Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Sponsor:

Archivio 2018:

Gen

Archivio 2017:

Dic Nov Ott Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Time Machine vs Windows Backup

windowsbackup vs Leopardtime

Questi giorni mi son ritrovato a leggere per caso un paio di post che ringuardano le funzionalità di backup di Vista e di Leopard. Siccome la questione mi riguarda da vicino (per colpa del mio NAS non ho ancora fatto un backup completo dei miei PC visto che il famoso NAS in questione non supporta file più grandi di 2GB) ed incuriosito da una domanda di FDG che chiedeva conferma sul fatto o meno che Time Machine faccia di più di Vista, ho deciso di raccogliere quanto finora trovato in giro e pubblicare questo post con delle conclusioni personali.

  • Guida completa alle tecnologie di backup di Windows Vista. La pagina spiega tutto quello che c'è da spiegare sulle varie funzionalità di backup di Vista e come interagiscono tra loro.
  • Descrizione del funzionamento Time Machine da parte di Ars Technica. Purtroppo è un link di "terze parti" ma mi sembra tecnicamente ineccepibile. Sul sito ufficiale di Apple ho trovato solo questo scarno link. Se qualcuno ha di meglio da linkare mi faccia sapere e aggiorno subito.
  • Infine qualcosa di più frivolo sull'origine - per me "dubbia" - del nome Time Machine. In Windows Server 2003 il nome in codice per le "Previous Versions" era timewarp come conferma questo post del solito Raymond Chen datato Settembre 2005; come dice Benigni, si fa per scherzare!

Riassumo brevemente quali mi sembrano i vantaggi della soluzione Windows ordinati in base ad un mio personalissimo criterio di importanza:

  1. La funzionalità di base, quella relativa alle Previous Versions, non richiede un supporto esterno per essere disponibile
  2. Il backup differenziale di Windows è a livello di "blocco" anziché di file; questo riduce enormemente la quantità di tempo e di spazio necessaria per i backup differenziali, soprattutto in presenza di file enormi come possono essere i vari hard disk virtuali
  3. il backup di Windows usa formati standard come file zip per la modalità file-backup e vhd per la modalità full-pc che possono quindi essere salvati su qualsiasi supporto (DVD, hard-disk esterno, NAS, WHS, ecc.)
  4. è possibile il ripristino di un backup completo senza sistema operativo tramite il windows recovery environment

Invece questi mi sembrano i vantaggi della soluzione Apple:

  1. Il restore avviene, dal punto di vista dell'interfaccia, a livello applicativo laddove l'applicazione supporta Time Machine; immagino, ma non voglio fare il Gutmann della situazione, che per essere compatibile con Time Machine l'applicazione debba "registrarsi" in qualche modo
  2. La UI di ripristino, proprio per quanto riguarda il punto precedente, è davvero semplice; non mi riferisco agli effetti speciali, che dopo un paio di ripristini diventerebbero una scocciatura, ma ai comodi pulsanti e alla comoda time line.

Voglio infine far notare che alcune feature del backup di Vista sono disponibili solo nelle edizioni più avanzate (Premium, Business e Ultimate) ma che sono disponibili anche su tutte le altre - incluse versioni precedenti come XP - con il client di Windows Home Server (che è molto simile, se non identico, alle funzionalità di backup completo di Vista).

Riassunto: ho l'impressione che guardando le feature in modo più o meno soggettivo a fare molto di più sia il sistema di backup incluso in Windows Vista; io odio gli hard-disk esterni e adoro la possibilità data dalle Previous Version anche in assenza di backup mentre non ho bisogno di una interfaccia a prova di idiota per fare ripristino, quindi almeno sulla carta i vantaggi della soluzione Windows sembrerebbero superiori. Anche Oliver Rist sulla questione backup sembrerebbe sarcasticamente concordare con me dalle pagine di PC Magazine:

So why doesn't Time Machine do block-level backups? I have no idea. Apple controls the file system. It controls the backup application. Generally, that's all you need. Maybe Apple couldn't spare the programmers working on the hugely important Star Wars core animation splash-screen project.

Altre esigenze potrebbero però portare a preferire Time Machine.

-quack

Technorati tags: , ,

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (24):
1. PseudoTecnico
domenica 2 dicembre 2007 alle 8:29 AM - unknown unknown unknown
   

Il punto 4) dei vantaggi di Vista vale anche per Time Machine: in fase di installazione di Leopard su un nuovo disco puoi scegliere di recuperare il backup di Time Machine.

Un fastidioso limite di Time Machine è che (per il momento?) non funziona su condivisioni di rete.

   
2. Paperino
domenica 2 dicembre 2007 alle 9:04 AM - unknown unknown unknown
   

Hai completamente ragione. Mi ero soffermato sull'articolo di PC Magazine che parla di "bare-to-metal restore": a questo punto - a meno che il redattore si fosse sbagliato - non ne ho la più pallida idea di cosa voglia dire.

Il fastidioso limite di cui parli sembra dovuto all'implementazione scelta basata sugli hardlink che richiede come destinazione del backup un filesystem HFS+ (vedi ArsTecnica). Altrettanto interessante la differenza tra i due prodotti su come venga calcolato il delta in un backup differenziale (in Vista viene usato VSS intensivamente; Leopard usa FSEvent + il backup già effettuato).

   
3. sirus
domenica 2 dicembre 2007 alle 12:04 PM - unknown unknown unknown
   

Innanzitutto vorrei specificare che sono quasi del tutto in accordo con quanto esposto sopra.

Quello che non condivido è il vantaggio di avere Previus Version che lavora sul disco stesso in cui si trovano i file dei quali effettua il backup. Dal mio punto di vista Previus Version non è una funzionalità di backup. Non si tratta di una funzionalità di backup perché per definizione non si può essere effettuare un backup sullo stesso disco in cui si trova il file originale. L'obiezione naturale è quella di riportare la presenza di un'apposita funzionalità per effettuare il backup dei file, io rispondo che così facendo perdo l'integrazione (molto buona, anche se non hai livelli di Time Machine) che offre Previus Version.

Per essere il sistema ideale di backup, Previus Version dovrebbe agire sui backup dei file effettuati dal Centro di Backup (magari andando ad automatizzare il tutto) e nel frattempo offrire la stessa interfaccia di ripristino che offre in questo momento.

Time Machine offro quello che chiedo, tuttavia, facendone uso, ho perso alcune comodità.

Per prima cosa è necessario specificare che io faccio uso di Time Machine su un disco di rete, formattato in NTFS e condiviso da una PC Windows XP Professional. Prima di Time Machine effettuavo il backup andando ad aggiornare la copia dei file disponibile sul solito disco di rete (il tutto automatizzato con uno script eseguito periodicamente), il vantaggio di questo approccio era la possibilità di visualizzare il contenuto del backup con qualsiasi PC e sistema operativo disponibile in rete. Ora i backup effettuati con Time Machine non sono più accessibili da tutti e questa è (dal mio punto di vista) una grave mancanza.

   
4. EnricoG
domenica 2 dicembre 2007 alle 4:25 PM - unknown unknown unknown
   

sirus, usare previous version sullo stesso disco equivale ad avere un sistema di file versioning, quindi sono d'accordo quando dici che non e' un sistema di backup, ma resta una funzionalita' molto utile e comoda comunque ;)

   
5. Blackstorm
domenica 2 dicembre 2007 alle 7:16 PM - unknown unknown unknown
   

@sirus:

"Non si tratta di una funzionalità di backup perché per definizione non si può essere effettuare un backup sullo stesso disco in cui si trova il file originale."

Ora, al dilà che non è un backup vero e proprio e ci possiamo stare....

Perchè?

Il backup lo fai dove ti pare. E' sconsigliato farlo sullo stesso disco, ok, ma questo perchè se perdi quel disco, hai perso anche il backup. Se io ho spazio, non vedo perchè non posso fare il backup su quello stesso disco, se il backup non prevede la copia anche dello spazio vuoto (nel qual caso però stiamo parlando di una copia raw, con o senza compressione, del disco)... Poi magari sbaglio io, ma non vedo perchè non si possa fare un backup sullo steso disco su cui si trova il file. Questo, ripeto, al di là del fatto che le previous version siano o meno una forma di backup (fra l'altro non ne sono sicuro, ma credo sia anche possibile spostare le previous version su hd o partizioni diverse dalla principale.... mi pareva di aver letto qlcs in proposito, ma potrei anche sbagliarmi...)

   
6. sirus
lunedì 3 dicembre 2007 alle 9:47 AM - unknown unknown unknown
   

@Blackstorm

Se parliamo di "backup" sullo stesso volume in cui si trovano gli originali (copie aggiornate), ossia quello che fa Previus Version, EnricoG ha ragione, stiamo parlando di file versioning.

Volendo cercare la miglior soluzione in assoluto, dovremmo avere un sistema di file versioning locale integrato con un sistema di backup esterno o remoto secondo me e nessuno dei sistemi operativi disponibili offre qualche cosa di universalmente valido.

Se Leopard avesse utilizzato ZFS si sarebbe potuta aprire una strada per arrivare ad una soluzione simile dato che ZFS supporta snapshot e file versioning.

   
7. Blackstorm
lunedì 3 dicembre 2007 alle 1:57 PM - unknown unknown unknown
   

@sirus:

Capisco.... non mi era chiaro quello che intendevi... grazie per le spiegazioni :)

   
8. Enrico
lunedì 3 dicembre 2007 alle 4:33 PM - unknown unknown unknown
   

@tutti

Vorrei aggiungere un plus a favore di Previous Version di Vista:

la possibilità di gestire la quantità di spazio da dedicare allo scopo ed anche la possibilità di scegliere quale unità dedicare allo scopo.

Per riservare una quantità max di spazio su hd per le copie shadow occorre utilizzare il comando:

<b>vssadmin Resize ShadowStorage</b>

Ad esempio, per impostare a 2 GB max lo spazio riservato su C: alle Copie Shadow e per i punti di ripristino:

<i>vssadmin Resize ShadowStorage /For=C: /On=C: /MaxSize=2GB</i>

Con lo stesso comando, come si può intuire dalla sintassi, è anche possibile indicare quale partizione utilizzare per memorizzare le Copie Shadow.

Nell'esempio precedente, se, oltre che impostare a 2 GB lo spazio riservato per le Copie Shadow dei file presenti su C:, volessimo indicare un altro disco (o partizione) in cui memorizzarle, ad esempio E:, scriveremmo:

<b>vssadmin Resize ShadowStorage /For=C: /On=E: /MaxSize=2GB</b>

Non l'ho mai provato, ma sembrerebbe possibile selezionare come unità dedicata anche una unità esterna.

   
9. Shance
martedì 4 dicembre 2007 alle 7:13 PM - unknown unknown unknown
   

Il problema principale di Time Machine è che non effettua backup a livello di cluster (come giustamente fa notare Paperino e come dicevo anche io). Questa è la funzionalità necessaria per avere un sistema di backup "silenzioso in background".

Apple non l'ha implementato e si è impegnata maggiormente sull'interfaccia verso i programmi.

In Leopard si può creare una partizione e fare time machine su quella, ridimensionandola quando e come si vuole.

Ripeto che la cosa grave è che non fa il backup del cluster, tecnologia essenziale implementata su Windows Server, Vista e Windows Data Protection Manager

   
10. Paperino
martedì 4 dicembre 2007 alle 8:00 PM - unknown unknown unknown
   

@sirus: (mi era sfuggito)

"dovremmo avere un sistema di file versioning locale integrato con un sistema di backup esterno o remoto secondo me e nessuno dei sistemi operativi disponibili offre qualche cosa di universalmente valido"

perché dici che il backup esterno di Windows non è integrato con il sistema di versioning? Da questa figura, tratta dal primo link, mi sembra chiaro che i due sistemi sono integrati perfettamente: www.microsoft.com/.../fig03_L.gif

Parli di un tipo di integrazione diversa?

   
11. Blackstorm
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 12:01 AM - unknown unknown unknown
   

@Shance:

la cosa grave di Time Machine è che sembra non funzionare molto bene.

   
12. Franco
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 2:28 AM - unknown unknown unknown
   

@BlackStorm

Cosa intendi "non funzionare molto bene" ? Metti qualche link o notizia, io non ho esperienze negative, anzi.

@Paperino

Mi farebbe comodo far andare il mio backup sull'hard disk che ho in condivisione sulla Airport Extreme. Purtroppo per sicurezza Apple ha eliminato questa "Feature" perche' a suo dire non si riesce a verificare se appunto l'hard disk ha scritto o no effettivamente il dato. Riesci a vedere se il "pacchetto-ip" e' arrivato, ma non se l'hard disk l'ha scritto fisicamente...

   
13. Paperino
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 3:16 AM - unknown unknown unknown
   

@Franco:

di link sui problemi di TM, raggiungibili anche tramite miei vecchi post, te ne do io un paio:

blogs.zdnet.com/Apple

www.macnn.com/.../48737

Per quanto riguarda il fatto che Apple non riesce a capire "se l'hard disk ha scritto o no" mi sembra una baggianata enorme; passami dei link che son curioso come una scimmia. Nel peggiore dei casi, ti parlo da sviluppatore, basterebbe semplicemente rileggere quanto scritto per verificare alla San Tommaso ma sono sicuro che Samba abbia qualche meccanismo più semplice. Tra l'altro questo non spiegherebbe ad esempio il baco atroce sullo spostamento dei file o perché solo Apple abbia problemi con i backup in rete: non credi?

In realtà il motivo vero per cui i backup di rete non sono supportati in TM è spiegato nell'articolo di Ars Technica e lo traduco qui in due parole. Apple nel HFS+ di Leopard ha introdotto gli hard-link per i folder e TM ne fa uso massiccio. Per questo motivo TM non puo' fare backup su HD che non sono "gestiti" da Leopard. Il fatto che gli hard-link per folder sono molto complicati, aggiunto al fatto che le API del filesystem sono abbastanza permissive, spiegherebbe pure perché Time Machine abbia (avuto?) problemi: quest'ultima frase è puramente speculativa e basata su esperienza personale con implementazioni complicate.

   
14. Franco
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 2:32 PM - unknown unknown unknown
   

Circa gli articoli, volevo capire:

The first issue is a result of improper formatting on some external hard drives, according to Apple. Some drives ship with a Master Boot Record partition, or a segment of the drive designed to point the computer at the proper location on the hard drive to begin the boot process. Drives with Master Boot Record partitions are incompatible with Time Machine, and Apple says users must first format the drive properly before using the storage devices to back up files

Io ho formattato il mio Hard disk LACIE usb e non ho avuto problemi come dicevano nell'articolo. Comunque la mia e' magari solo una mia esperienza personale.

ti linko www.roughlydrafted.com/.../why-leopards-time-machine-doesnt-support-airport-disks per quanto riguarda il backup su airport!

   
15. Paperino
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 5:14 PM - unknown unknown unknown
   

"Apple says users must first format the drive properly"

"Io ho formattato il mio Hard disk e non ho avuto problemi"

Molti hanno l'HD esterno già formattato e se non si visualizza un messaggio di errore appropriato faranno fatica a capire qual è il problema. Questo è scritto anche negli articoli.

   
16. Paperino
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 5:19 PM - unknown unknown unknown
   

Per quanto riguarda airpot ora ho afferrèto il lapsus. Airport ha un protocollo suo mentre più sopra si parlava di backup su NAS e quindi implicitamente di SAMBA.

   
17. Shance
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 5:52 PM - unknown unknown unknown
   

@Blackstorm

Per quello che ho visto time machine funziona come dovrebbe funzionare. Punto.

Mi puoi commentare quello che ho detto sulla partizione dell'hd? Grazie.

@Everyone

Non ha il backup del cluster, non fa backup in rete.. ecc. ecc. ecc. Per i neofiti o gli utenti casalinghi o solo per chi non ha volgia di mensarsi il torrone e non è un programmatore/esperto sicurezza/sistemista.

In una rete aziendale io non affiderei agli utenti finali/clienti la responsabilità del backup, nemmeno la definizione delle policy. Vedo bene le shadow copy su cartelle condivise e soluzioni di Veritas (scusate non riesco a scrivere sym...) o Data Protection Manager.

Vedo perciò in TM un prodotto utonto-oriented. Parlare su "stò" blog mi piace ma vorrei capire se si parla ogni tanto di it casalingo, aziendale o naif.

Non ho mai usato un Mac Os X Server, chiedo a chi lo ha di commentarmi questo testo preso dal sito di Apple:

Mac OS X Server can automatically back up your users’ previous versions to the server or another designated hard drive on the network, protecting valuable data and freeing up disk space on individual hard drives — or eliminating the need for backup drives altogether.

   
18. Paperino
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 6:29 PM - unknown unknown unknown
   

@Shance:

Il post è nato dalla mia curiosità e un commento di FDG che diceva "mi sembra che TM faccia di più".

Da quanto scrivi anche tu (clustering, backup su NAS(*), ecc.) sembra chiaramente il contrario: non mi sembra che per usare queste feature bisogna essere sistemisti; forse solo per apprezzarle meglio.

(*) vorrei ricordare che, almeno da queste parti, i NAS stanno cominciando ad avere un po' di popolarità e non li relegherei (?) al rango di strumenti aziendali.

   
19. Enrico
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 6:33 PM - unknown unknown unknown
   

@Shance

"Per i neofiti o gli utenti casalinghi.."

...

"Vedo perciò in TM un prodotto utonto-oriented..."

Comincia a serpeggiare in me il sospetto che l'intero Leopard sia utonto-oriented.

Occorre sincronizzarci sul significato che diamo al termine: utonto per me è un utente alle prime armi, un entry level user.

Cosa succede quando un utonto cessa di esserlo e diventa un utente? Si cestina Leopard?

E supponiamo, per assurdo, che il computer venga in un  remoto futuro, utilizzato anche nelle aziende, oltre che a casa per fare i calendari, album di foto o filmini delle vacanze.

Il nostro utonto, nella sua immensa ingenuità, pretende ovviamente di usare lo stesso computer anche in azienda. Che si fa? Si invecchia attendendo che Leopard diventi roba seria?

O si passa al Mac OSX Server e al Mac Pro?

Si critica tanto Vista perchgè richiede troppe risorse  per poi ventilare l'ipotesi del passaggio a MacOSX Server per fare dei semplicissimi, banalissimi backup?

E la coerenza? In arrivo nel pacco che contiene la serious version di Leopard?

"Un PC basato su Leopard probabilmente non ha nella versatilità il proprio pregio maggiore."

Credo si stia parlando non di un confronto tra Xbox o Playstation e PC, ma tra computer tendenzialmente all-purpose.

Un Mac, basato su Leopard, probabilmente non ha nella versatilità il proprio pregio maggiore.

A voler tacere dei limiti inrinseci nell'architettura iMac o MacMini che impedirebbero lo sfruttamento di certe funzionalità, qualora fossero presenti (esempio. RAID).

E forse anche questo una chiave di lettura del successo di Windows, nonostate tutti i difetti che gli si riconoscono: lo usi a casa e lo ritrovi in azienda.

E in entrambi gli ambiti risulta adatto/adattabile.

   
20. Enrico
mercoledì 5 dicembre 2007 alle 6:41 PM - unknown unknown unknown
   

@Paperino

"vorrei ricordare che, almeno da queste parti, i NAS stanno cominciando ad avere un po' di popolarità e non li relegherei (?) al rango di strumenti aziendali."

Qui Italia.

Anche da queste parti!

Ormai il loro prezzo abbordabile rende il NAS lo strumento più adatto per scopi di backup e come repository.

Data la loro comodità, non son pochi coloro che usano NAS per stivare GB e GB di DivX, MP3, foto ed altre futilità.

A casa ho un Lacie Ethernet da 500Gb che uso per stivare i DivX che poi guardo sul TV attraverso il decoder satellitare Dreambox, dotato di porta Ethernet.

Vantaggi: posso spegnere il PC e godere i miei Divx o MP3 ugualmente; posso collegare (anche wireless o tramite adattatori powerline) l'HD ethernet in qualunque stanza, sopra un armadio, dentro un cassetto, in garage o in soffitta.

   
21. Shance
giovedì 6 dicembre 2007 alle 6:27 PM - unknown unknown unknown
   

@Enrico

Scusa ma io non mi devo sincronizzare con nessuno... per me utonto significa l'utente che usa il computer senza sapere come funziona il computer. Non sa cosa sono le classi ip, nas, ecc. ecc.

TM (e non Leopard!!!) è un sistema da utonto.

@Paperino

Io ho usato Time Machine e ho usato Shadow Copy a livello aziendale e in reti ma non ho mai avuto bisogno di usarla "in locale".

Dal punto di vista di un neofita TM forse è meglio ma se guardiamo le caratteristiche tecniche la vince SC.

Io personalmente preferisco Shadow Copy, non ho difficoltà tecniche, forse per quello.

Per la diffusione dei NAS, io non ne ho e nessuno dei miei clienti. Tutti File Server o al massimo Appliance con Windows Storage Server.

   
22. Paperino
giovedì 6 dicembre 2007 alle 6:50 PM - unknown unknown unknown
   

@Shance:

faccio notare che quelli che tu chiami "File Server" o "Appliance" sono per definizione Network Attached Storage. Smile Quando parlavo di NAS lo facevo nell'accezione generale del termine: dispositivo di memorizzazione disponibile via rete come può essere un File Server, un appliance o un involucro. Sempre roba da geek, per carità, ma un anno fa se avessi voluto un NAS il file server (Linux o Windows) sarebbe stata l'unica soluzione. Adesso ci sono dispositivi dal costo inferiore ai 100$ che funzionano più o meno egregiamente come target di backup per Vista (il mio ovviamente no)

   
23. Shance
lunedì 10 dicembre 2007 alle 5:50 PM - unknown unknown unknown
   

Sorry, li vedevo come quelle scatolette da attaccare allo switch.

Non pensavo che File Server = NAS.

:)

   
24. Andrea
sabato 22 marzo 2008 alle 7:25 PM - unknown unknown unknown
   

mmmm...forse mi sto sbagliando ma io uso mac...e fra le opzioni di time machine c'è anke quella di fare il backup sul proprio harddisk..basta semplicemente fare1partizione...anke se non ne capisco il senso se il tuo harddisk si frigge lo fa anke il backup quindi xkè mai dovrei usare lo stesso harddisk...ma???questi sono proprio misteri...

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)