A day at the beach

Jul 7, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Ho comprato questo kit da scrivania diversi giorni fa:

DayAtTheBeach

Considerando che per le scorse due settimane a guardare le condizioni meteorologiche ci si convinceva di essere in Novembre, il kit è stato un investimento morale e psicologico! Meno male che anche qui l'estate è arrivata!

-quack

Technorati Tags:

Le cornacchie del DRM

Jul 6, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #DRM

Peter Brown, executive director di FSF, disse:

Today [NdP: il 29 Giugno 2007], Steve Jobs and Apple release a product crippled with proprietary software and digital restrictions: crippled, because a device that isn't under the control of its owner works against the interests of its owner.

Traduco: Apple ha rilasciato un prodotto super-lucchettato con DRM proprietario; super-lucchettato perché è un dispositivo che non è sotto il controllo dei proprietari e funziona contro gli interessi di costoro.

Insomma presto - secondo Brown - leggeremo sul giornale di iPhone che scappano dalle tasche dei proprietari; che si rifiutano di fare telefonate o che semplicemente esplodono[1] se si tenta di ascoltare un MP3: perché da un dispositivo così semplice, che funziona contro gli interessi del proprietario, non mi aspetterei altro. Temo che a queste cornacchie non riesca facile capire che più di 500 mila masochisti (a questo punto devono esserlo per forza!) sono entrati in possesso della costosa quantomai inutile macchina della tortura: in un solo weekend (con la media di 3 masochisti[2] al secondo). Comincio seriamente a pensare che il DRM esista ormai solo nella fantasia di qualche filosofo. Per "restringere" cosa, ancora non l'ho capito! Certo è che fare i DRM-filosofi in cima ad una montagna sentenziando a destra e sinistra è più facile che tirare fuori qualcosa di sexy (Vista, iPhone, ...)

Ma questo of course solo IMHO

-quack


[1] ogni riferimento a fatti realmente accaduti è puramente casuale
[2] in realtà del masochismo vero c'è ed è legato al fatto di diventare schiavi clienti di at&t/Cingular per due anni; almeno qui negli USA

Channel9 in Italiano

Jul 5, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Microsoft

Vittorio "Vibro.Net" Bertocci ha lanciato la lodevole iniziativa di intervistare i colleghi italiani a Redmond per il famoso portale Channel9.

La prima di una (lunga?) serie di interviste è dedicata all'amico e collega Mauro Ottaviani che parla di WCF dal punto di vista delle performance. Le altre saranno postate a questo link.

-Enjoy!

Technorati tags:

Self-image

Jul 4, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Questa è la mia self-image versione Simpson:

PaperSimpson

Via Pseudotecnico.

(oggi si cazzeggia un po'...)

Technorati tags: ,

Vista: attivare il firewall in outbound

Jul 4, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Security #Windows

Non tutti sanno che...

...Vista è stato rilasciato con un firewall molto aggressivo incluso nel sistema. Ovvio che si può scegliere di installare un firewall della concorrenza, ma quello che c'è funziona abbastanza bene. Il problema di fondo è che il firewall built-in non blocca le connessioni outbound di default e bisogna ravanare un po' per attivare tale feature. Non ho avuto modo di provare i passi su Vista Home (non so su quale edizione siano disponibili le group policy) ma su Vista Business e Ultimate basta seguire i seguenti passi.

Lanciare le 'Local Security Policy' e scegliere l'opzione Windows Firewall with Advanced Security:

Cliccare su Windows Firewall Properties:

Modificare il valore in Outbound connections da Allow(Default) a Block:

Et voilà. Il firewall è servito! Buon 4 Luglio!!

-Enjoy!

Technorati Tags: , ,

UAC vs Sudo

Jul 3, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Security

Aaron Margosis, predicatore dell'usare il PC come LUA sin dai tempi di XP ha postato da pochi giorni un articolo interessante chiamato «FAQ: Why can’t I bypass the UAC prompt?». Ne consiglio la lettura a tutti gli appassionati paranoici di sicurezza. Per inciso i consigli di Aaron mi hanno definitivamente convinto un paio d'anni fa sul fatto che girare come LUA è possibile anche per utenti poco «pratici» come la formichina: da allora sul PC della formichina non ho trovato mai più nessuna traccia di spyware.

Tornando all'articolo: Aaron mi ha spiegato di essere completamente sorpreso dal fatto che Sudo, a differenza di UAC che «rompe le scatole» per ogni singola «elevazione», ha un grace period di default di 5 minuti. Ma da tempo mi son convinto che sicurezza e usabilità sono 2 versi opposti di una stessa direzione. L'approccio di Sudo è più usabile di UAC in Vista, ma se fosse stato implementato su Vista ci sarebbe malware in grado di fare Elevation of Privilege (EoP) già dal giorno del rilascio dell'OS: infatti fare local EoP[1] con Sudo può essere banale, basta dare un'occhiata qui per capire.

Morale della favola, UAC è meglio di Sudo? No. Semplicemente dipende dal contesto (OS) e dal grado di paranoia (il mio: alto). In Windows UAC è meglio di Sudo. Punto.

Technorati Tags:

[1] ricordo che per local EoP si intende che un processo non elevato è già in esecuzione sulla macchina target.

certificazioni software

Jul 2, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Software

Nuova certificazione in arrivo per qualche collega dal checkin facile:

wba

Chiaramente ispirata ad «it-works-on-my-machine» e dedicata a coloro che scrivono codice che funziona per caso creando non pochi grattacapi di compatibilità ; i quali poi vanno a riempire le «casse» della categoria tristemente famosa sotto il nome di bug-ward compatibility.

-qua'

Technorati Tags:

Viva l'originalita'

Jul 1, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Updated (thx to WTF)

Nel cinema multisala vicino casa ieri - e non sto scherzando - stavano dando i seguenti film: movieciak

  1. Die Hard 4
  2. Shrek the 3rd
  3. Fantastici 4, 2
  4. Pirates of Carribeans 3
  5. Ocean 13
  6. Evan Almighty
  7. Surf's up
  8. Nancy Drew
  9. Knocked up.

I primi 6 della lista, praticamente il 66%, sono sequel di cui due alla seconda versione, tre alla terza ed uno addirittura alla quarta. Il numero 7 è "ispirato" alla saga dei pinguini. Gli altri 2 "forse" sono originali.

2 biglietti per il cinema a Redmond costano più del DVD che immancabilmente uscirà solo qualche settimana dopo e molto più di un mese di abbonamento a Blockbuster/Netflix. Per non parlare dei popcorn, vera fonte di reddito dei multisala.

Intanto l'industria musicale se la prende con The Artist Formerly Known as Prince per - udite udite - aver deciso di regalare un CD allegandolo ad un giornale Inglese.

Intravedo un drastico cambiamento all'orizzonte: se ci fosse più razionalismo in giro, forse sarebbe già arrivato.

-quack

Technorati tags:

Spazzacamino

Jun 30, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Tanto tempo fa un mio amico mi raccontava la storia di un preventivo per la pulizia SpazzaChimneydel camino. Sono passati circa 18 anni da allora ed alcuni dettagli sono ormai sfumati: non ricordo se fosse una storia riportata o vissuta in prima persona o addirittura una leggenda metropolitana. Fatto sta che a tale spazzacamino venne chiesta un'indagine sul problema che affliggeva la ciminiera.

Lo spazzacamino esordì con un "non vi prendete a bile" (che in pugliese vuol dire "non vi preoccupate") per poi dettagliare scientificamente il problema con la seguente frase:

[Quelle] sono le crosche della natura liofilizzate nella verticabilità del tubo: basterà rastremare le ottusità degli angoli ed il gioco è fatto.

Chissà che avrei pagato per vedere lo sguardo stupefatto di chi aveva ricevuto tale referto, tramandato poi di amico in amico secondo antica tradizione orale. Se dopo 18 anni ancora ricordo quasi parola per parola, un motivo c'è. No?

-quack!

Technorati Tags:

Maggiordomi

Jun 29, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

L'altro giorno ho usato la metafora della casa e del maggiordomo. Devo ammettere che non è farina del mio sacco in quanto l'ho letteralmente copiata dal libro Showstopper di cui ho già parlato in precedenza: non mi sento in colpa perché parafrasando Troisi penso che «la metafora non è di chi la scrive ma di chi gli serve». La metafora mi ha fatto riflettere un po' in virtù anche delle varie prove che ho fatto; sono arrivato quindi ad un confronto potenzialmente umoristico fra «maggiordomi»: mi raccomando a prendere questo post per quello che è, e cioé un post poco serio.

IamaPC
I am a PC 

 

Windows il maggiordomo boring
Windows è un maggiordomo flessibile: si adatta a lavorare in quasi tutte le case, comprese quelle «virtuali»[1] e non ha problemi a lavorare con quasi tutta gli altri «collaboratori». Qualche volta l'upgrade del maggiordomo richiede un'estensione della casa, ma in un mercato delle case aggressivo le estensioni diventano sempre meno costose e più convenienti. Dotato di troppa fiducia ha avuto spesso problemi con qualche collaboratore disonesto a volte grazie anche alla complicità maldestra del proprietario della casa: corre voce che l'ultima versione di Windows abbia fatto un corso pratico di difesa domestica. Windows ha un costo di «assunzione» variabile (dagli 80$ ai 400$) ma per il resto ha un costo di gestione veramente basso. Non ha nessun problema di sorta con l'impiego degli elettrodomestici di casa. Nonostante Windows sia una scelta molto popolare, chi lo «assume» tende generalmente a lamentarsene.

IamaMac
I'm a Mac 

MacOS il maggiordomo snob
MacOS è il meno flessibile dei maggiordomi: infatti per assumerlo bisogna comprare una nuova casa con tutti gli elettrodomestici; di lavorare in una casa virtuale - senza violare un accordo sindacale - manco a parlarne. Le case con MacOS sono peraltro di fascia alta e decisamente costose. Anche per MacOS, anche se meno raramente di Windows, qualche volta è richiesto un upgrade della casa: solo che siccome le case in cui lavora MacOS sono poco flessibili a loro volta, tocca seriamente traslocare: in alcune occasioni la tecnologia della casa «migliora», passando da «migliore tecnologia (terracotta modello 68000)» a «tecnologia più migliore ancora (legno tipo PPC)» a «tecnologia più migliore assai (mattoni marca x86)»[2]. Ci sono inoltre serie ripercussioni sui collaboratori, già abbastanza difficili da trovarne compatibili con la personalità estrosa di Mac, costretti ad imparare nuove skill o a fare il doppio lavoro. Anche per gli elettrodomestici ci sono problemi di compatibilità, accentuati soprattutto con gli elettrodomestici «interni». Una casa MacOS è generalmente meno violata di una casa Windows: questo soprattutto per la penuria di collaboratori compatibili, inclusi quelli «disonesti» nonostante una certa «sciatteria» del maggiordomo. Chi compra una casa con MacOS (assumere Mac è impossibile) è tendenzialmente molto felice anche se di solito rimane una casa poco «vissuta»

IamLinux
I am Linux 

Linux il maggiordomo cibernetico
Già definire Linux un maggiordomo, potrebbe ferire la sensibilità di qualcuno. Perché il maggiordomo è in realtà un Robot e Linux è il nome del «processore» che usa. In realtà il maggiordomo è disponibile in diverse scatole di montaggio (più di 200 variazioni!) di solito incluse di alcuni elettrodomestici. È il maggiordomo più flessibile di tutti in quanto alcune variazioni sono in grado di «lavorare» anche in case modeste e senza stipendio, anche se quasi mai questo avviene senza una buona dose di riprogrammazione! Linux è anche il maggiordomo più divertente per chi ha spirito da geek: il divertimento non è vederlo all'opera, ma di programmarlo per vederlo forse all'opera. Ha problemi gravi di compatibilità con collaboratori ed elettrodomestici, ma il divertimento più grande è cambiare il programma per risolvere tali ostacoli. Alcune attività di intrattenimento - tipo realizzare un filmino amatoriale - sono poi quasi completamente incompatibili con l'assunzione di Linux. In quanto a sicurezza, vale lo stesso discorso per MacOS anche se Linux è meno «sciatto»
Chi «assume» Linux vive nella casa più disordinata e meno vissuta di tutte, ma vuoi mettere il fascino della programmazione? È per questo che chi lo assume non fa che parlarne assolutamente bene (anche perché in alcune piccole faccende domestiche se la cava davvero egregiamente).

Enjoy!

Technorati tags:

[1] Parebbe che qualche variante dell'ultima versione di Windows abbia problemi sindacali con le case virtuali, anche se un accordo produttore sindacato è stato più volte paventato

[2] Questo ha lasciato un po' perplesso chi da tempo viveva in una casa di mattoni con Windows.

Meeting metafisici

Jun 28, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Microsoft

Sarà il periodo quasi estivo, ma i meeting a cui attendo cominciano ad avere un sapore un po' troppo metafisico.

Con tale definizione mi riferisco ai meeting di lavoro cheMetafisico non hanno quasi nessun legame concreto con la realtà ed in cui si finisce per parlare di processo fine a se stesso. Proposte da teatro dell'assurdo fanno capolino ma la cosa che mi strabilia e al tempo stesso mi annoia è il fatto che tali proposte finiscono per essere ampiamente discusse e sviscerate.

A volte mi viene la tentazione di pensare che sia _io_ ad essere quello fuori dal contatto con la realtà e che le argomentazioni metafisiche siano una realtà che mi rifiuto di vedere, finendo regolarmente per addormentarmi e fare scena muta. Poi mi confronto con qualche altro collega, che non ha partecipato al meeting, e scopro di avere in fondo ragione.

Il problema grosso è evitare di farsi etichettare come dormiglioni ed è per questo importante, durante i meeting metafisici, pensare a qualcosa di intelligente da dire o da chiedere anche se in fin dei conti non ne vale assolutamente la pena.

E non che non sia già successo: alla domanda sul perché il developer (io) che avrebbe dovuto implementare il diffgram non fosse stato invitato ai meeting di discussione del formato, tutt'altro che metafisici!, mi son beccato la seguente risposta: «ma è uno di quei meeting in cui di solito ti addormenti...». Roba che ho dovuto fare davvero tanto per ristabilire un po' di credibilità. Cose da metà-fisica!

-quack

Technorati Tags:

Le chiavi di casa

Jun 27, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Apple #Cazzate

Se il computer fosse una casa, il SO sarebbe il "maggiordomo" mentre il software installato sarebbe da equiparare agli ospiti e/o servitù, a cui dare appunto le chiavi di casa. Giorni fa ho provato la beta di Safari sul un mio PC: che sarà mai, mi ero detto? Sorpresa:

chiaviCasaApple

Mi preme far notare che questo popup appare nonostante Safari sia stato completamente disinstallato. E nonostante avessi mostrato in precedenza totale disinteresse per QuickTime e iTune. Bottom line: ho affidato le chiavi di casa al software sbagliato (sarò drastico, ma la vedo così).

La prossima versione di Safari? Solo in una VM of course

-quack

Technorati Tags:

SuperTools: FileHippo Update Checker

Jun 26, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Link

FileHippo Con tutti i problemi di sicurezza che si leggono in giro, mantenere aggiornato il software che si usa sul proprio PC è un obbligo morale.

Per fortuna un tool molto pratico come FileHippo Update Checker può davvero fare la differenza.

Il funzionamento è davvero banale: scaricare l'eseguibile e salvarlo da qualche parte (magari sul desktop, sempre molto comodo). Se non si salva l'eseguibile in un folder locale, il tool avrà problemi a funzionare.

Una volta lanciato, il tool farà un'analisi di quanto c'è di installato sul proprio hard drive:

Analisi

per poi successivamente aprire una pagina web contenente i link a tutti i programmi che necessitano di aggiornamento con tutte le informazioni sulle versioni:

Detected

inclusa una sezione sulle eventuali beta:

BetaDetected

Nonostante sia una versione beta, FileHippo funziona davvero egregiamente: occupa pochissimo spazio (~120K) ed è molto veloce. Oltre ad essere freeware.

Insomma, come da mio solito per questi super tools il mio consiglio è uno solo: accattatavillo!!

-quac'

Technorati tags:

Gadgets 101

Jun 25, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Link #Windows

I curiosoni come me sono sempre stati "stimolati" dal vedere iconcine «nuove» nella tray area dei PC di amici e conoscenti.

ispetgadget

La «versione» nuova di tali iconcine è rappresentata dai «gadget» disponibili per le varie piattaforme.

Ultimamente ne ho scoperti 3 di nuovi ed interessanti per Vista, davvero molto comodi e che a questo punto mi fa molto piacere condividere.

Il primo è CallWave SMS e permette di mandare - previa registrazione gratuita - un SMS a quasi tutti i cellulari del mondo. Davvero molto comodo seppur con qualche bacuzzo.

Il secondo è The Magic Folder, che io rinominerei l'aspirapolvere magico. Trascinando un file sul gadget si ottiene l'effetto di spostarlo nel folder più appropriato in base al tipo di file, configurabile per estensione: funziona anche con selezioni multiple; è molto comodo per selezionare tutto il contenuto del desktop e fare pulizia immediata da cui il nome di aspirapolvere magico. Altro che Stacked Folder di Apple. Tze!

Il terzo ed ultimo di questa carrellata è il Woot-gadget. Woot.com è un sito che vende un solo articolo al giorno (per lo più roba di elettronica) a prezzi estremamente scontati. Le quantità sono limitate per cui è importante agire in fretta: niente di più comodo perció di un gadget che tiene d'occhio per noi il sito in questione.

Enjoy!

-quack

Technorati Tags:

Tipi da Messenger: gli impazienti

Jun 24, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #MSN Messenger

MSNImpazienteChi è l'impaziente?

L'impaziente è il contatto messenger che ha urgenza di contattarti: mica per un motivo importante, sia chiaro! Ma per raccontarti l'ultima barzelletta, passarti l'ultimo link alla moda, raccontarti l'ultimo gossip del momento.

Il punto è che l'impaziente arde dall'urgenza di avere un riscontro al suo messaggio. E lo fa in due fasi, distanziate di un delta temporale a piacere inversamente proporzionale all'impazienza del tipo in questione. Impazienza a sua volta classificabile grosso modo in 4 fasce: impaziente lento, impaziente moderato, impaziente grave e impaziente clinico.

Fase uno. Messaggio: «ci sei?» o qualcosa di simile.

Fase due. «Trillo», in inglese «Nudge», che viene notato anche dal collega che soprassiede nel frattempo in ufficio. E che ti fa notare che di «trilli» ne ricevi abbastanza (il collega appartiene alla sottospecie «capo impiccione»).

Gli impazienti che conosco io appartengono tutti alla categoria «clinici», con un delta temporale c6-trrrillo[1] inferiore al millisecondo; per tale motivo occorre una dose minima di prevenzione. Evitare cattive figure è facile: basta disattivare il suono del trillo dal menù opzioni, come ho già fatto:

NoNudge

Ai miei impazienti dico: state avvisati... non vi «sento» più!!! Stick out tongue

Technorati Tags: ,


[1] © by paperino Smile

T-shirt umoristiche

Jun 23, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

ROFLMAOHo una grande passione per le t-shirt umoristiche. Tempo fa mi cadde lo sguardo su quella sulla sinistra.

È basata sul gioco di parole derivante dall'acronimo LMAO (laughing my a-- off).

La si può trovare in vendita presso questo negozio online.

Siccome non riuscivo più a trovare la maglietta in questione ho dovuto ravanare un po' in giro con i motori di ricerca.

Alla fine sono atterrato su questo blog, all about t-shirts, chiamato t-shirts around the internet. Big Smile

Da lì mi son fatto catturare da un paio di altre t-shirt.puffi

Tra queste la t-shirt nell'immagine qui a destra, chiamata l'attacco dei puffi.

Consiglio vivamente di fare un giro sulla photo gallery della maglietta: è troppo troppo divertente!

-Enjoy!

Technorati Tags:

Questo e' un lavoro

Jun 22, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Video

...per Superman!

E chi non ha sognato mai di fare un'uscita del genere? (io la farei in uno di quei meeting noiosi giusto per dare un po' di colore)

-quack

Technorati Tags: ,

Brevetti software

Jun 21, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Software

Raccolgo un paio di fatti e opinioni degli altri.

Raymond Chen (passata quasi inosservata):

"Software patents suck!" It's irrelevant what your or my opinion of software patents is. So long as they are legal, they will exist, and you and I will just have to deal with it. If you want a change, write to your congressman. Support candidates whose position on software patents is compatible with yours. Complaining to me accomplishes nothing.

Mark Shuttleworth:

Neither Canonical nor the Ubuntu project have any interest in signing an agreement with Microsoft on the back of the threat of unspecified patents. We have consistently (but politely) declined to pursue those conversations with Microsoft, in the absence of any details of the alleged patent infringements.

Accordo di Microsoft con Xandros:

Not content with one Linux deal with Novell, Microsoft has announced at the US Tech Ed that it’s done a similar deal with Novell’s competitor, Xandros, despite the latest draft of the GPLv3.

Accordo di Microsoft con Linspire:

Microsoft signs deal with Linspire

L'approccio Ubuntu:

 

Che dire: c'è gran fermento sull'argomento!!

-quack

Technorati tags:

Etichette

Jun 20, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Aneddoti #Cazzate

label collage Si narra che quando Einstein lasciò la Germania nazista per espatriare negli USA dovette affrontare una guardia alla frontiera che, tra le generalità e le domande di rito, chiese:

«Razza?»

«Umana!», fu la risposta di Einstein.

Non mi piacciono le etichette nonostante ce ne siano davvero tante tra cui poter scegliere; e provo una certa compassione per chi passa il suo tempo a cercare di appiccicare etichette sugli altri. Prendo in prestito da quel genio che fu John Lennon per ribadire che «Life is what happens to you while you are busy sticking labels to others».

Per quanto mi riguarda poi ho la pelle molto ruvida; provare ad incollarci un'etichetta è tempo e fiato sprecato: «non attacca» Big Smile

-quack

Technorati Tags:

Bachi noiosi: WMP11

Jun 19, 2007 - 0 comments - Archiviato in: #Windows

Il software non è mai perfetto, soprattutto quando si tratta di un sistema complesso come Windows Vista.baco È da un bel po' che ho beccato un paio di bachi di windows media player 11 davvero antipatici. Per il primo, quello davvero antipatico, così antipatico che mi aveva spinto ad installare un player aggiuntivo, l'ho risolto via workaround. L'altro, ha un aspetto molto randomico, ma per fortuna è molto meno antipatico del primo. Di che si tratta?

  1. Sul mio laptop DELL, verso la fine di una canzone diciamo 10-15 secondi prima che passi alla successiva, windows media player si mette a fare un po' di scratching. Ho indagato con Filemon e ho notato che in quello specifico punto WMP ravana un po' in giro nel folder della canzone.
    Alla fine ho trovato un post in giro che spiega che il tutto ha a che fare con gli Enhancement del suono (e quindi ha una qualche relazione con i driver della scheda audio). Disabilitandoli, WMP smette di fare il pazzo deejay. Ci si arriva via Control Panel/Hardware and Sound/Sound, cliccando su Speakers e poi scegliere il tab Enhancements. Dopo di che spuntare l'opzione mostrata qui sotto:
    WMPBug1
  2. Ogni tanto, molto ma molto randomicamente, chiudere WMP non uccide il processo corrispondente. L'effetto che si ottiene è che WMP continua imperterrito a suonare. Il workaround, banale, è quello di far partire il Task Manager e uccidere il processo.

La speranza è che questi bachi vengano sistemati nel SP1: non c'è niente che sia davvero uno showstopper. Il che mi porta a fare la prossima domanda: ma ci sarà un SP1 o Vista sarà il primo OS Microsoft a non averne uno? E cosa vorreste che venga sistemato nel SP1? Io ho la bocca cucita Stick out tongue

-quack