House remodeling: in progress...

Mar 28, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Aneddoti #Hardware

Oh my God! I lavori di rimodernamento della cucina/living room proseguono alla grande. Finalmente sono riuscito a far portare i cavi AV sul camino: 8 AV, 1 Cable-TV e 2 HDMI. Dovrebbero bastare per collegare tutte le possibili sorgenti AV di questo mondo (PVR, XBOX, lettore DVD). Ora si tratta solo di scegliere il giusto televisore e son molto indeciso tra un Viewsonic (con un solo ingresso HDMI) e un Philips (un po' più costoso, ma con due prese HDMI: PVR+XBOX hidef). Consigli?

Anche le formiche...

Mar 27, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Link

Formica Blog!! ...nel loro piccolo bloggano! Smile

Non toccate quell'HW

Mar 25, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Aneddoti #Cazzate #Microsoft

Sommario di una scenetta accaduta realmente:
capo: Hey, avrei bisogno di scambiare il monitor col tuo (motivi estetici)
io: hey, facciamo durante il weekend? Sai sono paranoico e sto debuggando
capo: eh, ma che vuoi che sia... 2 cavi
io: ok
-ZAP- (il pc freeza, gli schermi vanno a puttane, la sessione di debugging segue)
io: poi dicono che *IO* sono paranoico. Devil

Francia vs. Apple

Mar 23, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #DRM

Leggevo in questi giorni che la Camera Francese ha approvato una legge - che dovrebbe passare in Senato più in là - che costringerebbe i produttori di canzoni con DRM all'interoperabilità. Ammettendo che la legge passi, ci sarebbero un paio di possibilità che non elenco.

Questo mi fa capire quanto sia difficile intervenire in materia: quanto è giusto spingersi nel chiedere "interoperabilità"? Io non ho ancora un'opinione.

Ritorna la sfida del mese

Mar 21, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Blog-Tech

Dopo tutti i casini tecnici con il mio ISP - che ha pensato di migrare il tutto su 64 bit - ho deciso di riscrivere il blog da zero. Ho fatto delle piccole prove con ASP.Net e "oh my God" tutto il processo di sviluppo e' stato notevolmente semplificato. Ecco come voglio approcciare il problema:

1. Usare le master pages per avere il look consistente
2. Creare un Web-Control ad-hoc in grado di fare il rendering dei vari templates. Ho fatto qualche prova e io stesso ho detto: "wow"
3. Obbedire ai requirement stringenti di security del mio ISP dando la possibilita` di usare Access/SQL Server semplicemente cambiando un parametrillo di configurazione
4. Usare la parte WebServices per interfacciare il tutto con BlogJet. Da questo punto di vista penso di prendere un po' di codice in prestito da dasBlog.

La challenge sembra interessante. Per ora sono riuscito ad avere piu' o meno lo stesso look and feel, ma decisamente con molta, molta funzionalita` in meno. Sara' un progetto lento, per ora sono hostato sul vecchio server che ogni tanto singhiozza.

 

Blackout

Mar 15, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Blog-Tech

Negli scorsi giorni ci son stati un po' di problemuzzi sul server che ospitava questo blog. Probabilmente, sarà spostato ancora su un altro server (sempre con la stessa URL per cui in fin dei conti non cambia proprio niente).

P.S. I problemuzzi non sono ancora finiti... Sad

Pop quiz (1)

Mar 12, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Codice

Cosa c'è di sbagliato nel codice qui sotto (in C#)?

try 
{ 
    .... 
} 
catch(XYZException e) 
{ 
    if(e.Message.StartsWith("The server is offline")) 
    { 
        // do something 
    } 
    else 
    { 
        // do something else 
    } 
}

 

Mi sento un po' tedesco

Mar 10, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Politica

Mi capita spesso di essere in imbarazzo con i miei colleghi per qualche uscita del nostro "Presidente" (mi ricordo la battuta sulla superiorità dell'occidente costatami più di qualche imbarazzo). Ma questo video, che in Italia è stato direi "censurato", è spettacolare.

Tracking down a memory leak

Mar 8, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Link

Uno dei vantaggi dei linguaggi managed (Java, C#, ecc.) è quello di rendere quasi impossibili - a meno di imperizia - i memory leaks. Quando però succede, sono guai. Dopo averci perso quasi 24 ore, ho un suggerimento per me stesso. Questo articolo è semplicemente favoloso!

Perché non mi piace Unix

Mar 7, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Aneddoti #Cazzate

Ho abbandonato ogni tentativo di capire Unix il giorno in cui mi è successo questo: ero nel LAB di Matematica presso la facoltà di Scienze di Bari che scrivevo il codice per la parte pratica del corso di Calcolo Numerico (materia interessante ma alquanto astratta: avendo studiato su fotocopie di appunti presi in classe è stata la prima volta che ho organizzato un falò post corso). Molti programmi numerici li avevo scritti nella comodità di casa mia sul mio PC (MS-DOS allora!), ma quelli che avevano bisogno di plotter andavano scritti nel LAB per poter dimostrare la conoscenza delle librerie grafiche del compilatore Fortran usato nel lab. Il lab girava su un mini computer con una ventina di terminali, due floppy drives, un paio di stampanti ed un plotter su cui ci girava l'ennesima versione di Unix (manco a dirlo solo un paio di terminali erano 'grafici' nel senso che si poteva vedere un'anteprima di quello che si plottava, ma la modalità grafica era completamente incompatibile con quella testo per cui si doveva scrivere la riga di comando alla cieca: tecnologia antidiluviana immagino tuttora in uso visti i fondi per le Università). Ero li che copiavo i miei file sul floppy (lo spazio a disposizione della sessione era solo per la sessione: uno script malefico cancellava tutto a fine giornata visto che l'hard disk era di qualche decina di MB) e spentasi la lucina rossa - mentre pensavo chissà che - ho tolto il floppy dal drive.
ANATEMA. Non avevo "smontato" il filesystem (lo avevo sempre fatto). I venti terminali si son bloccati tutti, il contenuto del floppy è andato perso e l'amministratore ha dovuto: sbloccare i terminali, ripristinare la normalità, usare un tool per formattare il floppy (il SO si rifiutava di riconoscerlo persino come floppy vuoto!) e darci una mano a recuperarne i file. Per mezz'ora sono stato involontariamente l'incubo del LAB. Li ho detto a me stesso "Unix, no grazie".

In mia opinione (e non solo mia) Unix è vecchio. Ho provato Linux diverse volte, ma solo da immagini preconfezionate per Virtual PC: mi terrorizza l'idea di driver scritti su stracci di documentazione o basati su reverse engineering. E da un paio di anni a questa parte, mi terrorizza l'idea di software di sistema compilato senza "canary" (vedi XP service pack 2). Ma su questo ci torno.

-Quack

Corollario al post precedente

Mar 7, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Security

Solamente: "Come Volevasi Dimostrare"

Questi tempi erano gli stessi di Windows XP prima del service pack 2. La disponibilità di banda larga a "basso prezzo" ha cambiato l'informatica per sempre. Qualcuno si è dovuto adeguare, qualche altro ha preferito raccontare favole.

Apple style

Mar 3, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Questo che riporto dal sito di Apple era vero fino a 2 giorni fa:

Go ahead, just try to play Halo on a budget PC. Most say theyre good for 2D games only. Thats because an integrated Intel graphics chip steals power from the CPU and siphons off memory from system-level RAM.

Tradotto in soldoni:

I chip grafici di Intel fanno cagare perché rubano memoria di sistema e preziosi cicli di CPU

Ma ecco che, meravigliosamente dopo l'uscita dei nuovi Mac Mini:

Mac mini features a graphics processor integrated into the system, and one thats no slouch, to boot. The Intel GMA950 graphics supports Tiger Core Graphics and the latest 3D games. It shares fast 667MHz memory with the Intel Core processor, for an incredible value proposition.

Che gran parac*li quelli del marketing! Big Smile Cliccate qui per saperne ancora di più

La censura degli stupidi

Mar 2, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Privacy

Domanda: se un gruppo di persone con intelligenza inferiore al normale (=stupidi) decidesse di censurare, che ne so, dei siti Internet come realizzerebbe il progetto?

Risposta: semplicemente imponendo agli ISP 'locali' di modificare i record DNS.

*** notare che questo "metodo" è molto simile a quello che alcuni criminali usano per truffare online (pharming) ***

Quack

P.S. come se già il concetto di censura non fosse di per se abbastanza stupido. Ricordatevene in cabina, mi raccomando! Smile

P.S. come se per scommettere, non fosse possibile farlo via telefono (immagino che prima o poi dirotteranno anche le linee telefoniche per par condicio Smile)

Lèttérê accentate per expat, soluzione 2 (definitiva!)

Mar 2, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Link

Avrei potuto editare il post, ma questa pagina valeva un "post" a parte. ArsClip, che è una figata, non è proprio il massimo per scrivere lettere con l'accento visto che l'implementazione si basa sulla clipboard. Molto meglio un keyboard layout, fatto apposta per questo scopo!

Sai fare il cubo?

Feb 27, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Aneddoti #Cazzate

Cubo di RubickNella mia vita ho fatto anche quattro mesi di naja (tre reali e uno in «convalescenza» Smile) quando ancora era obbligatorio per un anno (in realtà visto che pesavo 47Kg x 1.80m, non avrei dovuti farne per niente Devil)

Il primo giorno un «nonno» (che genio) mi ha chiesto di getto:

Lo sai fare il cubo?

Ho risposto:

Eh si avevo imparato da una rivista, con tutte le formule... se mi ci metto potrei anche ricordarle; ma a che serve qui? Big Smile Big Smile Big Smile

Quack!

P.S. perché bloggo questa cazzata? Perché se dovessi battere la testa e perdere la memoria, vorrei che quest'episodio non fosse perso Smile

Pensiero del giorno

Feb 27, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Aneddoti #Pippe Mentali

thread 1:
Pensa un numero a caso!

thread 2:
Pi greco!

Per i fan di MSN Messenger

Feb 26, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Link #MSN Messenger

Questo sito è spettacolare, soprattutto per la sezione Free Winks. Wink
Enjoy!

Dedicato alla mela

Feb 25, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Security #Software

Poco più di 10 anni fa, all'uscita di windows 95, la Apple si congratulò con Microsoft per aver finalmente rilasciato un OS che prevedesse l'uso dei long filenames con questa immagine (se ben ricordo pubblicata su testate come il New York Times):

Ora che la Apple è atterrata nel mondo x86, nel mio piccolo, dedico questa minuscola immaginetta Secunia based:

SmileBENVENUTI IN x86!!! Orsù, al lavoro sui vostri compilatori!Smile

Quack! Devil

P.S. (la vulnerabilità non centra con l'architettura x86, ma la coincidenza dei tempi è semplicemente diabolica!)

Amore romantico (in inglese)

Feb 25, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Video

Quoto:

...I think this «put your favorite console name here» is just the best present I've ever bought for you, baby! Big Smile

Software Problematico (4) - la serie continua

Feb 25, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Security #Software

Tempo fa ho scritto un post chiedendomi a cosa servissero 70 megabytes per Adobe Reader. Premessa per quello che segue: non ho cambiato idea. Avevo "installato" in precedenza Foxit reader, solo 1.4 megabytes (sta su un floppy) e avevo usato discretamente parecchie funzioni anche con file problematici.

Oggi l'inconveniente: cerco di stampare un "francobollo elettronico" sul sito delle poste (quelle americane; in Italia il francobollo elettronico arriverà quando qui passerà in disuso sostituito da altra tecnologia). Tale sito delle poste ha avuto una piccola evoluzione (se così si può dire) su cui vale la pena aprire una parentesi:

[AproParentesi]

La prima implementazione era basata su applet Java: richiedeva l'installazione del SUN Java Runtime cherappresenta una delle fonti primarie di virus e worm da quando in Internet Explorer sono stati resi "sicuri" gli ActiveX. A causa di ciò, mi son beccato l'ultimo virus (in realtà ho tenuto sotto controllo tutta l'evoluzione dell'infezione) della mia carriera, visitando la homepage di repubblica per un baco identico a questo fresco fresco di 2 settimane fa (per la serie sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico Devil). In quanto a download, il Java Runtime è un mostro di circa 100 megabytes di download che non è neanche installato di default negli ultimi PC.

Avendo probabilmente subito le proteste di qualche utente, l'azienda che ha scritto il portale delle poste ha deciso di cambiare l'implementazione. Non più un applet Java, ma un misto javascript+pdf che si contorce per bypassare il blocco dei popup e far apparire la pagina di stampa di Acrobat Reader. Il progresso è stato visibile (anche in termini di download richiesto: l'ultima versione di Adobe richiede solo 70 megabytes di download rispetto ai 100 del Java Runtime) ma non sufficiente: io non ho installato Adobe Reader ed è praticamente impossibile far funzionare il sito con Foxit. Decido di scaricare a malavoglia il reader (il sito richiede la versione 5 ed io quella scarico), ma la versione 5 semplicemente non funziona.

[ChiudoParentesi]

Decido quindi di scaricare la versione 6 (solo 29 megabytes) e qui ricevo altre due sorprese. Invece di un standalone EXE, devo scaricare Adobe Download Manager che a sua volta si connette online (per fortuna girava con le credenziali di amministratore e riesce quindi ad aprire una porta outbound - non senza casini - sul mio firewall impietoso) e scarica i rimanenti pezzi necessari all'installazione.

Alla fine del download, mi si presenta una finestra di dialogo stupida: vuoi installare l'applicazione? Dico di si e parte l'installazione vera e propria ma ATTENZIONE: non si trattava dell'installazione del reader, ma della Yahoo toolbar che se non avessi letto attentamente mi sarebbe stata installata contro la mia volontà. La finestra di dialogo non lasciava trasparire la possibilità di saltare tale step, mi son fidato quindi e ho cliccato Cancel. Solo allora è partita l'installazione del reader che ha richiesto il restart di Internet Explorer per poter poi finalmente funzionare.

E pensare che, essendo il francobollo elettronico un'immagine, basterebbe semplicemente generare una GIF (o PNG!) al volo sul server ed evitare che l'utonzo debba installare quintalate di crapware. Sono semplicemente schifato (e incazzato perché tutto questo ha rubato 30 preziosissimi minuti del mio tempo). Devil