Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Citazioni citabili

Mentre qualcuno via messenger specula sul perché dei vari problemi di "ops something went wrong" (tranquilli: sometimes it's a hardware problem!), mi son imbattuto su alcune citazioni di James Zawinski, "hacker". La più bella, tanto bella da essere invidioso di non averla detta io:

Linux is only free if your time has no value. (fonte)

Come non concordare!
Incredibile anche che qualcuno cerchi di propagandare Linux parlando di problemi di compatibilità di Vista. Ma se passare da XP a Vista causasse "problemi", come definire un ipotetico passaggio da XP a Linux? A me viene in mente la parola tragedia

-quack

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (53): [ Pagina 1 di 2  - più vecchi ]
24. Paperino
sabato 8 settembre 2007 alle 7:31 PM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

se avessi un PC con una SB16, proverei senza problemi. Se _TUTTE_ le distro danno problemi con la SB16 sia con un prodotto MS, sia con un prodotto che fa forte concorrenza al prodotto MS, perché dovrei pensare che il problema sta nell'emulatore e non nei driver per Linux?

In quanto a dedicare tempo: tutte le versioni di Windows (ad eccezione della 2.0/286) girano _PERFETTAMENTE_ e senza problemi su _TUTTI_ gli emulatori, _SENZA_ configurare _NIENTE_ (cioé a fine installazione _TUTTO_ funziona perfettamente). Con Ubuntu (la migliore distro da questo punto di vista) ho dovuto configurare a mano:

* scheda grafica (perché Linux non riconosce le risoluzioni "proibite")

* scheda audio (vedi sopra)

* scheda di rete (non abilitata di default)

* e - evviva evviva - nell'ultima versione anche il mouse

Le altre periferiche che non ho provato direttamente, lasciamole stare (immagino per ogni periferica un bagno di sangue medio). Tempo di installazione: 30 minuti. Tempo di "configurazione": un paio di giorni, la maggior parte del tempo a "testare" soluzioni proposte da "esperti" sui vari forum (e se la scheda di rete non va al primo colpo, come ci arrivi sui vari forum???). Per questo ritengo che dal 1998 in realtà sia cambiato ben poco, parola di Zawinski.

   
25. Blackstorm
sabato 8 settembre 2007 alle 8:14 PM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

"Semplice: Linux è opensource: vado a spulciarmi i sorgenti in C e guardo!"

Bravo. Mi stai dicendo che tu sei effettivamente in grado di leggere il codice C del kernel e trovare questo eventuale bug?

Mi viene in mente un certo progetto opens source che dopo 3 o 4 versioni si è scoperto che mandava dati ad un indirizzo di posta... e il buco è stato scoperto analizzando il traffico, non il codice. Da lì si è risaliti al pezzo bacato, che era pure codificato. Ora, anche ammesso che tu sia veramente in grado di capire cosa fa ogni singola riga del codice, se la parte in questione fosse codificata, tu riusciresti a capire che è quella? Io ho i miei seri dubbi. Ah, e prima che tu dica che c'è gente che è in grado di farlo, e che ti fidi sulla parola io ti rispondo che con questo ragionamento, che fanno tutti, il codice alla fine non lo guarda nessuno o quasi. E quel quasi vuol dire che a fronte delle migliaia di software open source che si trovano in rete, anche se venissero controllati tutti (cosa di cui dubito fortemente), per alcuni software passerebbero non si sa quante versioni prima che il bug venga corretto, il che vuol dire... uhm... insicurezza, direi.

   
26. zakk
domenica 9 settembre 2007 alle 2:00 AM - unknown unknown unknown
   

@Blackstorm: ti consiglio di stare un po' più sulle tue perchè io so programmare perfettamente in C e ho contribuito con varie patch (che sarò ben felice di allegarti se chiederai) al kernel di Linux... Quindi i "tuoi seri dubbi" fatteli passare :-)

Ti faccio solo notare che hai (volontariamente?!?) cambiato discorso, parlando di bug. Io stavo parlando di CODICE DELIBERATAMENTE INSERITO per non far girare al meglio Linux...

Cmq io ti ho solo fatto notare (e mi sembra incontrovertibile) che:

1) Visto che la MS su Vista ha già limitato pesantemente le applicazioni scritte con framework opensource, mi viene il forte dubbio che tali politiche scorrette possano essere applicate anche in altri ambiti.

2) Su Linux una cosa simile può capitare perchè ho il codice... Pochi sanno leggerlo? E' pur sempre una sicurezza in più rispetto alla fede cieca nella zio Bill!

----

Riguardo al progetto opensource che è rimasto bacato per varie release ho sempre sentito citare un misterioso progetto, senza nome... Saresti così gentile da fornirmi qualche link? :-)

Comunque il "progetto opensource" che tu citi sarebbe stato corretto dopo tre/quattro versioni. Windows "chiama casa" almeno dai tempi del Millenium, inviando dati sensibili alla Microsoft. Almeno il fantomatico progetto opensource l'hanno corretto. Meglio tardi che mai :-)

   
27. zakk
domenica 9 settembre 2007 alle 2:05 AM - unknown unknown unknown
   

@paperino: secondo me vantarsi che windows va __perfettamente__, con __tutte__ __le__ __periferiche__ __riconosciute__, su __tutti__ __gli__ __emulatori__ non è poi un gran vanto.

se ti venissi a dire che la mia macchina corre di più della tua, ma che ho effettuato i test solo su una pista da kart, penso mi rideresti dietro :-)

   
28. Paperino
domenica 9 settembre 2007 alle 10:47 AM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

continui a cambiare discorso e negare la realtà. La realtà è che ci sono PC (virtuali o meno) in cui configurare *qualsiasi* Linux è più complesso che installare XP (lasciamo Vista fuori dall'equazione). Invece che sentirmi dire "ah si in effetti...", mi sento dire in ordine che:

1) la colpa è degli emulatori (o usando una metafora è colpa della pista dei kart che guarda caso penalizza _SOLAMENTE_ sistemi Linux, mentre tutti gli altri compresi i più strani girano felicemente), cosa palesemente falsa. Questo nonostante tu dica di avere capacità di dimostrare con i sorgenti di Linux che è veramente così.

2) chi se ne frega degli emulatori, l'importante è che i driver funzionino con le periferiche reali. Su questo punto ti ho già detto che, anche con un PC reale, ho avuto svariati problemi (gli stessi avuti con l'emulatore!) con la scheda di rete. Dal punto di vista puramente logico mi sembra più facile far funzionare l'HW virtuale (che è sempre uguale) che l'HW vero (che ha svariate combinazioni di configurazione), ergo deduco che difficoltà con l'HW virtuale implicano maggiori difficoltà con l'HW reale.

Se tu dici che non è così, evidentemente io, la logica, l'ermeneutica, Turing e Zawinski ci sbagliamo. Amen.

   
29. zakk
domenica 9 settembre 2007 alle 2:07 PM - unknown unknown unknown
   

rispondo brevemente che non c'ho più voglia:

1) Gli emulatori emulano, non ricreano alla perfezione una periferica. Le specifiche della SB16, come di quasi qualunque altro hardware, non sono pubbliche.

Gli sviluppatori degli emulatori cercano di creare qualcosa di compatibile con l'hardware reale e lo testano solo con i sistemi più conosciuti.

Prova QEMU, emulatore nato in seno alla comunità opensource, e scoprirai che funziona alla perfezione su Linux, mentre emulando Windows ogni tanto il mouse si incanta :-) (più qualche altro problema che onestamente non ricordo... forse con l'audio)

A differenza degli altri emulatori, ottimizzati (come è giusto, ci mancherebbe) per la piattaforma più diffusa, QEMU è stato ottimizzato per Linux e i risultati si vedono.

2) "chi se ne frega degli emulatori". Per quattro commenti hai pianto che Linux non va su VirtualPC... Fai te...

   
30. Blackstorm
domenica 9 settembre 2007 alle 4:06 PM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

"ti consiglio di stare un po' più sulle tue perchè io so programmare perfettamente in C e ho contribuito con varie patch (che sarò ben felice di allegarti se chiederai) al kernel di Linux... Quindi i "tuoi seri dubbi" fatteli passare :-)"

Non ho messo in dubbio le tue capacità di programmatore. Ho i miei dubbi che tu sia in grado di rilevare un bug semplicemente spulciandoti codice c di un buon mezzo milione di righe o giù di lì. Intendiamoci, non sto mettendo in dubbio la tua competenza, ma personalmente penso che si siano pochissime persone al mondo in grado di leggere codice così complesso da cima a fondo e capire quello che fa in ogni momento.

"Ti faccio solo notare che hai (volontariamente?!?) cambiato discorso, parlando di bug. Io stavo parlando di CODICE DELIBERATAMENTE INSERITO per non far girare al meglio Linux..."

Non ho cambiato discorso: qualcosa che mi altera negativamente un software e che dipende dal software lo considero un bug. Che sia inserito volontariamente o meno. Anche un easter's egg può essere considerando un bug, da certi punti di vista. Quindi come vedi non ho cambiato discorso, almeno dal mio punto di vista.

"se ti venissi a dire che la mia macchina corre di più della tua, ma che ho effettuato i test solo su una pista da kart, penso mi rideresti dietro :-)"

Veramente no: ci crederei molto più che se tu me lo dicessi dopo averla provata per attraversare la città... :)

Esempio infelice :P

Per quanto riguarda il famoso progetto si tratta di Etomite. Qui il post di Paperino, con tutti i link del caso:

aovestdipaperino.com/.../Security-by-_2700_open-source_2700_.aspx

La security by open source funziona solo quando tutto il software viene effettivamente verificato. Io non ho garanzie che lo sia. E con questo non voglio dire che l'open source fa schifo, voglio dire che credere che sia sicuro solo perchè è open source e c'è chi "può" guardarlo, è una chimera.

   
31. Paperino
domenica 9 settembre 2007 alle 4:37 PM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

confermi che spreco molto tempo a replicare a certi commenti sul mio blog. "Chi se ne frega degli emulatori" è un tuo pensiero: a me frega tantissimo; quasi tutti i nuovi Kernel server (incluso guarda caso Linux) stanno facendo passi grandi verso l'integrazione nativa della virtualizzazione che è un vulcano in grande attività. Ammetto però che andare in giro con le frittate sugli occhi e ignorare questa realtà è molto più semplice.

   
32. zakk
domenica 9 settembre 2007 alle 4:53 PM - unknown unknown unknown
   

@Blackstorm: Certo che etomite mi sembra un CMS un po' sfigato... Sono abbastanza informato in materia perchè da un po' mi diverto a cambiare un CMS a settimana sul mio sito e non l'ho mai sentito nominare... Non lo citano neanche sulla lista di CMS opensource (circa 40) di wikipedia.

it.wikipedia.org/.../Content_management_system

Quello che è capitato a Etomite a mio avviso non potrà mai capitare, a Wordpress o a qualche altro grande CMS opensource.

---

Comunque non ho mai detto che l'opensource garantisca la sicurezza assoluta. La sicurezza assoluta non esiste. E cmq la sicurezza è un processo, non un risultato.

Ho solo detto che il sorgente aperto rappresenta un sicurezza in più. Su questo possiamo essere d'accordo?!?

   
33. zakk
domenica 9 settembre 2007 alle 4:58 PM - unknown unknown unknown
   

@Paperino: vabbè dai non voglio farti sprecare il tuo prezioso tempo. Finiamo qua.

Ti faccio solo notare che non hai risposto al punto 1 del mio commento.

   
34. Paperino
domenica 9 settembre 2007 alle 5:15 PM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

non uso Linux (se non dentro una macchina virtuale) per cui non potrei provare QEMU. Di quello che non provo/non so, non parlo per cui mi fido di quello che dici. Come piattaforma host (se non si fosse capito) uso Windows per cui Linux hostato su Windows da problemi (per colpa di Linux).

Ti cito invece su questo pezzo in risposta a Blackstorm:

<<Quello che è capitato a Etomite a mio avviso non potrà mai capitare, a Wordpress o a qualche altro grande CMS opensource>>.

Ops, è già successo; vivi di certezze che tu stesso dici che non esistono ("non potra mai capitare"): aovestdipaperino.com/.../Wordpress_3A00_-remote-execution-exploit.aspx

Una settimana esatta dopo che ho parlato di Etomite. Certe coincidenze sono diaboliche, non trovi?

   
35. zakk
domenica 9 settembre 2007 alle 5:59 PM - unknown unknown unknown
   

Paperino ma ci sei o ci fai?

Ho scritto:

"Quello che è capitato a Etomite a mio avviso non potrà mai capitare, a Wordpress o a qualche altro grande CMS opensource"

...a cosa mi stavo riferendo? A quello che ha citato Blackstorm:

"Mi viene in mente un certo progetto opens source che dopo 3 o 4 versioni si è scoperto che mandava dati ad un indirizzo di posta"

dal tuo post che gentilmente linki, caro Paperino, leggo che quelli di WP dicono:

"at this time it appears that the 2.1.1 download was the only thing touched by the attack"

CONCLUSIONI:

Quindi quello che è successo per Etomite ___non è successo___  per WP, perchè è stato subito corretto e non ne sono uscite 4 versione bacate.

Visto che non viviamo nel migliore dei mondi possibili bisogna mettere in conto che un server può essere bucato, ma un progetto open source ben supportato corregge subito l'errore :-)

COMPLIMENTI, HAI INVOLONTARIAMENTE SUPPORTATO LA MIA TESI! GRAZIE!

P.S.: se come dici non sei nella condizioni di provare QEMU, puoi astenerti dal dire che Windows gira perfettamente su "_TUTTI_ gli emulatori" ?!? GRAZIE!

   
36. Paperino
domenica 9 settembre 2007 alle 6:16 PM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

ambiguità. Quando dicevo che la stessa cosa è successa per Wordpress, non mi riferivo al fatto che il baco sia sopravvissuto 4 versioni. Mi riferivo al fatto che il baco è stato trovato da una persona che ha trovato strane tracce nei suoi log e non guardando i sorgenti (per la serie tutti li installano, nessuno li guarda, epsilon tende a zero). Spero che l'ambiguità sia ora chiarita. C'è da aggiungere che ho letto di una indagine che parla di una paurosa percentuale di blog che usano versioni bucabili di Wordpress: eppure tutti quei blog usano codice sorgente, dovrebbero essere più sicuri nevvero?

Correggo la mia frase sugli emulatori: Windows gira alla perfezione su tutti gli emulatori "commerciali" per Windows e Apple che ho provato direttamente. Va meglio?

   
37. Blackstorm
domenica 9 settembre 2007 alle 6:34 PM - unknown unknown unknown
   

@Zakk:

"Certo che etomite mi sembra un CMS un po' sfigato... Sono abbastanza informato in materia perchè da un po' mi diverto a cambiare un CMS a settimana sul mio sito e non l'ho mai sentito nominare... Non lo citano neanche sulla lista di CMS opensource (circa 40) di wikipedia."

E quindi questo lo esclude dal parco di programmi open source? O lo discrimina? Con il parco software di centinaia di applicativi per ogni singolo aspetto (vogliamo parlare dei soli editor di testo a disposizione su linux?), mi pare che se ne manca uno da una lista, non ci sia granchè da stupirsi.

"Ho solo detto che il sorgente aperto rappresenta un sicurezza in più. Su questo possiamo essere d'accordo?!?"

Solo se il codice viene effettivamente verificato da terzi. Il fatto che potenzialmente possa essere verificato non me ne faccio nulla. Se il codice non viene verificato se non da chi l'ha scritto, che potrebbe pure essere un malintenzionato, l'open source non mi dà la garanzia in più di cui parli.

   
38. zakk
domenica 9 settembre 2007 alle 8:19 PM - unknown unknown unknown
   

@Paperino: ma il bug di wordpress non l'hanno trovato guardando i log... scrivono gli autori "this morning we received a note to our security mailing address about unusual and highly exploitable code in WordPress."

Non c'è scritto "about some suspicious traffic by the new wordpress release"... LEGGI MEGLIO!!! (o meglio non leggere solo quello che vuoi leggere!)

(mi sembra che il caso di wordpress sia assolutamente identico a qualsiasi progetto closed source al quale abbiamo bucato il server e abbiano modificato qualche file... open o closed qui non c'entra niente!)

---

@Blackstorm: senza dubbio Etomite fa parte del panorama opensource... ma non per questo deve essere preso come campione del modello di sviluppo opensource...

(all'altro estremo troviamo ad esempio OpenBSD... codice controllatissimo e  DUE BUG in DIECI ANNI... e tutta una serie di progetti nel mezzo)

Se io trovo un'applicazione per windows closed-source che fa schifo ed è insicura (come ce ne sono tante) non dico che Windows fa schifo ed è insicuro perchè segue lo stesso modello di sviluppo dell'applicazione XYZ.

IN DEFINITIVA: open source e closed source sono due modelli di sviluppo... ci sono applicazioni scritte bene in entrambi e applicazioni scritte con i piedi in entrambi.

A mio avviso avere il codice mi sembra quasi un'esigenza inderogabile in situazioni mission critical. E di questo se n'è resa conto anche la Microsoft che offre i sorgenti di Windows ai __grandi__ clienti (progetto shared source, mi sembra che si chiami).

   
39. zakk
domenica 9 settembre 2007 alle 8:49 PM - unknown unknown unknown
   

@paperino: riguardo alle statistiche su wordpress bacati, ti potrei citare gente che si connette a host a caso su Internet, e in una caso su 3 trova sistemi windows con SMB vulnerabile!

   
40. Paperino
domenica 9 settembre 2007 alle 11:56 PM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

1. se ti interessa davvero la sicurezza, ti dovresti informare MEGLIO come quella vulnerabilità è stata trovata e non sulla pagina informativa di wordpress. Il baco è stato trovato da qualcuno che sul LOG del suo BLOG ha trovato delle strane query string; ha poi comunicato a quelli di Worpress che giustamente non hanno raccontato tutti i dettagli. Come abbiano bucato il webserver (Apache? Smile) sono dettagli irrilevanti alla questione CMS opensource.

2. Se conosci un minimo di logica booleana dovresti sapere che il fatto che (A implica B) sia falso, non vuol dire che ((non A) implica B). A in questo caso è l'enunciato "il software è opensource", B è "il software è + sicuro". Nessuno si è mai sognato su questo blog di dire che il software closed source è più sicuro. La sicurezza è per mia esperienza totalmente ortogonale alla disponibilità di codice sorgente. Qualcuno (l'autore di SendMail) si è spinto a dire che spesso il codice sorgente è addirittura dannoso per via del senso di "falsa sicurezza". L'aggettivo giusto è IR-RI-LE-VAN-TE.

   
41. zakk
lunedì 10 settembre 2007 alle 1:44 AM - unknown unknown unknown
   

1. mi interessa la sicurezza, non mi interessa perdere tempo in discussioni futili.

(futili nel senso che potremmo discutere per i prossimi due mesi e nessuno di noi due cambierà di una virgola la sua opinione)

2. Il software sicuro è quello programmato bene. E per andare a vedere se un software è programmato bene basta andare a vedere i sorgenti.

Se sono in pochi in grado di leggere (e giudicare) un sorgente C complesso, non m'importa più di tanto.

3. tornerò su questo blog, sperando di prendere parte magari a qualche discussione meno polemica!

ciao!

   
42. ViK
lunedì 10 settembre 2007 alle 11:16 AM - unknown unknown unknown
   

@zakk

Non ho letto tutta la discussione, quindi non so se ripeto qualcosa...

Però quando ho letto

<blockquote>per andare a vedere se un software è programmato bene basta andare a vedere i sorgenti.</blockquote>

mi sono venuti un pò i brividi! Quando lavoro a un progetto in CVS (lavoro con Java) non ci penso nemmeno a mettermi a leggere il sorgente, ma apro quella bellissima cartella normalmente denominata doc, dove posso trovare la documentazione del software. A mio avviso un progetto OpenSource senza una buona documentazione è Open quanto un cazzotto nei denti!

   
43. Shance
martedì 11 settembre 2007 alle 12:11 PM - unknown unknown unknown
   

Windows è il migliore dai, non ha problemi, ha Windows Media Player, Internet Explorer 7, Windows Defender, Raccolta foto Windows (che nome strano), Windows Update, Windows Movie Maker, Windows Mail, Contatti Windows, Calendario di Windows, Windows Sidebar... , Registratori di suoni... sembra un pò la Windows "Gab Gab" Gamberi dai.

Ma davvero è ancora così difendibile Windows, fantastico che abbia ancora tutti i suoi adepti ed evangelisti in giro... e soprattutto evangelisti che pagano per esserlo! Lol...

Posso farvi due domande?

1. Come faccio in Vista ad eliminare le associazioni ai file "completamente" ai pacchetti Windows *%*?

2. Con registratore di suoni come faccio a salvare un .mp3 o un .wav da inserire nel mio centralino voip senza prendere il voip, exchange e server 2008 e sistema a 64bit targato Microsoft?

3. Come faccio a selezionare tutti i file in una cartella premendo la scorciatotia da tastiera ctrl + 5(tn)?

Non vi chiedo come faccio a non far apparire l'errore che avvisa che Defender non riesce a partire dopo che il servizio sia stato impostato su disabilitato... credo sia progettato per esistere...

Volete usare Windows? Usatelo dai, ma non venitemi a dire che è un prodotto valido dopo ben 30 anni di informatica...

p.s.

Non uso Linux io.

   
44. Shance
martedì 11 settembre 2007 alle 12:15 PM - unknown unknown unknown
   

Ultime cose:

@FDG

Fantastica la tua frase, l'hai inventata te o l'hai presa in giro?

@Paperino

Forse non hai visto la mia frecciatina ai primi post: "Il passaggio tra xp a linux sarà uguale al passaggio da windows server 2003 a windows server 2008 core?"

Ciau ciau

   
45. Paperino
martedì 11 settembre 2007 alle 4:33 PM - unknown unknown unknown
   

<<Volete usare Windows? Usatelo dai, ma non venitemi a dire che è un prodotto valido dopo ben 30 anni di informatica...>>

Hai ragione, concordo. È molto meglio usare altri prodotti fermi a esattamente 30 anni fa (citazione).

<<"Il passaggio tra xp a linux sarà uguale al passaggio da windows server 2003 a windows server 2008 core?">>

No, credimi. Passare da XP a Linux è molto più semplice. Basta solo cambiare qualche riga e ricompilare (citazione). In 30 anni di informatica, anche i tabaccai hanno imparato a farlo.

   
46. zakk
venerdì 14 settembre 2007 alle 2:30 AM - unknown unknown unknown
   

>È molto meglio usare altri prodotti fermi a esattamente 30 anni fa:

Unix 30 anni fa: www.superusers.dk/.../r0013502.jpg

(l'immagine forse è di 35 anni fa, ma rende l'idea comunque di UNIX negli anni '70)

Linux oggi:

www.zeronave.it/.../xgl-compiz-01.jpg

Ma come fai a dire che Linux non è cambiato rispetto a trenta anni fa? La Microsoft ti paga anche per quello che scrivi in questo blog?

   
47. Paperino
venerdì 14 settembre 2007 alle 3:48 AM - unknown unknown unknown
   

@zakk:

Era una battuta (auto)citazione con un amaro fondo di verità; consiglio una lettura esaustiva di questo articolo molto carino: www.informit.com/.../article.asp

Per quanto riguarda la seconda domanda: no, questo è un blog in perdita e senza nessuna entrata, manco pubblicitaria. Non mi piaceva Unix 15 anni fà - molto prima che approdassi qui - per la filosofia un po' contorta. Filosofia che giustamente in 15 non è mai cambiata.

   
48. Blackstorm
venerdì 14 settembre 2007 alle 1:20 PM - unknown unknown unknown
   

@Zakk:

sono stupito da questa manifesta travisazione dei fatti. Prima di tutto una risposta sulla questione di compiz, che guarda caso è l'unica cosa che viene citata sempre quando si parla di linux contro windows: ci sono persone, come me, per esempio che se ne sbatto di aero, di compiz, di berill e di tutte le altre idiozie grafiche. Io ste menate le disabilito.

"Ma come fai a dire che Linux non è cambiato rispetto a trenta anni fa?"

Scusami, vuoi negare che linux ha un'architettura praticamente uguale a quella di Unix, ergo vecchia di 30 anni? Il tutto è file, è un concetto di 30 anni fa.

   
49. Shance
venerdì 14 settembre 2007 alle 2:09 PM - unknown unknown unknown
   

Certi dicono che il problema principale di Microsoft è il fatto che si appoggi a NON-FILE per fare le sue cosine. Che si sia andata a complicare le cose...

www.roughlydrafted.com/.../4E2A8848-5738-45B1-A659-AD7473899D7D.html

Tranquilli però, ora con Windows Server 2008 Core, torneranno pure in Ms indietro di 30 anni!

Mah...

@Zakk

Quoto.

   
50. Paperino
venerdì 14 settembre 2007 alle 4:11 PM - unknown unknown unknown
   

@Shance:

a giudicare dalle immagini nell'articolo che linki, devo dire che si tratta di un articolo tecnico "molto" obiettivo. Smile

Si effettivamente il registry è stata una tragedia, ma con il «nuovo» script engine scaricabile anche su XP si possono fare cose molto interessanti (tipo "montare" il registry come un file system).

Purtroppo le varie interfacce grafiche per Unix, ad eccezione di MacOS, non sono altro che layer abbastanza incompleti. È tipico vedere implementare features che sono state implementate in altri OS 6-7 anni prima (esempio: supporto per più canali audio in riproduzione aggiunto in Ubuntu 7.04; supporto grafico per più monitor aggiunto in 7.10; ecc.). È chiaro che poi le nuove versioni di Linux girano su HW di tre anni fa: hanno le stesse features di sistemi operativi di quella generazione!

P.S. è seccante vedere sempre lo stesso screenshot di Beryl/Compiz quando Shuttleworth ha ammesso candidamente che l'esclusione dalla 7.04 è stata dovuta a forti instabilità.

   
51. Shance
venerdì 14 settembre 2007 alle 5:17 PM - unknown unknown unknown
   

Perchè quando rispondete a me, citate sempre linux? Io non uso linux...

p.s.

Ti piace il mago di Oz?

   
52. Paperino
venerdì 14 settembre 2007 alle 5:34 PM - unknown unknown unknown
   

Ma non si parlava di passare da XP a Linux? Smile

   
53. Shance
venerdì 14 settembre 2007 alle 6:35 PM - unknown unknown unknown
   

mmm, è vero. Scusa ma è venerdì sera...

ciau ciau

   
[ Pagina 1 di 2  - più vecchi ]
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)