Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Lug Giu Mag Feb Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Fitbit ionic: il buono, il brutto, il cattivo

Ho recuperato un Fitbit Ionic, al momento il dispositivo supportato (*) di questo tipo più allineato alle mie esigenze di utente e utilizzatore di iPhone.IMG_2386 Piccola recensione nel solito e familiare formato BBC, buono/brutto/cattivo

Buono

  • È il primo device Fitbit di questa categoria ad essere completamente impermeabile e subacqueo
  • È molto meno brutto di quanto sembri in foto
  • È più piccolo di quanto sembri in foto, cioè non è un televisore da 56”
  • La durata della batteria, per il mio utilizzo, è più che decente e va facilmente oltre i cinque giorni
  • È dotato di wi-fi e propriamente configurato questo è un piccolo plus
  • È dotato di storage on board e tecnicamente potrei correre musicalmente attorno al mio isolato senza bisogno di portarmi appresso il telefono; all’atto pratico inutile in quanto senza telefono non andrei da nessuna parte
  • Il display è luminoso e fatto molto bene
  • Qualità Fitbit, credo i migliori nel campo per accuratezza e rilevamento gesture: alzo il polso e il dispositivo si illumina
  • Il cinturino si sgancia facilmente quando serve; l’ho sostituito con un affare del genere

Brutto

  • Costicchia
  • Niente smart-alarm, una figata di Pebble a cui mi ero facilmente abituato
  • Il cavetto di caricamento costringe a tenere il dispositivo in maniera angolata. Sarebbe stato meglio un supporto piatto

Cattivo

  • SDK

Sull’SDK, che non merita certo questo titolo, ci sarebbe parecchio da ridire. L’unico alibi che posso immaginare è che abbiano rilasciato un qualcosa di piccolo e ben curato in attesa di migliorare e perfezionare il resto. Però mi sarei immaginato che l’acquisto dell’IP di Pebble portasse più cartucce nel paniere degli sviluppatori. Siccome manca ancora un App Store e la competizione nel settore tra Apple e Android watch è serrata mi aspetto un’evoluzione molto rapida in tempi brevi. Al momento ad esempio non è possibile creare applicazioni native iOS che abbiano una controparte nell’orologio, lacuna che a me sembra molto grave; lo dimostra il fatto di essere una delle feature più richieste dai dev. Devo però osservare che gli sviluppatori Fitbit sembrano essere in ascolto e nel frattempo spero di aver trovato il dispositivo definitivo.

-quack

(*) Un’app Fitbit per Pebble sarebbe stato il massimo. Non capisco perché fare un passo avanti e tre indietro.

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (9):
1. bondocks
lunedì 23 ottobre 2017 alle 2:56 PM - chrome 61.0.3163.100 Windows 10
   

Ma sono utili sti aggeggi? Non mi hanno mai invogliato più di tanto all'acquisto

   
2. Paperino
lunedì 23 ottobre 2017 alle 5:42 PM - chrome 62.0.3202.62 Linux
   

La filosofia è avere una quantità significativa di dati (passi, calorie, peso, ecc.) è sempre un fatto positivo.

Comprati un modello base (Charge 2) e iscriviti ad una comunità. Se sei un minimo competitivo, le sfide settimanali aiutano parecchio!!

   
3. bondocks
martedì 24 ottobre 2017 alle 6:16 PM - chrome 62.0.3202.62 Linux
   

Già sono paranoico di mio..stavo per abbracciare la filosofia del "meno si meglio stai" altro che maggiori dati!

   
4. bondocks
martedì 24 ottobre 2017 alle 6:17 PM - chrome 62.0.3202.62 Linux
   

era "meno sai meglio stai" ....papero a quando la possibilità di editing?!? Facciamo crowdfunding!

   
5. Paperino
martedì 24 ottobre 2017 alle 6:48 PM - chrome 62.0.3202.62 Linux
   

zitto, che adesso che è uscito ASP.Net Core 2.0 la tentazione di riscriverlo è forte, mannaggia...

   
6. FOLBlog
giovedì 21 giugno 2018 alle 9:48 PM - chrome 63.0.3239.111 Android 7.1.1
   

Papero che ne dici del Amazfit Bip?

Una recensione
www.hdblog.it/.../

   
7. Paperino
lunedì 25 giugno 2018 alle 5:42 PM - chrome 67.0.3396.87 Linux
   

Lo conosco, dispositivo certamente interessante però non è né carne né pesce.

Credo che dispositivi così beneficierebbero di più se fossero un po' più open, ma probabilmente il target giusto sono persone che si accontentano di un contapassi/mezzo-smartwatch evoluto. 

La situazione attuale è uno schifo:

* Garmin fa ottimi dispositivi, anche abbastanza aperti ma hanno completamente trascurato la sezione community

* FitBit cura SOLO la sezione community e Ionic/Versa sono "the dumbest smartwatches that cost almost like an Apple Watch"

* Apple Watch è solo per i fan davvero sfegatati. Un dispositivo che va caricato ogni giorno non è molto utile (a meno che ne hai due?); poi su un orologio così non si possono neanche customizzare le watch face che è tutto dire

* Android Watch, stessa pecca dell'Apple con un HW di due anni fa.

Mi tengo a malincuore il mio Ionic per ora. Le potenzialità ci sono ma alla testadicazzagine di FitBit non si può ovviare.

   
8. Mah...
martedì 26 giugno 2018 alle 9:38 AM - firefox 60.0 Windows 10
   

Garmin mi sembra tuttora la scelta migliore...

   
9. floo
sabato 30 giugno 2018 alle 2:01 PM - chrome 67.0.3396.99 OS X 10.13.5
   

Wear OS è la piattaforma forse dal potenziale più sprecato che c'è nel momento.

Ho da fine gennaio un Fossil Q Explorist, e prima ancora un Asus ZenWatch 3 (che di fatto mi ha quasi ripagato il Fossil essendo tornato a mamma Amazon causa batteria difettosa ) e un Sony SmartWatch 3, perciò nella piattaforma Android Wear/Wear OS posso dire di avere investito non poco.

Non so quante persone mi si siano avvicinate per chiedere informazioni, sposa un design da orologio classico con un'anima smart; la batteria i due giorni li fa, se non lo si strapazza, non un risultato eccelso ma comunque meglio di altri prodotti in circolazione nella stessa fascia.

Il problema è che non ha NFC né GPS, e soprattutto il primo è una mancanza su cui Google non doveva transigere, invece di lasciar proliferare una serie di smartwatch senza NFC, con gli unici ad averlo che o dispongono di un design così così (Huawei Watch 2 e LG Watch Sport) o costano un rene (Tag Heuer Connected).

Il giorno in cui Google si accorgerà di avere un potenziale top player tra le mani e smetterà dunque di trattarlo come una riserva, il mercato smartwatch prenderà la stessa piega al duopolio di quello smartphone.

PS: un altro beneficio dello smartwatch è che mi ha riavvicinato pure al mondo tradizionale, entro fine anno inserirò nella mia famigliola un modello automatico da weekend (questo non Fossil, però, rigorosamente sfizzero)

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)