Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Archivio 2017:

Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Percezione percezione percezione

L'agente Smith diceva che ignorance is a bliss. Come non dargli torto visto che anche io vivrei molto meglio se non sapessi alcune cose (delusione da conoscenza).

Leggendo qua' e la' mi rendo conto di quanto la percezione possa stravolgere la realta' delle cose:

il 40% del malware testato è capace di attaccare con successo Windows Vista

Puo' un sistema operativo impedire che il 100% del malware "attacchi con successo"? Certamente, soprattutto se integra il modulo di lettura del pensiero gia' di serie sui vari Linux/OSX.

Mi verrebbe da chiedere: la vogliamo smettere di prenderci in giro? Da cosa si capisce se un "FORMAT C:" e' malevolo o no? E' semplice: dipende se e' intenzione dell'utente formattare o meno.

Su XP si e' amministratori di default e operazioni di questo genere di solito "funzionano e basta". Su Vista - come su Linux - anche se si e' amministratori il sistema operativo chiede un'ulteriore conferma (con una dialog box molto esplicita su quello che sta per succedere). Detto questo se l'utente clicca "si" e si ritrova con l'HD formattato non e' che solamente colpa sua. C'e' percio' da sorprendersi se il 40% del malware testato e' ancora capace di "attaccare con successo" Vista? Non tanto, lo sarebbe su qualsiasi OS che non integra moduli di lettura del pensiero (quindi OSX e Linux sono praticamente immuni).

Il vero problema da risolvere e' di quando il malware gira senza che l'utente lo voglia a causa di buchi di sistema. Questo accadeva abbastanza spesso con XP (diciamo pure che il 99.9% del malware su XP si e' diffuso tramite "buchi" e senza l'intervento esplicito dell'utente). Viste tutte le misure di sicurezza messe in atto in Vista (qualcosa qui) penso di poter affermare che tali attacchi non saranno impossibili ma almeno estremamente difficili da portare a compimento. Tra l'altro l'articolo stesso dice che:

Le uniche novità saranno Pc mostruosi e la "menomazione a distanza".

Bene. L'unica novita' (come a dire di pochissimo conto) sara' la menomazione a distanza (e cioe' quel 99.9% di casi di cui parlavo sopra). <sarcasmo>Sicuramente c'e' da convenire che cio' e' pochissimo e si poteva benissimo implementare il modulo "lettura del pensiero".</sarcasmo>

Infine due parole su quel "Pc mostruosi". Siamo stati criticati per il fatto che ci abbiamo messo 5 anni a rilasciare un nuovo OS consumer (in realta' SP2 era un nuovo OS mascherato da service pack, ma sorvoliamo). Visto che ci metteremo altri cinque anni per rilasciare il prossimo OS (sempre citando i nostri detrattori) ha piu' senso disegnare l'OS pensando a PC che saranno la "media" fra 2 anni (e che gia' sono in vendita da un paio di mesi) o pensando a PC che erano la "media" 2 anni fa? D'altra parte se si fa girare Vista Upgrade Advisor su un apple x86 di qualche mese fa, vien fuori che Vista non solo vi ci gira, ma vi ci gira pure alla grande. In tal senso il nuovo sfotto' di Apple e' quanto di piu' ipocrita ci possa essere in quanto proveniente da un'azienda che ad ogni major release dell'OS ha quasi sempre obbligato i suoi utenti al cambio forzato totale di tutto il PC (altro che balle su scheda grafica-memoria-processore: se gli effetti speciali non sono richiesti Vista gira bene pure su un pc "normale"(*)).

Bottom line: inutile persino tentare di fare sugli OS discorsi che abbiano un minimo di oggettivita'. In tale ambito il fanatismo tende ad andare alle stelle ed il risultato e' che vengon fuori solamente guerre di religione (come spessissimo accade in ambito informatico). Per questo motivo penso che questo sia il mio ultimo post sull'argomento: visto che Linux e' gratis i detrattori non dovrebbero avere nessuna difficolta' a starne alla larga Smile

-quack

(*) normale = almeno 1GB di RAM e processore di terzultima generazione (P4 o meglio). Per quelli che ovviamente diranno che qualche distro di Linux gira pure sui Pentium 2, vorrei far notare l'equazione

Distro : Linux = versione/SKU : Windows

e quindi c'e' una versione/SKU di Windows che gira benissimo su PC datati (penso a Windows 2000 o similari)

 

Technorati tags: , , , , ,

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (6):
1. Blackstorm
mercoledì 14 marzo 2007 alle 2:00 PM - unknown unknown unknown
   
Prima o poi mi uccidi, ma voglio spezzare un'arancia in favore di Vista: ho scoperto che gira bene anche su un P2, con non piu' di 512 mega di ram, non so che versione sia, suppongo la basic, ma gira.
   
2. Paperino
mercoledì 14 marzo 2007 alle 8:38 PM - unknown unknown unknown
   

Smile

Mi fa piacere. Credo che tutte le versioni girerebbero anche se 'mozzate', per cui consiglio di non investire oltre Vista basic su computer datati.

   
3. wtf
domenica 22 aprile 2007 alle 4:45 AM - unknown unknown unknown
   
Ma smettiamola di prenderci in giro! Oggi sono andato al mediaworld, dove la gente normale compra le cose di "elettronica di consumo", giusto? Ho guardato il prezzo di vista, giusto? Ho guardato la versione ultimate perché io voglio il massimo, giusto? 599€ giusto? No vecchio, sbagliato! Te lo compri proprio tu. Io con 599€ ci compro dell'hardware serio, dei dischi, un processore e una scheda madre che ti spezzano le ginocchia, non vista ultimate. E infatti, con tutta la mia gioia, Vista ultimate era ancora lì, la stessa confezione con lo stesso seriale di quando è arrivato vista ultimate sugli scaffali del mediaworld. La stessa perché aveva lo stesso seriale sul fondo (controllato da me stesso) Poi, se si vuole dire che come sistema operativo è molto più sicuro di xp sono d'accordo (vedi i recenti bachi dei file .ani, vista con ie7 di default sicuro) Ma sul fatto che alla microsoft abbiano stretto il cappio e cercato di ciucciare tutti i soldi possibili, per favore, non nascondiamoci dietro un dito. http://news.com.com/Acer+Vista+is+an+excuse+for+Microsoft+price+increases/2100-1016_3-6130136.html e infatti poi per battere i sistemi free e la pirateria lo vai a vendere in cina a 3€. http://uk.theinquirer.net/?article=39087
   
4. Paperino
domenica 22 aprile 2007 alle 6:13 AM - unknown unknown unknown
   

Ciao wtf, permettimi di riassumere il tuo pensiero per capire se ho afferreto (*). Secondo te: il prezzo è alto ergo nessuno lo compra; in più ci sono alternative free (in tutt'e due i sensi). Libero mercato in funzione? Anyway ne avevo parlato qui: http://aovestdipaperino.com/archive/2007/02/22/Falsi-miti-di-Vista_3A00_-Vista-costa-pi_F900_-di-XP.aspx

(*) non è un typo.

   
5. Blackstorm
domenica 22 aprile 2007 alle 8:00 PM - unknown unknown unknown
   
@wtf: aggiungo anche che per qualche motivo balordo in italia vista costa di più che in america.
   
6. Paperino
domenica 22 aprile 2007 alle 8:14 PM - unknown unknown unknown
   

in generale il software costa americano costa di più in Italia.

D'altra parte le licenze full vendono "poco". Di solito spopolano licenze OEM e Upgrade.

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)