Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Office Space

Office Space è il geek-movie assoluto. Il film narra le vicissitudini di 3 programmatori che lavorano in una azienda alle prese con il supporto per il Y2K bug. È un susseguirsi di gag tipiche da Leggi di Murphy applicate alla vita di ufficio con un twist: essendo programmatori, gli eroi saranno alle prese con computer che non vogliono spegnersi (un Mac che dopo aver fatto shutdown fa comparire il prompt C:\ Smile), stampanti che si incagliano e colleghi rompiscatole.
Tra questi c'è Milton, il pignolone in foto a destra con qualche problema mentale, che tende a ripetersi ad infinito usando un tono di voce metal-nevrotico estremamente fastidioso. Il film è diventato un cult: quando il progetto ObjectSpaces è stato fuso in WinFS avevamo deciso di girarne una parodia, chiamata appunto ObjectSpaces. Era una cosa seria perché con i colleghi aveva deciso di usare 3 videocamere, microfoni professionali, ecc. Il tutto nei nostri uffici - non cubicoli peró come quelli del film - che hanno un'atmosfera molto simile a quella del film.

Tuttora quando imito Milton - e giuro mi viene benissimo - il collega di fianco mi raggiunge ed entra anche lui nella scenetta impromptu facendo da spalla. Per chi passa il duetto è imperdibile.

Il film va assolutamenete guardato in lingua originale. Doppiato perderebbe molto del suo appeal. Un piccolo riassunto è disponibile su youtube.

Enjoy

-quack

Technorati tags: ,

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (2):
1. Luca
sabato 28 aprile 2007 alle 9:04 PM - unknown unknown unknown
   
Io l'ho visto (a casa tua) e ce l'ho in inglese, mi pare che non esista proprio la versione doppiata in italiano...
   
2. Ampere73
domenica 29 aprile 2007 alle 9:16 PM - unknown unknown unknown
   
dal mio modesto inglese, e dal riassunto su youtube sembra essere un un Fantozzi-like........se lo riesco a trovare me lo guardo ;-) grazie per il consiglio
   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)