Redirect risolto!!

Aug 21, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Blog-Tech #Codice #Link

Sono riuscito a risolvere il problema del redirect dei vecchi feed. La soluzione, direi semplice, mi è stata suggerita sul forum di community server. Il classico uovo di Colombo. Trattasi di implementare un semplice HttpModule che semplicemente sta lì in ascolto della vecchia URL e fa un redirect se coincide con i vecchi feed. Il Codice, davvero semplicissimo tanto da starci intero in questo post, è questo:

 

    1 using System;

    2 using System.Web;

    3 

    4 namespace CommunityServer.FeedRedirect

    5 {

    6     /// <summary>

    7     /// Simple feed redirect httpmodule

    8     /// </summary>

    9     public class FeedRedirect : IHttpModule

   10     {

   11         public void Init(HttpApplication app)

   12         {

   13             app.BeginRequest += new EventHandler(BeginReq);

   14         }

   15 

   16         void BeginReq(Object sender, EventArgs e)

   17         {

   18             HttpApplication a = (HttpApplication) sender;

   19             if(a.Context.Request.Url.ToString()=="OldUrl")

   20             {

   21                 a.Response.Redirect(@"**NewUrl**", true);

   22                 return;

   23             }

   24         }

   25 

   26         public void Dispose() {}

   27     }

   28 

   29 

   30 }

 

L'http module va poi registrato nel web.config con questa riga nella sezione httpModules (ma va?):

<add name="FeedRedirect" type="CommunityServer.FeedRedirect.FeedRedirect, FeedRedirect" />

Semplice e fico!

Buon redirect a tutti!

-quack

P.S. il codice l'ho incollato direttamente da VS con questo fichissimo plugin chiamato CopySourceAsHtml (ma va?)

P.S. per chi mi legge via feed: benvenuti sul mio nuovo blog!

Domanda a trabocchetto

Aug 20, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Ma quest'uomo ha il doppio della pazienza di una persona normale?!?!

Animator vs. Animation

Aug 19, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Questo filmato flash è carinissimo:

http://www.deviantart.com/deviation/34244097/

Non sarà un'avventura

Aug 18, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

 Surprise

HANOI - Si era inventato un naufragio e una rocambolesca avventura in mare per coprire una scappatella con l'amante. Ma non è stato attento ai particolari e ora un pescatore vietnamita rischia di finire in galera. Nguyen Van Huong, 36 anni, originario della provincia di Quang Nam, aveva dichiarato di essere sopravvissuto a un tifone e di aver vagato nell'oceano per 13 giorni.

Fonte: Pescatore si inventa naufragio per coprire la scappatella - esteri - Repubblica.it

Moglie: caro che ti è successo?
Pescatore: guarda, un'avventura...

LFC on the beach

Aug 16, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Aneddoti #Cazzate

Ieri da buoni immigranti nostrani abbiamo festeggiato il ferragosto in spiaggia con un immenso barbeque, chitarre, balli di gruppo (solo audio) e tanta voglia di divertirsi. Tra i partecipanti c'era pure il mio ex prof. di Linguaggi Formali e Compilatori (a sinistra nella foto a destra) in visita a Seattle per una conferenza. All'epoca, indeciso se scrivere un compilatore simil-Pascal exnovo o riciclare pezzi di un compilatore già usato, pensai fra me stesso: ho tutta la vita davanti per scrivere compilatori da zero. Da allora ne riscrivo quasi uno ogni sei mesi (esagero ma mi piace). Coincidenze della vita!

Al party, tenutosi in spiaggia qui:

hanno partecipato circa 80 persone tra cui anche alcuni autoctoni appassionati della cultura Italiana. A fine serata abbiamo giocato al gioco del rubabandiera con la variante "figurata".

 

A quanto pare è piaciuto tanto. Un americano, incredulo davanti ad una scena assolutamente ridicola di una piramide di tre persone in corsa disperata, eccitato mi ha urlato "I love this game!" Big Smile

Sperando di bissare al più presto!!

-quack

Sono in ferie...

Aug 15, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Aneddoti #Cazzate

...ma solo per due giorni Sad.

Mentre cazzeggiavo sul desktop di casa ho trovato questa immagine carinissima:

Achievement: you can do anything you set your mind to when you have vision, determination and an endless supply of expendable labor.

 

Un premio a sorpresa a chi riesce ad indovinare il riferimento nascosto in questa immagine. Big Smile

Windows Live Writer Beta

Aug 14, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Link #Software

 

Windows Live Writer screenshot Non ho neanche cominciato ad usare BlogJet seriamente (a parte un piccolo post di prova per testare l'installazione di Community Server) che ho scoperto, tramite http://news.com.com l'esistenza di questa BETA. Ed infatti questo post è proprio scritto tramite questo SW.

In passato ho provato anche W.Bloggar che fa il suo dovere ma costringe un po' ad usare l'HTML puro. BlogJet mi sembrava il giusto compromesso (seppur con qualche baco: tipo le lettere accentate nel titolo non funzionano quando si edita il post). Ed invece ecco a voi "Windows Live Writer".

Le prime impressioni sono state ottime: al primo lancio ha persino cercato di capire da solo che tipo di piattaforma si sta usando per il blogging... 

L'editing delle foto inline é fichissimo e permette di aggiungere effetti on the fly: senza dover passare da Photoshop o equivalenti per piccole cose come il watermark, l'effetto "carta fotografica" e molto altro.

Accattativillo (è gratis) e fatemi sapere!! 

-quack

PS. Ho l'impressione che quello delle lettere accentate sia un baco di CS 2.1 RC. Speriamo sia stato sistemato nella versione 2.1 RTM

Sfiga è...

Aug 12, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Blog-Tech #Cazzate

…farsi il “mazzo tanto” per configurare la RC1 di Community Server pochissime ore prima che uscisse la versione finale.

-quack!!!

Welcome to my new home

Aug 12, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Blog-Tech #Cazzate

Attendo speranzoso commenti.Smile

-quack

P.S. a quanto pare l'import dei dati, sebbene painful, è andato a buon fine. Resta da importare la skin.

P.S. ho in mente anche di fare il redirect dei vecchi feed

Cambio blog (spero per l'ultima volta!!)

Aug 8, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Blog-Tech #Cazzate #Codice #Pippe Mentali

Quando qualche mese fa ho deciso di scrivere un blog, mi son subito preoccupato di cercare l'applicazione che funzionasse meglio per le mie esigenze. Avevo pochi requirements in testa e pensavo che - essendo un blog in fin dei conti un DB con 2 tabelle - avrei trovato subito l'implementazione migliore. Listo qui i requirements e ditemi se hanno poco senso:

  1. Che avesse un editor HTML wysiAwayg (=what you see is ALMOST what you get) integrato (tipo wordpress)
  2. Che fosse gratuito da hostare su un mio dominio
  3. Che supportasse il posting in più categorie (perché al mondo siamo liberi)
  4. Che fosse facile da personalizzare... mi piace l'impostazione a tre colonne, la possibilità di usare uno dei tanti skin di panna-smontata, ecc.
  5. Che fosse self-contained. Nessun DB remoto con cui sfrantecarsi l'anima per poter facilmente migrare su un host diverso
  6. Che girasse secondo i requirement di un WebHost umano (con un occhio alla security)
  7. Che fosse scritto in .Net, magari 2.0 e che fosse facile scriverne plugins.

Dopo un paio di piccoli tentativi (tra cui wordpress che mi dava pochissime libertà in quanto a skinning) mi son procurato un host ed ho installato dblog. Scritto interamente (ehm quasi) in ASP puro usava un DB access per la persistenza dei post/commenti. DBlog centrava 5 requirements su 7... mancava il posting multiplo (di cui mi son affrettato a scrivere un "addon") e l'implementazione in .Net: me ne son accorto subito in quanto il mio "addon" ha richesto decine e decine di righe di codice (~100 se ben ricordo)... ma fa niente, tutto filava liscio fin quando...

Il mio host ha deciso di spostare il mio blog su un server 64 bit puro; siccome il mio host è gratuito e a caval donato non si guarda in bocca (non si può pagare un fitto per hostare delle cazzate secondo la mia filosofia) ho accettato mio malgrado la sfida che presentava subito un problema: il DB access che sui 64 bit non è più supportato. Ho provato a riscrivere l'accesso ai dati, ma DBLOG usava alcune caratteristiche specifiche di Access (tipo il paging) ed il codice SQL era sparpagliato un po' ovunque.... Tempo di guardarsi in giro fare due conti (ne scrivo uno io o ne cerco uno che funziona?) e provare prima dasBlog e poi Thinkjot.

dasBlog ha tuttora (nella versione 1.8) problemi a girare su host medium trust. Nonostante qualcuno facesse notare che questo behavior si può considerare un baco a tutti gli effetti, qualche simpatico developer ha pensato di chiudere il baco come "postponed" secondo la logica "sul mio host funziona, chissenefrega il resto del mondo può aspettare". Qualcun altro allora - armato di santa pazienza - ha cominciato a tagliuzzare e modificare a martellate dasBlog per farlo girare su medium trust togliendo via via "features inutili" (hey, l'implementazione della MetaBlog API non era così inutile!!): risultato thinkjot; ha funzionato, l'ho provato ed è cominciata la mia prima migrazione dei dati (posts e commenti) conclusasi abbastanza felicemente (qualche commento ha perso il nome dell'autore, ma fa niente) con del codice scritto a manina dal sottoscritto.

Sarei stato superfelice se non fosse per il fatto che, poiché i posts sono memorizzati su file XML, il tutto è di una lentezza esasperante... mentre qualcosa ancora non funziona.

Tempo di guardarsi in giro fare due conti (ne scrivo uno io o ne cerco uno che funziona? Eterno dilemma) e scopro CommunityServer. È fantastico: il blog é fatto molto bene e ci sono siti e siti che ospitano add-ons, consigli, ecc. ecc. L'unico neo é che richiede un SQL server... la prossima migrazione potrebbe essere piú dolorosa, ma a quanto pare qualcuno ha avuto problemi in passato ed è nata l'idea di un formato blog indipendent... ma su questo ci torno in un prossimo post.

Auguratemi buona fortuna!

To be continued...

VirtualPC mania

Aug 1, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Link #Software

Tempo fa microsoft ha rilasciato VirtualPC come free software (nel senso di aggratis). Questo ha causato un fiorire di idee e di posts molto interessanti. Uno fra i tanti è questo.

A me intanto è venuta un'idea alquanto interessante. Il problema fondamentale di un'immagine virtualPC è che molto antipatica da sincronizzare... sarebbe molto comodo infatti poter avere *UNA* unica immagine sempre aggiornata da poter utilizzare in ufficio, a casa o in generale su piú hosts. Ho pensato a lungo a varie alternative:

  • Immagine su chiavetta USB da copiare di volta in volta su HD (cioé utilizzare la chiave USB come supporto per la sincronizzazione). Il problema è che a me non piace sincronizzare files a mano (essendo timido e pigro). Inoltre i file di immagine di solito non sono molto piccoli e quindi - oltre ad occupare permantemente uno spazio grande della chiavetta - richiederebbero operazioni di copia abbastanza lunghe nel tempo; sicuramente una soluzione non ideale
  • Immagine su chiavetta USB da utilizzare "direttamente". Questo non è ottimale sia per motivi di performance, sia perché le chiavette USB sono molto "delicate" rispetto ad un HD in quanto supportano solo un numero limitato di cicli di scrittura; soluzione da scartare sicuramente
  • Immagine su HD sincronizzata tramite FolderShare. Purtroppo il fatto che l'immagine sia molto grande (e quindi richieda una sincronizzazione di 650 MB e piú) non la rende praticabile.

Oggi ho peró avuto un'idea. Con virtual PC è possibile creare HD virtuali differenziali (rispetto ad un HD virtuale "base"). Il tutto si traduce nel:

  • Creare un HD di base ad installazione finita il piu' completo possibile; una volta completato si puo' comprimere in RAR (o equivalente) e tenere su chiavetta USB.
  • Creare un HD differenziale sincronizzato tramite FolderShare per tenere la macchina virtuale aggiornata

La cosa più incredibile è che tutto rimane fattibile tramite SW gratuito.

-quack

Per chi voteró in futuro

Jul 29, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Politica

Solo un link: www.antoniodipietro.it

(peccato alle passate elezioni non avessero presentato una lista per gli esteri)

-quack

P.S. si sono molto disgustato per l'indulto sui reati finanziari

Po-PoPo-PoPo-Po

Jul 12, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Siamo campioni del mondo! Mondo! Mondo! Mondo!!

2 giorni son sufficienti per capire che non era un sogno!

Goduria in HD

Jul 5, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

Devo ammetterlo, ero troppo pigro per andare a ritirare il ricevitore HD (è gratis) per la partita di oggi (studiare cablaggi alternativi, scaricare plugin per mediacenter, ecc.). L'ho fatto e ne è valsa la pena.

Mi hanno convinto due cose:

  1. Questo sfottò di Severgnini
  2. La minaccia di un amico-collega (dotato di HD) di organizzare un contro-evento a casa sua (c'avevamo visto Italia-USA e non è finita troppo bene) in barba alla mia totale scaramanzia (non ci credo ma funziona) 

Alla fine la mia scaramanzia ha vinto; ho ritirato il ricevitore ieri, ho fatto i collegamenti, scaricato il plugin firewire per mediacenter ed ha funzionato tutto quasi al primo colpo. Purtroppo gli idioti del palinsesto non hanno previsto i supplementari e quindi non ho potuto registrare le 2 perle dal vivo: per fortuna ce la ridanno stasera. Prometto di mettere i due goal online in risoluzione maxima.

Ora non ci resta che entrare nella leggenda. Forza azzurri.

-quack

P.S. immagino come stia risikando il giornalista Der Stronzen. Ma noi siam fatti, non parole. Fatti: Germania 0 - Italia 2 (due)

 

Serve una mano?

Jun 27, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Politica

Speroni dixit:

Gli italiani fanno schifo e l'Italia fa schifo. Perchè non vuole essere moderna e hanno vinto quelli che vogliono vivere alle spalle degli altri

Bossi dixit:

Se vince il no non ci resta che andare in Svizzera

Visto che non mi piace vivere alle spalle di nessuno e che l'Umberto sarà troppo preso nell'impacchettamento e trasloco, mi chiedo: serve una mano???

WinFS è morto

Jun 26, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Codice #Microsoft #Software

A quanto pare hanno staccato il respiratore a questo progetto che era diventato tutto e niente. Il rammarico più grande è stato il fatto che WinFS ha trascinato via con se ObjectSpaces: ora tocca aspettare il DLINQ per avere un layer di persistenza adeguato.

Per quanto mi riguarda, nonostance ci fossi un po' affezionato perché in passato ci ho lavorato anche io, sono contento che finalmente sia stata staccata la spina (un anno in ritardo)

Se ti distrai te frego

Jun 21, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate #Security

Questo sembra essere il motto di alcune tipologie aziendali (operatori telefonici in testa) qui in USA. Un paio di esempi dalla mia esperienza quotidiana:

  • Situazione 1:
    a casa ho attivato il blocco delle chiamate interurbane/internazionali. Questo perché nel 2006 chiedere 10cents al minuto o piú per chiamare fuori distretto (e qui in Ammeriga "distretto" non coincide con "prefisso") - quando con le moderne tecnologie VOIP/schede telefoniche le telefonate internazionali sono quasi gratis - é un furto legalizzato; ogni tanto peró questo blocco si "disattiva da solo": automaticamente mi ritrovo fatturate in bolletta decine di $ di chiamate "fuori distretto".
    Soluzione da adottare:
    chiamare l'operatore e chiedere: "come mai il blocco delle telefonate non é piú attivo?". Risposta dell'operatore: "ci scusi; detragga pure dalla bolletta il costo delle interurbane" (traduzione per i polli: noi c'avemo provato... te ne sei accorto, bravo!)
  • Situazione 2:
    ho attivato una carta di credito speciale che offriva interessi 0 per un anno su alcuni prodotti comprati da Fry's (seguirá spiegazione di cos'é Fry's). Nella bolletta del mese scorso c'era un pagamento "minimo dovuto" di 18$. Ho pensato che di solito le bollette indicano un pagamento dovuto minimo automatico, ma quando non ci sono interessi il pagamento é facoltativo. Wrong! Seconda bolletta ricevuta diversi giorni fa:
    pagamento minimo dovuto di 71$ decomponibili in
    18$ pagamento dovuto mese scorso
    18$ pagamento dovuto mese corrente
    35$ di "late fee"
    Soluzione da adottare:
    chiamare l'operatore e chiedere delucidazioni sul "pagamento minimo dovuto"; l'operatore mi ha perdonato la mia ignoranza su tale clausola é ha trasformato il late fee in anticipo sui futuri pagamenti dovuti

Chiamare l'operatore é una costante gravitazionale ammerigana: in alcuni casi aiuta registrare la conversazione, sempre col permesso dell'operatore (non chiedere il permesso é illegale, nun ce provate!). La differenza con l'Italia é che nel 99.5% dei casi l'operatore risolve la situazione definitivamente; nel 0.4% la minaccia di lasciare l'azienda funziona egregiamente; infine nel restante 0.1% la tattica giusta é chiudere la conversazione e richiamare il call center: molto probabilmente avete beccato un operatore con l'umore sbagliato.

Devo infine citare le situazioni in cui le offerte che arrivano per posta sono travestite da qualcos'altro: phishing vero e proprio, ma fatto old style.

-quack

Cambiamenti

Jun 16, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate

wow!
In una settimana é successo davvero di tutto. La formichina si é laureata: uno dei regali é stata una confezione di Puerto Rico che a quanto pare é il gioco da tavola piú bello in assoluto. Bill Gates ha deciso di andare in pensione mentre le azioni della societá hanno subito un tracollo. Il mio ufficio si riduce (per mia volontá) in minimi termini (un tavolino donato via per dare il posto alla lavagna). Se tutto questo fosse accaduto in uno stato di semicoscienza mi sarei sentito rapito dagli alieni.

P.S. anche l'uomo ragno si é tolto la maschera. Forse é un messaggio subliminale per farci capire che privacy non ne é rimasta molta in giro.

Libro sul comodino

Jun 7, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Recensioni

RootkitsIeri mi é arrivato questo libro. Ad un'occhiata superficiale mi é sembrato ben fatto: il libro é molto orientato sul 'come' piuttosto che parlare degli ultimi ritrovati tecnologici in tale materia (sarebbe stato obsoleto giá alla pubblicazione).
Maggiori dettagli seguiranno dopo la lettura dei primi capitoli.

Soda & mentos, binomio esplosivo

Jun 6, 2006 - 0 comments - Archiviato in: #Cazzate