Info:

twitter

Ultimi commenti: Comment feed

Tags:

Archivio 2017:

Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2016:

Dic Nov Ott Ago Mag Mar Feb Gen

Archivio 2015:

Nov Ott Set Mar Gen

Archivio 2014:

Dic Nov Ott Set Lug Giu Mag Apr Gen

Archivio 2013:

Dic Nov Set Ago Lug Giu Mag Apr Feb Gen

Archivio 2012:

Dic Nov Ott Set Ago Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2011:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2010:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2009:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2008:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2007:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Archivio 2006:

Dic Nov Ott Set Ago Lug Giu Mag Apr Mar Feb Gen

Scammers 2009

Campionario spam 2009 diviso in categorie e percentuali ad occhio.

Arrapati: Cial1s, v1agra & co. Un classico sempre-verde, circa il 50% dello spam. Scopo: vendere prodotti scadenti di origine probabilmente asiatica e con probabile riciclo di carta di credito.

Gamblers: una interessante novità del 2009; il mittente fa finta di avermi aggiunto per sbaglio ad un thread in cui spiega un sistema “vincente” per vincere ai Casino online e che si rivela essere una variante più aggressiva e pericolosa della martingala. Il sistema è presentato in parole semplici e con accluso link ad uno dei tanti mirabolanti siti per testarlo immediatamente. Circa 10% dello spam. Scopo: truffa e riciclo della carta di credito.

Rolex: circa 10%, anche questo un sempre verde.

Malware: clicca qui, clicca là, c’è una foto che non ti devi perdere, ecc. 29% del mio spam.

Craiglisters: classica truffa nigeriana, ho bisogno assolutamente del portatile/macchina fotografica/mulo/scimmia di mare che stai vendendo localmente su Craiglist. Purtroppo verrei di persona ma sono di Washington D.C. e sto in vacanza a Londra e devo fare un regalo a mio figlio/nipote/pronipote/amico delle elementari che vive (indovina un po’?) in Nigeria (*). Ti mando un paypal perché voglio che tu spedisca in fretta e per poi ritrattare dicendo che mi è stata rubata la carta di credito. Già dal primo contatto, quello in cui ti chiedono il prezzo “finale” dell’oggetto o se è ancora disponibile, sono riconoscibili per una ragione fondamentale: usano nomi banali del tipo “John Smith”, “Robert Williams” e “Joy Sweet” (bellissima questa!).

-quack

(*) Giuro, tutto vero.

Potrebbero interessarti anche:
Commenti (25):
1. Dovella
venerdì 16 ottobre 2009 alle 7:44 PM - firefox 2.0.0.20 Windows 98
   

Stamattina molto velocemente un mio amico infermiere mi ha fatto vedere nel suo portatile che aveva in IE7 una home Page di un google filtrato da un sito se non vado errato spagnolo.

Mi ha stragiurato che non ha bazzicato alcun sito porno , l home page non era riconfigurabili nelle opzioni di IE 7 perché bloccata da questo "software maligno"

 

Infatti li per li non gli ho risolto il problema anche perché avevo altro da fare,

tornando a casa ho visto che la soluzione sarebbe quella di modificare una chiave .reg  oppure passare qualcosa tipo spybot.

Qualcuno tra voi potrebbe spiegarmi cosa ha potuto cliccare questo mio amico per ottenere quella home page?

E bastato solo un link? Ha scaricato qualche software? Ha accettato lui qualche condizione?

 

 

   
2. Edward
venerdì 16 ottobre 2009 alle 10:07 PM - Opera 10.00 Linux
   

@ Dovella:

Una possibile spiegazione e' la pubblicita': i siti di adversiting oppure quelli che li mostrano possono essere attaccati e mostrare un banner maligno, che sfrutta una vulnerabilita' del browser (non solo IE) o di un plugin (principalmente flash, che e' installato quasi ovunque) per eseguire il payload. Il primo che mi viene in mente e' Gromozon, ma ce ne sono altri.

Il sito ospite puo' essere qualunque, ma per colpire molti bersagli e' spesso uno famoso e frequentato, spesso al di sopra di ogni sospetto: lo scorso anno capito' al sito de La Repubblica, un mese fa' al New York Times.

Se il tuo amico non ha un antivirus o non lo aggiorna frequentemente ne' usa un adblocker per il browser, la possibilita' che sia stato infettato cosi' e' seria.

La pulizia e' semplice: scollega la macchina dalla rete, con un altro pc scarica le ultime definizioni di Spybot S&D e di Malwarebytes, poi scarica e masterizza Hiren Boot CD (un XP Live con parecchie utility installate, fra cui i due antimalware) ed avvia il computer con questo. Cancella i temporanei, avvia i programmi, aggiorna le definizioni e pulisci tutto: Spybot e Malwarebytes sono complementari, quel che non pulisce uno tocca all'altro e viceversa. Se l'infezione e' tenace, scarica il virus removal dal sito di un antivirus affermato (quindi Symantec, McAfee, Nod, Panda, Kaspersky, Bitdefender ma non PincoPallino Antivirus ).

 

Edward

   
3. Dovella ™ 【ツ】
venerdì 16 ottobre 2009 alle 10:15 PM - chrome 3.0.195.27 Windows 7
   

Appena mi libero un pochettino gli sistemo il PC.

Il suo OS non era aggiornato , anche se aveva una key perfettamente in regola con l OS sotto al note, l os reinstallato non è genuine.

Cmq. farò il possibile, anche se gli ho gia consigliato di passare subito a 7 (verrà al mio party) IL PC è compatibile al 100%

Grazie per le info Edward.

   
4. floo
venerdì 16 ottobre 2009 alle 10:16 PM - firefox 3.5.3 Windows 7
   

Cioè ha una key regolare e si installa il sistema alla abdullah? Furbish

   
5. Dovella ™ 【ツ】
venerdì 16 ottobre 2009 alle 10:46 PM - chrome 3.0.195.27 Windows 7
   

mica è l unico? sai quanti ne conosco?

   
6. Luca
venerdì 16 ottobre 2009 alle 11:18 PM - IE 7.0 Windows Vista
   

Le mail di spam più "spassose" sono quelle tradotte in italiano a caxxo (credo con traduttori automatici), alcune me le sono perfino conservate.

   
7. Edward
venerdì 16 ottobre 2009 alle 11:21 PM - Opera 10.00 Linux
   

@ Dovella:

Di niente.

"Per caso" la product key e' quella di una versione di sistema inferiore a quella installata? Traduco: ha installato Vista Ultimate o XP Pro mentre il portatile era venduto con la Home?

Se si, fagli prima il ca$$iatone sulle versioni pirata scaricata dal mulo/torrente/ranocchio verde/ramarro blu di turno ("ti becchi il trojan" e simili) e, poi, chiedigli quali caratteristiche presenti solo nella Ultimate ha davvero usato: vista l'infezione, dubito davvero che cripti la cartella dei documenti con Bitlocker, che abbia scaricato gli Extra o che si colleghi ogni giorno con un dominio AD Poi backup e installazione ex novo quella versione che ha e che attivera' regolarmente: usa pure il tuo dvd cosi' eviti il bloatware preinstallato.

Se, invece, la versione pirata e' esattamente quella preinstallata, fagli un ca$$iatone doppio, con shampoo e permanente! Il dvd pulito lo passi tu, non ha bisogno di ravanarlo in giro.

 

Edward

   
8. floo
venerdì 16 ottobre 2009 alle 11:42 PM - firefox 3.5.3 Windows 7
   

mica è l unico? sai quanti ne conosco?

Ma che senso ha?

   
9. Giuseppe
sabato 17 ottobre 2009 alle 12:32 AM - IE 8.0 Windows 7
   

@floo

vuoi mettere la puutenza di Windows Ice XP ?

   
10. floo
sabato 17 ottobre 2009 alle 12:36 AM - firefox 3.5.3 Windows 7
   

Sì, a spu**anare il PC... Che puutenza

Ma proprio PUUtenza

   
11. Snake
sabato 17 ottobre 2009 alle 12:51 AM - firefox 3.5.3 Windows 7
   

Robert Williams

Uh

Non sapevo che Robert Williams fosse nome tarocco equivalente a John Smith (un pò come il nostrano Mario Rossi ecco )

   
12. lzk87
sabato 17 ottobre 2009 alle 12:44 PM - IE 8.0 Windows 7
   

LOL è chi da windows XP home passava al professional cracckato xkè "era meglio"

   
13. Fede
sabato 17 ottobre 2009 alle 1:13 PM - IE 8.0 Windows 7
   

Beh xp home ha davvero tante limitazioni

aovestdipaperino.com/posts/scammers-2009.aspx

supporta un solo processore, ci credo che si cerca di passare alla pro! però bisognerebbe comprare la licenza

   
14. Fede
sabato 17 ottobre 2009 alle 1:34 PM - IE 8.0 Windows 7
   
   
15. Giuseppe
sabato 17 ottobre 2009 alle 3:43 PM - firefox 3.5.3 Windows XP
   

E' fantastico quel link


- La Home non ha il Web Server IIS così come i servizi di contorno (SMTP,NNTP, ecc.)

IIS non viene usato dagli utenti "home" a meno che questi non stiano studiando materie scientifiche... a quel punto però installanio Apache


- La Home non ha uno strumento di Backup mentre la Pro sì (ntbackup) anche se comunque sulla Home si può installare in seguito.

Esiste un metodo di backup alternativo per l'utente "home": il copia e incolla in un CD/DVD/HDD esterno

- La Home supporta al massimo un processore mentre la Pro due

Beh... all'epoca in cui uscì XP quanti avevano un dual core? solo gli uffici magari, a cui andava il professional


- La Home non supporta i dischi dinamici mentre la Pro sì

Non mi esprimo perchè non so cosa siano i dischi dinamici


- Windows XP Pro c'è anche in versione 64 bit per processori come Itanium 2 di Intel la Home no.

Già ora la versione 64 bit di Vista (e di 7 che uscirà in una manciata di giorni) è usata forse dal 20% delle persone... figuriamoci nel 2001

-La Home non ha il controllo remoto "Desktop Remoto" ha solo un servizio per fare assistenza a distanza mentre la Pro sì.

Un utente "home" se ha problemi al pc chiama l'amico smanettone o porta il pc in assistenza non sa dell'assistenza remota. Analogamente, se un Pro ha bisogno di assistenza e l'amico smanettone è a casa può aiutarlo grazie alla versione home.

La Home non ha le "Group Policy" quindi controllo granulare sulla sicurezza mentre la Pro sì.

Sicuri che la cosa sia rimasta invariata dopo XP SP2?

- La Home supporta solo un monitor (a meno chè ne supporti più di uno la scheda video) mentre la Pro monitor multipli.

Quale utente home guarda i film con 2 monitor?


- La Home non supporta EFS (Encrypting File System) e quindi crittografia sui dati del file System mentre la Pro così come Windows 2000 la supporta.

La crittazione non è prerogativa dell'utente home che al massimo protegge gli zip con password


- La Home non può unirsi a dei Domini Windows 2000 Active Service Directory mentre la Pro sì.

Chi non ha un dominio in cucina?


- La Home non supporta i file non in linea "Offline Files" mentre la Pro sì.

Vedi la voce riguardante gli HDD dinamici


- La Home non ha un controllo granulare sui diritti su Files e cartelle offerti dal File System NTFS, la Pro invece sì.

Questa non ho capito che vuol dire

- L'upgrade a Windows XP Home non può essere effettuato se il sistema operativo precedente è NT 4.0 oppure Windows 2000 Professional mentre con la Pro sì.(se si desidera installare la Home come minimo bisogna avere Windows 98 o ME)

NT 4 e 2000 pro non si trovano nelle case, 98 e Me invece si...

- La Home non supporta MUI Multi-lingual User Interface ossia la possibilità di cambiare la lingua del sistema operativo, la Pro sì.

Perchè comprare XP home giapponese?

- La Home ha un set di servizi base mentre la Pro ha anche servizi avanzati come SNMP, IPSec ecc.

I Servizi richiesti da HomeUser sono diversi e minori di quelli di ProUser


- La Home non ha di default il servizio Fax ma si può installare a parte.

Se si può installare che problema c'è?

   
16. Snake
sabato 17 ottobre 2009 alle 4:07 PM - firefox 3.5.3 Windows 7
   

Un utente "home" se ha problemi al pc chiama l'amico smanettone o porta il pc in assistenza non sa dell'assistenza remota. Analogamente, se un Pro ha bisogno di assistenza e l'amico smanettone è a casa può aiutarlo grazie alla versione home.

 

Desktop remoto != assistenza remota

(e comunque estiste pure l'ottimo TeamViewer che fa perfettamente questo lavoro, specie quando gli inviti di assistenza remota strafalliscono poichè anzichè mettere l'ip esterno nell'invito, usano l'ip dell'adattatore di rete locale. Con XP era editabile via blocco note, assieme a pf sul router permetteva di farlo andare, su Vista invece mi pare fossero in qualche modo criptati)

   
17. Snake
sabato 17 ottobre 2009 alle 4:09 PM - firefox 3.5.3 Windows 7
   

- La Home non ha un controllo granulare sui diritti su Files e cartelle offerti dal File System NTFS, la Pro invece sì.

Penso sia riferito alla scheda "permessi" o "security" delle proprietà di file e cartelle (su XP Pro visualizzabile all'uopo attivando una spunta da qualche parte in Opzioni Cartella, su Home invece disponibile solo in modalità provvisoria )

   
18. Fede
sabato 17 ottobre 2009 alle 4:36 PM - IE 8.0 Windows 7
   

@giuseppe

non c'era bisogno di ribattere punto a punto, ho messo quel link solo per spiegare perchè, secondo me, tanta gente pialla la versione home e installa la professional (nel caso di xp) effettivamente la home di xp ha tantissime limitazione, prima fra tutte il supporto ad un solo processore, cosa centra il fatto che quando xp usci erano pochi i pc multiprocessore? devi ragionare coi pc di adesso, cmq ad esempio io ho un dominio a casa (niente xp, solo seven e server 2008), c'è chi ha esigenze un pò più elevate della media

ciao

   
19. Giuseppe
sabato 17 ottobre 2009 alle 7:09 PM - IE 8.0 Windows 7
   

@ Snake (1)

Pardon

@ Snake (2)

Aaah! ecco perchè non la trovavo sull'eeePC quando ancora avevo XP

@Fede

Non era un post contro di te, sia chiaro... ed è ovvio che ogni utente ha le sue esigenze... Il fatto di XP come lo dici tu, "con i PC di oggi" non è applicabile: Se io ho un XP home vecchio, l'unico motivo per cui vorrei utilizzarlo su un nuovo PC è se ho gettato il desktop(*) vecchio e preso un desktop nuovo. Ma a quel punto ho 2 casi:

  1. Il desktop è assemblato quindi ho già un sistema installato sopra, ergo no XP home.. solo Vista Home Premium o superiori
  2. Il desktop lo ho assemblato io. A quel punto ne capisco abbastanza di computer/sistemi operativi per metterci un sistema NUOVO che supporti il mega nuovo processore

(*) sui portatili il discorso non si applica essendo XP in bundle e quindi OEM (giusto?) per cui non posso installarlo in altri posti fuorchè quel portatile. La stessa cosa si applica sugli eeePC. Ora, sia i portatili con cui era venduto XP Home, sia gli eeePC hanno un solo processore. E in ogni caso vi assicuro che XP Home dell'eeePC vedeva 2 (DUE) processori da Gestione Periferiche sull'eee perchè l'Atom ha una cosa che mi pare sia la virtualizzazione dei processori a vantaggio dei Thread (o qualcosa di simile) per cui anche qui 2 casi:

  1. Questa roba dei 2 processori è una bufala 
  2. Questa roba è cambiata dal SP2
   
20. Fede
sabato 17 ottobre 2009 alle 9:29 PM - chrome 3.0.197.0 Windows 7
   

Atom è un processore con multithreading, quindi processa 2 thread contemporaneamente, penso sia per quello, non ho mai usato la versione home, sempre piallata via immediatamente!

Ciao

   
21. Snake
sabato 17 ottobre 2009 alle 10:42 PM - firefox 3.5.3 Windows 7
   

Atom è un processore con multithreading, quindi processa 2 thread contemporaneamente, penso sia per quello, non ho mai usato la versione home, sempre piallata via immediatamente!

Credo la limitazione sia riferita al numero di processori fisici (inteso come numero di socket presenti nella mobo), non al numero di core e thread di una CPU (mi sembra di ricordare ci fosse stato un fix specifico per eliminare anche questa limitazione in occasione del SP1 o SP2 per XP, ma potrei sbagliarmi di grosso)

Sul mio notebook (P4 HT) e su un turion x2 di un collega avevamo XP home OEM,  e non c'era alcun problema a far macinare ambo i thread della mia cpu, o ambo i core della sua

   
22. il nonno
domenica 18 ottobre 2009 alle 12:11 AM - chrome 3.0.195.27 Windows 7
   

E' come dice Snake, la limitazione di alcune versioni di Windows e' sulle CPU fisiche non su quelle logiche.

   
23. lzk87
domenica 18 ottobre 2009 alle 9:08 AM - IE 8.0 Windows 7
   

@fede: la home la puoi usare sia con dual / triple / quad core 

ciao!!

   
24. Fede
domenica 18 ottobre 2009 alle 9:24 AM - chrome 3.0.197.0 Windows 7
   

Buono a sapersi!

 

Ciao

   
25. Edward
domenica 18 ottobre 2009 alle 11:03 PM - firefox 3.5.2 Windows 7
   

@ Fede, Giuseppe:

Confermo il nonno e Snake: il limite della cpu riguarda un solo processore fisico, non logico. In breve puoi montare XP, Vista o 7 Home anche sui quadcore e li riconosceranno tutti; al contrario, se hai un server o workstation di fascia medio-alta in su con piu' processori fisici, queste versioni utilizzeranno solo il primo e non sfruttano tutto l'hardware. Sottolineo server o workstation perche' le sole schede madri biprocessore costano parecchio (350+ euro) ed e' estremamente difficile che finiscano "inspiegabilmente" nel computer di casa

Quanto al resto delle limitazioni, sono in gran parte caratteristiche richieste dalle aziende (connessioni a domini, EFS, group policy, ecc.); quelle interessanti per un power user che non abbia un dominio a casa sono la tabella dei permessi (ufficialmente attiva quando avvii Windows in modalita' provvisoria, in pratica sbloccabile con un hack), le group policy (sostituibili con le equivalenti voci di registro) e poco altro; se ha un dominio e' piu' di un semplice smanettone, si prenda la Pro oppure smanetti col vecchio Citrix Metaframe che e' meglio!

Il supporto multimonitor in realta' riguarda l'utilizzo di due schede grafiche distinte: la Pro/Business e i vecchi 98/Me lo permettono, la Home no; tuttavia da parecchi anni quasi tutte le schede Ati e nVidia e molte delle Intel supportano due uscite, quindi possono pilotare due monitor contemporaneamente ed il problema non si pone. Certo, chi vuole tre o piu' monitor deve usare la Pro/Business con doppie schede grafiche o scatolotti esterni ma difficilmente posso classificarlo come home user

I dynamic volumes assomigliano agli LVM sotto Linux: un sistema di partizionamento piu' flessibile e che, in questo caso, consente anche di sfruttare il raid software. Non e' un problema per chi salva tutti i suoi documenti sotto C: :P, ignorando completamente cosa sia il partizionamento, e non e' un problema nemmeno per il raid hardware o per lo "pseudoraid" fornito dal chipset, perche' il bios della scheda o il driver aggirano questa limitazione.

 

Edward

   
Lascia un commento:
Commento: (clicca su questo link per gli smiley supportati; regole di ingaggio per i commenti)
(opzionale, per il Gravatar)