entrare nella mentalità di un OS basato su Linux come Ubuntu...e formattavo ogni settimana tipo, perchè combinavo casini...poi, complici l'esperienza, un briciolo di razionalità e logica in più e le varie migliorie apportate nelle varie versioni di Ubuntu, ho imparato ad usarlo, e tuttora lo uso senza alcun problema, con grandi soddisfazioni e mi ritrovo un sistema stabile, efficiente, leggero, free e sicuro...poi, ovvio, se mi metto a ricompilare il Kernel me le vado anche a cercare! ;)

   
15. Pizzoblog
domenica 20 gennaio 2008 alle 3:37 AM - unknown unknown unknown
   

Credo che il maggiordomo sia semore quello che scrive e il padrone quello che calcola... tra noi e la macchina impalliamo prima noi :-)

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)