Diagnostic fee

Qualcuno, in un passato relativamente remoto, ha versato accidentalmente e accidentaccio della Coca-Cola sulla tastiera del mio portatile d’ordinanza. Purtroppo l’accidente è avvenuto in mia assenza e la tastiera è comunque rimasta elettricamente funzionante: meccanicamente un po’ meno visto che alcuni tasti importanti (control, alt, FN, windows e shift sinistro) hanno qualche difficoltà con il ritorno a riposo. Ovviamente ho contattato il dipartimento giusto spiegando esattamente quello che è successo e chiedendo se fosse possibile sostituire la tastiera: domandare è lecito, rispondere è cortesia. Qualche volta la risposta è di tutto punto antipaticissima: è chiaro che non pretendessi che l’allagamento dei tasti fosse coperto da garanzia ma chiedere 120$ per una diagnosi già fatta è decisamente troppo soprattutto in periodi risparmiosi come questo. Da aggiungere ovviamente al costo della tastiera (~80$) e al lavoro di sostituzione vero e proprio (100-150$). Siccome non sono uno sprovveduto qualsiasi ma son stato coraggioso abbastanza da sostituire qualcosa di ben più complesso come lo schermo LCD caricandomi personalmente di tutti i rischi, ho pensato bene di richiedere semplicemente una tastiera sostitutiva: diagnosi e lavoro di sostituzione li pago io, visto che da manuale basta svitare una semplice vite per compiere l’operazione nella sua interezza. Domandare è lecito, rispondere che pur per tali operazioni bisogna mandare il laptop in manutenzione è decisamente scortesia: rifiuto totale e categorico di vendere persino i pezzi di ricambio al mercato aziendale.

È finita che ho dovuto smontare da me la tastiera, smontare da me i singoli tasti ed effettuare da solo l’operazione di pulizia: poteva andare meglio, ma sono riuscito a ridurre la frizione di ritorno di un buon 90%. Nel frattempo è partita una mail di feedback: per favore smettiamo di spendere soldi con certi fornitory.

P.S.: montando un po’ di faccia tosta ho provato a chiedere se in inventario c’è qualche netbook decente. Sarei molto felice di un eventuale ‘downgrade’.

-quack

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (27):
1. 0verture
martedì 10 febbraio 2009 alle 1:21 AM - unknown unknown unknown
   

Semplicemente gentaglia... In un momento come questo la parola d'ordine dovrebbe essere "massima satisfaction del cliente" proprio per far si che rimanga sempre legato al prodotto ed all'azienda che lo produce, invece si vede che ne hanno troppi e vogliono sfoltire...

   
2. RoBYCoNTe
martedì 10 febbraio 2009 alle 8:51 AM - unknown unknown unknown
   

Poi dicono che c'è "LA CRISI"....

   
3. Enrico FOLBlog
martedì 10 febbraio 2009 alle 1:30 PM - unknown unknown unknown
   

@Paperino

Te ne racconto un'altra.

Tempo fa ho aquistato un robot aspirapolvere per casa.

Un giorno evidentemente il sensore di vuoto (quello che gli impedisce di suicidarsi gettandosi giù per le scale) non deve aver funzionato a dovere, ed ho ritrovato il Roomba in fondo alle scale con il ruotino anteriore danneggiato.

Mi sono informato se era possibile sostituire solo il ruotino (un pezzo di plastica del valore di qualche Euro, forse).
Niente da fare. Dovevo rimandarlo indietro all'assistenza.

E vabbè, penso, con scarsa convinzione, che il danno potrebbe anche passare in garanzia dato che è causato da un malfunzionamen to di un sensore.

Ovviamente il danno non passa in garanzia.
Pago quasi 100 Euro (più di 1/3 del valore del robot!) di riparazione per la sostituzione di un banalissimo ruotino.
Il conto è artificialmente "pompato" con non meglio indicati servizi di pulizia generale (non richiesta, anche perchè ho mandato indietro il robottino lindo e pinto) sostituzione di non meglio identificati materiali di consumo etc. che, ancora oggi, non so quali siano.

Insomma c'è mancato poco che facessi causa all'azienda che si occupa di gestisce l'assistenza di questi prodotti.

Non è finita.
Ho tentato di descrivere l'accaduto, documentandolo con tanto di foto (che faccio sempre prima di inviare un qualsiasi prodotto in assistenza) e fatture dell'intervento, che documentavano il danno, lo stato del robot ed il salatissimo conto pagato, che appariva del tutto ingiustificato.
Risultato: mi hanno bannato dal forum e cancellato i miei messaggi.

Della serie: come un servizio di assistenza affidato alle persone sbagliate è in grado di minare la reputazione di un produttore.

   
4. il nonno
martedì 10 febbraio 2009 alle 2:50 PM - unknown unknown unknown
   

Uno degli effetti della recessione (che a questo punto e' quasi da augurarsi che raggiunga livelli da brivido) si spera sia proprio quello di fare pulizia di un certo tipo di aziende che fin tanto che c'era abbondanza per tutti potevano passarla liscia, ma adesso che la gente inizia ad essere piu' attenta a certi particolari non avranno piu' gioco facile.

Dell per i portatili ti manda qualunque pezzo a casa e anche se richiedi di fare la sostituzione da te non si invalida la garanzia, e scusate se e' poco.

   
5. EnricoC.
martedì 10 febbraio 2009 alle 7:26 PM - unknown unknown unknown
   

Scusate mi sono perso un pezzo, di che azienda stiamo parlando?

Anche in codice andrebbe bene se non ti va di citarla esplicitamente.

   
6. Snake
martedì 10 febbraio 2009 alle 7:31 PM - unknown unknown unknown
   

Sospetto sia Dell.

   
7. 0verture
martedì 10 febbraio 2009 alle 7:38 PM - unknown unknown unknown
   

Scusate mi sono perso un pezzo, di che azienda stiamo parlando?

Ti prego Paperino dì Apple, anche solo per farlo arrabbiare

   
8. EnricoC.
martedì 10 febbraio 2009 alle 7:41 PM - unknown unknown unknown
   

Non può essere Dell altrimenti l'affermazione del nonno non avrebbe senso (anche se non sarebbe una rarità XD)

   
9. EnricoC.
martedì 10 febbraio 2009 alle 10:52 PM - unknown unknown unknown
   

@ Overture

Ti prego Paperino dì Apple, anche solo per farlo arrabbiare

Non mi toccherebbe proprio anche se fosse

   
10. paperino
martedì 10 febbraio 2009 alle 11:36 PM - unknown unknown unknown
   

Bhé un indizio c'è...

   
11. Geppo
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 7:28 AM - unknown unknown unknown
   

Non può essere apple... Parla anche del tasto windows "danneggiato".

   
12. EnricoC.
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 10:42 AM - unknown unknown unknown
   

Ah OK penso di aver capito, l'indizio c'era.

Insomma la casa madre che va a dire in giro che produce le Console in perdita..

   
13. 0verture
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 10:46 AM - unknown unknown unknown
   

Quello si chiama <super> e nei "mac" riporta il logo della mela ma a livello di tabella ascii è lo stesso identico tasto di windows

   
14. EnricoC.
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 11:10 AM - unknown unknown unknown
   

@ Overture

Quello si chiama <super> e nei "mac" riporta il logo della mela ma a livello di tabella ascii è lo stesso identico tasto di windows

Non esiste nemmeno più il tasto "Mela" (o meglio non riporta più il logo della mela). Fai tanti spot anti-Apple ma poi vedo che non sei informato, dovresti aggiornarti secondo me sei rimasto agli anni '90

   
15. 0verture
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 12:32 PM - unknown unknown unknown
   

Apple s'è proprio rovinata, un'altra cosa bella persa...

   
16. Valerio
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 2:12 PM - unknown unknown unknown
   

ma poi vedo che non sei informato

per un tasto? :°D

   
17. EnricoC.
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 2:51 PM - unknown unknown unknown
   

@ Valerio

Ero chiaramente ironico. Più che altro per fargli capire che parla tanto male di Apple ma è il classico tipo del "parlare male delle cose che non si conoscono". Un po come quando Bossi parla degli immigrati..

   
18. 0verture
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 3:16 PM - unknown unknown unknown
   

Valerio lascialo fare. E' convinto che basti una defaillance su un ridicolo tasto per riportare a galla un confronto che non potrà mai sostenere

Ogni qualvolta si parla di apple, manda le sinapsi in cassa integrazione e quindi non potrà mai confrontarsi col sottoscritto alla pari. Nella mia testa c'è un intero reparto di ricerca e sviluppo, quando si parla di apple, di armi sottomarine

   
19. EnricoC.
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 3:20 PM - unknown unknown unknown
   

@ Overture

Fino a prova contraria io non sono l'avvocato di Apple, quindi non devo sostenere proprio nessun confronto Se non ti piacciono i prodotti Apple non comprarli, è tanto semplice.

E poi basta parlare di Apple, si sta evidentemente parlando di un altro produttore se non l'hai capito, sei OT.

   
20. Dovella "DENUNCIALO"
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 6:31 PM - unknown unknown unknown
   

Dell non puo essere

HP non credo proprio

probabilmente è APp£€

   
21. EnricoC.
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 6:49 PM - unknown unknown unknown
   

@ dovella

Per carità. Tutti sappiamo quanto sei troll e quanto odi Apple, ma addirittura tentare di FUDdarla quando non c'entra nulla è grave, significa che sei un caso patologico.

Ripeto: secondo me è Sony.

   
22. Snake
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 8:17 PM - unknown unknown unknown
   

Dai, abbiamo detto Apple, Dell e HP.

 

  A sto punto rilancio dicendo Acer o Lenovo ghgh

   
23. Edward
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 9:39 PM - unknown unknown unknown
   

@ Snake:

E Asus?

 

Edward

   
24. I Love Mac Trojan
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 10:04 PM - unknown unknown unknown
   

@Enrico C.

Il bue chiama l'asino cornuto.

Lo detto gia nel 1902 nel mio libro la Genesi

Molti Mac user vanno picchiati in chiesa, perché devono prenderle di Santa ragione.  dovella ®

   
25. Paperino
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 10:36 PM - unknown unknown unknown
   

Era un po' difficile.

   
26. I Love Mac Trojan
mercoledì 11 febbraio 2009 alle 10:41 PM - unknown unknown unknown
   

L avevo detto che era Sony

   
27. EnricoC.
giovedì 12 febbraio 2009 alle 12:18 AM - unknown unknown unknown
   

I'm the best

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)