Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Security by Sony

Random Number
(fonte)

Come funziona il meccanismo di protezione dei videogame per console? Abbastanza semplice:

  • il supporto fisico è protetto in qualche modo segreto (buco laser, disco scritto al contrario, ecc.) ed il processo di stampa dei supporti gestito in toto dal produttore di console
  • l’applicazione controlla che stia girando da supporto originale invocando una API (es. GetMediaType() )
  • l’applicazione viene poi firmata con una chiave privata conosciuta solo al produttore di console.
  • il firmware della console si incarica di far girare solo codice firmato, non importa quale sia il supporto. Il controllo del supporto viene fatto dal codice stesso

Se si potesse rimuovere il codice che controlla il tipo di supporto dal file contenente l’applicazione/gioco, si potrebbe creare una copia pirata su supporto fisico non protetto (CD-R, DVD-R). Ma la console si rifiuterebbe di far partire tale copia in quanto la firma digiatale non sarebbe più valida.

Se si conoscesse la chiave privata usata per firmare l’applicazione, basterebbe rimuovere il codice che gestisce la protezione e rifirmarla.

L’operazione è alquanto complicata, in passato si sono usati algoritmi di forza bruta senza successo, neppure con sforzo distribuito. Però se l’algoritmo di criptazione prevede la generazione di un numero casuale e si usa la versione di cui sopra dell’algoritmo, forse recuperare la chiave privata non è così tanto difficile; ed infatti nel caso della PS3 è proprio quello che son riusciti a fare. D’ora in poi è perciò possibile far girare giochi pirata senza neppure il bisogno di modificare l’hardware della console, un grosso passo avanti rispetto a soluzioni avveniristiche possibili con la XBOX v. 1.

Purtroppo credo che da questo inghippo non si possa uscire: la chiave privata non si può cambiare. Se lo facessero renderebbero invalide tutte le console già vendute o sobbarcarsi le spese di sostituzione.

-quack

P.S. la storia del baco di IE9 sta avendo lati abbastanza grotteschi. Conoscendo il personaggio MSRC coinvolto, i miei sensi di papero mi dicono che ci siano probabilità che si tratti di negligenza.

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (10):
1. EnricoC.
giovedì 6 gennaio 2011 alle 10:49 PM - chrome 8.0.552.224 Windows 7
   

Un inizio d'anno col botto per Sony

Gioisco da fortunato possessore di PS3!

   
2. dovella
venerdì 7 gennaio 2011 alle 12:30 AM - chrome 8.0.552.224 Windows 7
   

Che siano situazioni volute?

PS. ma una protezioni Sony (non ricordo quale) , non era made by Mark Russinovich?

   
3. Paperino
venerdì 7 gennaio 2011 alle 1:01 AM - chrome 8.0.552.224 Windows 7
   

Che siano situazioni volute?

Impossibile, farebbero prima a ritirarsi dal mercato.

La storia di Russinovich riguardava il loro rootkit.

   
4. Courtaud
venerdì 7 gennaio 2011 alle 12:30 PM - Opera 11.00 Windows 7
   

Impossibile, farebbero prima a ritirarsi dal mercato.

Perché? Non sarebbero i primi a basare le vendite del proprio HW sulla piratabilità del SW (altrui). Solo che con la PS3 è un po' a scoppio ritardato.

   
5. Dovella
venerdì 7 gennaio 2011 alle 4:08 PM - chrome 8.0.552.224 Windows XP
   

Impossibile, farebbero prima a ritirarsi dal mercato.

Sarà anche impossibile, ma la pirateria in porzioni  e proporzioni adeguate al dispositivo in questione, decreta il successo di una piattaforma. 

Paradossalmente è cosi.

La storia di Russinovich riguardava il loro rootkit.

Era questa vero ?

 

   
6. marco
venerdì 7 gennaio 2011 alle 5:15 PM - IE 9.0 Windows 7
   

Temo che la pirateria risulti positiva solo se i produttori di Giochi non hanno altre piattaforme a cui puntare, per i PC ormai, dato il tasso di pirateria i produttori di SW portano giochi pensati per console (che hanno tassi minori di pirateria, quindi portano piu guadagni e quindi li' vengono investiti gli sforzi) ed i titoli veramente ottimizzati per Pc o addirittura esclusivi sono molto pochi , guarda caso, spesso sono mmorpg (che prevedono un canone mensile e non sono craccabili perche legati a un user o microtransazioni e quindi gratuiti).

Magari non e' cosi ma la tendenza del mercato sembra questa, per una software house e' sconveniente creare un gioco per PC dato che rende meno che per le console , cosi investono nello sviluppo per xbox o ps3 e poi portano il tutto su PC, per quei pochi che lo compreranno..il 10% di chi ci giochera', gli altri...lo compreranno da emule^^

 

   
7. Dovella
venerdì 7 gennaio 2011 alle 8:03 PM - chrome 8.0.552.224 Windows XP
   

Beh, sono anni che sento parlare di pirateria che rovina il gaming su PC , e puntualmente poi piattaforme come Steam fatturano cifre da capogiro, ed ogni anno che passa si aprono sempre più servizi/piattaforme in questo settore.

Quelli che realmente vendono meno per PC sono i negozi (gioco Boxato) , per il resto il Gaming su PC è in crescita paurosa, 

 

   
8. Kersal
sabato 8 gennaio 2011 alle 10:33 AM - firefox 3.6.13 Windows 7
   

@Dovella:

non so dove trovi questi dati. Prova a leggere i dati di vendita dei giochi su PC in Italia. "Wow abbonamento 1 mese" è sempre in testa, poi i giochi per teen (tipo sym) ed infine i giochi Hardcore che nel resto d'Europa sono primi in classifica. Perchè? Perchè l'abbonamento di 1 mese a WoW non lo puoi piratare, il resto si.

Poichè come al solito crederai di avere ragione tu, ti lascio la classifica dei giochi più venduti a Novembre 2010 in USA:

1. Call of Duty: Black Ops – 360, PS3,Wii, PC, DS – Activision Blizzard
2. Assassin’s Creed: Brotherhood – 360, PS3 – Ubisoft
3. Just Dance 2 – Wii – Ubisoft
4. Madden NFL 11 – 360, PS3, Wii, PS2, PSP – EA
5. Fable 3 – 360 – Microsoft
6. Donkey Kong Country Returns – Wii – Nintendo
7. Need for Speed: Hot Pursuit – 360, PS3, Wii, PC – EA
8. Gran Turismo 5 – PS3 – Sony
9. NBA 2K11 – 360, PS3, Wii, PS2, PSP, PC – Take-2 Interactive
10. Wii Fit Plus – Wii – Nintendo

Come vedi la maggior parte dei giochi sono per console e la parte PC gioca un ruolo abbastanza basso.Parlando di Steam (da cui anche io stra-compro) vende un sacco con le offerte a prezzi stracciati. Ovviamente per il produttore dei giochi vendere il proprio titolo a 3,99€ (vedi GTA4) su PC o a 69,9€ su console, non genera lo stesso introito...

@Marco, Papero:

quello che dici è giusto, tano è vero che di recente alcuni big tra i produttori di Videogames hanno pesantemenbte attaccato la Nintendo, sia perchè pubblicizza solo i suoi giochi, sia perchè non ha fatto nulla contro la pirateria.

Microsoft ha basato moltissimo sul Live!, con tanto di ban per quelli che provano a giocare con copie fasulle. Il risultato è stato incredibilmente a favore di Microsoft in quanto moltissimi videogiocatori hanno oggi 2 console Xbox360, una crackata per giocare coi giochi pirata e una chiusa per giocare online.

La pirateria ai tempi aiutò Sony con la PS1 in quanto fu il cavallo di troia per riuscire ad intaccare e poi abbattere lo stradominio di Nintendo (che aveva le cartucce e quindi con poca pirateria... il sistema per piratare le cartucce costava uno sproposito ed era difficile da reperire.)

   
9. dovella
sabato 8 gennaio 2011 alle 2:23 PM - chrome 8.0.552.224 Windows 7
   

 Kersal

   
10. Giuseppe
sabato 8 gennaio 2011 alle 4:29 PM - IE 7.0 unknown
   

Alla notizia ho gioito come non mai... La possibilità poi di firmare il proprio homebrew è spettacolare

lunga vita al team di fail0verflow

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)